Home
News
Forum
Rose 18/19
Schedilettantina
Mercato
Comunicati
Utente Anonimo
LOGIN
Registrati
Società
Elenco Società
Comunicati Società
Tabella Promo&Retro
Calciomercato
Svincolati
Campionati
Coppe
Marcatori
Fossil Cup
Conad Cup
Archivio Storico
Torneo della Montagna
I CR
Forum
Collabora con noi
I risultati sul tuo sito!
Area Riservata
Visite
Siti Amici
Mondo CR
Schedilettantina
Oscar del Calcio
Speciale Stadi
Fantacalcio
Il Resto del Mondo
Figli di un calcio minore
NEWS - IL PAGELLONE
<< Torna indietro
IL PAGELLONE

I nostri esperti hanno dato i voti a tutte le squadre al termine del girone d'andata
Salta il testo e vai ai commenti
calcioreggiano.comParla l'esperto - 09/01/2019

PAGELLONE DI FINE GIRONE D’ANDATA

SERIE D

MODENA FC 2018: Unica squadra imbattuta fuori casa certo, ma anche 5 pareggi e...delle 16 reti subite, ben 9 al Braglia (media di 1.12 a gara). Aghi di un pagliaio il cui raccolto è stato comunque positivo, ma di certo un risicato +2 dalla 2° piazza in pochi, a caval delle festività, se lo sarebbero atteso. VOTO 9.5

PERGOLETTESE: Lombardi che pagano caro proprio il big match del Braglia: con un ko in più, si ritrovano a ridosso del Modena sì, ma pur sempre a rincorrere. Un campionato comunque dai toni alti, con nessuna sconfitta casalinga e ben 34 reti all’attivo. Occhio al rendimento in esterna, che, se prolungato in malo modo come fino ad’ora, rischia di fungere da spartiacque. VOTO 9

REGGIO AUDACE FC: Vedasi sopra, ma con maggior rammarico: messa da parte la manfrina della partenza ritardata per ovvii motivi extra-campo, i ragazzi di coach Antonioli devono mangiarsi le mani per briciole cadute dalla bisaccia un po’ qua, un po’ là. Mazzata al “giro di boa” che arriva col ko vs Adrense, che di certo avrebbe regalato un Natale più sereno. VOTO 8.5

FIORENZUOLA: Rossoneri piacentini, oserei dire adatti per l’Apertura-Clausura Argentino: in un mezzo campionato difatti ne hanno disputati 3: un inizio roboante, una fase centrale da 4 risultati su 11 col segno “+”, poi una nuova ascesa. Indubbiamente una delle maggiori delusioni, nonostante il blitz alla 9° tornata in quel del Braglia. Montagne russe. VOTO 8

VIGOR CARPANETO: Vera nota lieta del momento: al pari della Pergolettese, feudo casalingo imbattuto e miglior retroguardia (12 reti subite) come la Reggio Audace. Con un Rantier così poi...il giusto compromesso tra un gruppo consolidato e giovani in rampa di lancio. VOTO 8

FANFULLA: Vedasi Fiorenzuola, un inizio strepitoso con successiva picchiata a terra senza paracadute. Un segno X con successivi 5 hurrà di fila, a cui ha fatto seguito un filotto di 8 match con 1 solo, bottino pieno. Andamento da migliorare sia in casa che in trasferta. Nota stonata: peggior difesa (con 25 reti al passivo) delle prime 10 in classifica. VOTO 7.5

CREMA: Copia ed incolla quanto detto per il Fanfulla. Un pareggio in più (ed ovviamente una vittoria in meno), con una difesa “leggermente” più arcigna. Ma per competere nei piani alti qualche miglioria è da apportare. VOTO 7.5

PAVIA: Una nobile decaduta...a cui affibbiare un altro “copia ed incolla”: in questo caso, un pareggio in meno per un totale di 6 ko. Mai s’è avuta l’impressione di una totale quadratura del cerchio. Nota di merito al duo Mangiarotti (10) – Franchini (6), autori di più della metà del totale biancorosso crociato. VOTO 7.5

SAN MARINO: Con al timone l’ex Rimini Muccioli, una prima parte di campionato decisamente positiva per i “Titani”. Società in fase di rinnovamento, tanti giovani ma una verve ed una compattezza spalmata lungo tutte le 17 gare disputate. Numero di sconfitte e reti subite lo evidenziano. Unico neo: la sterilità offensiva. VOTO 7

LENTIGIONE: La mano di Mister Salmi s’è sempre vista...la forza del gruppo altrettanto. La mancanza di uno (o più) bomber...meglio sorvolare. Come più volte letto e riletto, detto e ridetto, sentito e risentito, ai rivieraschi è mancata la verve offensiva, che, una volta trovata nelle ultime gare, ha dato i suoi frutti: combinata difatti ad un’importante solidità, i biancorossi sono reduci da un filotto di 6 gare senza ko. VOTO 7

MEZZOLARA-SASSO MARCONI: Unite nella “provincialità”, nella posizione in classifica e nei punti, le due compagini felsinee concludono questa prima fase di stagione con, quantomeno, andamenti diversi: i budriesi sono stati capaci di infilare 4 vittorie quasi con una scadenza temporale prefissata; Della Rocca & Co, possono ringraziare 20 gg di fuoco con ben 4 vittorie di fila. VOTO 6.5

ADRENSE: Diversi passaggi a vuoto (un po’ come i pacchetti di cicche aperti e riaperti ai tempi senza esiti per trovare la figurina del mister bianconero Sergio Volpi) ma un segno X con la capoclassifica Modena ed il blitz del Mapei nell’ultima disputata. Una sintesi migliore per l’andirivieni dell’Adrense, direi non possa esservi. VOTO 6.5

AXYS ZOLA: Metteteci anche qualche vicissitudine societaria ad inizio anno, ma nonostante la vittoria all’esordio con blitz in quel di Pavia, per i biancorossi bolognesi sono stati un inizio ed una fine di (metà) Campionato in declino. Fondamentale, nel momentaneo rialzo a cavallo tra 7° e 13° turno (con un solo ko) la sterzata al timone con l’arrivo di Mister Cristiani. VOTO 6

OLTREPOVOGHERA: “La pareggite vien di notte, i gol all’attivo buonanotte, le vittorie in esterna un extra lusso”...suonerà male, ma meglio non s’ha da fare. VOTO 6-

CALVINA SPORT: 36 reti al passivo (nonostante 22 timbri) sono una buona carta d’imbarco per i play-out?? Direi proprio di sì. Scolapasta, coi tuoi fori, fatti da parte. VOTO 5.5

CILIVERGHE: Con 15 reti all’attivo invece, ci si può comunque imbarcare per gli spareggi salvezza? Ma certo, si accomodi...prima classe! VOTO 5

CLASSE: Un Campionato che sarà molto difficile “arginare”. Con un ripescaggio last minute d’altronde, ce lo si poteva in parte aspettare. Unica nota (semi) lieta: la rocciosità casalinga, per quanto i romagnoli un vero e proprio stadio non l’abbiano...VOTO 5-

Eccellenza Girone A

Correggese voto 10: se questa squadra non rasenta la perfezione per la categoria, poco ci manca. Miglior difesa, miglior attacco, ancora senza sconfitte dopo 17 gare e in grado di conquistare 13 vittorie consecutive. Il margine sulla seconda in classifica è di 11 punti, un abisso, e con giocatori del calibro di Carrasco, Valim e Lessa Locko (giusto per citare il reparto offensivo) il girone di ritorno al momento appare solo una semplice formalità. Fuoriserie.

Agazzanese voto 8.5: i piacentini hanno fatto un ulteriore passo avanti rispetto a quanto di buono avevano già fatto vedere lo scorso anno e occupano con merito la seconda piazza. Compagine rocciosa e difficile da scardinare, ha dalla sua anche la caratteristica di essere riuscita a raccogliere ben 6 successi lontano dalle mura amiche. Trova in elementi come Lucci e Minasola, affiancati da un ottimo collettivo, le armi vincenti per portare a casa punti pesanti. Formidabile.

Piccardo Traversetolo voto 8: la prima esperienza in eccellenza dei gialloneri ricalca un po’ il loro motto “per aspera ad astra”, ovvero passare per le avversità con il fine di raggiungere le stelle. Inizio complicato, dopodiché la squadra di Dall’Asta ha trovato il bandolo della matassa ed è riuscita a infilare due ottime serie di risultati utili, frutto anche di un’egregia organizzazione difensiva, che l’hanno portata nei quartieri alti della graduatoria. Il talento non manca (tra i tanti citiamo Dallaglio, Lusoli e Savi) e la sensazione è che possa essere la principale favorita per il secondo posto. Grandi aspettative.

Bagnolese voto 7.5: i rossoblù sono al quarto posto, staccati di cinque punti da quello che può considerarsi l’obiettivo stagionale. Dopo un ottimo momento iniziale (tolte le due sconfitte nelle prime due), la prima parte di stagione ha vissuto due punti di svolta: il rocambolesco 3-3 con il Rolo (3 sconfitte consecutive in seguito) e l’addio di Ruopolo, che ha dato il là ad un nuovo assetto, nel quale il tridente Silipo-Formato-Zampino rischia davvero di diventare uno tra i più temibili della categoria. Mezzo punto in più per la coppa di eccellenza, dove i ragazzi di Gallicchio sono vicini alla finale. Ostica.

Rolo voto 6: dopo un’estate che ha portato in quel della bassa reggiana tanti ottimi giocatori e ha visto il ritorno di mister Ferraboschi, era più che lecito attendersi una formazione in rampa di lancio e pronta a fare un campionato da protagonista. Invece i reggiani sono a sette punti dalla seconda piazza, pur disponendo di giocatori come Napoli e Ouaden, autori in due di ben 16 reti, e in generale di una rosa completa in ogni reparto e in grado di dire potersi imporre ai vertici del campionato. Mezza delusione.

Folgore Rubiera voto 7: la rivoluzione estiva aveva lasciato poche certezze e tanti punti di domanda. E invece mister Semeraro è stato subito bravo ad amalgamare una squadra quasi interamente nuova, valorizzando pedine come Hoxha e Porrini, e schierando anche giovani che stanno crescendo tanto, come Bassoli e Blotta. Rosa un po’ corta nei ricambi, fattore che ha inciso pesantemente nel mese di novembre, dove sono arrivate quattro sconfitte di fila. Flop Onwuachi, che non è riuscito a incidere e resta un motivo di rammarico per questo girone d’andata. Al suo posto Zogu, vetrina importante per lui. Tranquilla.

Felino voto 7.5: Ottima prima metà di stagione per la neopromossa, che si assesta a metà classifica ed è una delle poche squadre a potersi vantare di non aver perso contro lo schiacciasassi Correggese. Formazione molto ostica in casa (appena un ko in nove incontri), ha perso parecchi punti in trasferta, dove ha anche una difesa tra le più perforate. Fin qui gran campionato per Leandro Martinez e Lancellotti, che hanno realizzato quasi il 70% delle reti messe a segno dai parmensi. In porta la saracinesca Terenzio, autore di prestazioni autorevoli. Compatto.

Colorno voto 7: vincitrice dello scorso campionato di Promozione A, che tuttavia per tanti anni ha calcato I campi di Eccellenza. Era lecito attendersi qualcosa in più dai gialloverdi, che hanno comunque disputato fin qui un girone di andata tutto sommato soddisfacente, ma si ritrovano abbastanza distanziati dai piani alti. La qualità e l’esperienza non mancano (Caraffini, Mazzera, Pessagno e Delporto tra gli altri) e l’arrivo di Mbengue e Terragin rimpingua il reparto offensivo per provare a migliorare l’altalenante rendimento dei parmensi nel girone di ritorno. Senza infamia e senza lode.

Fiorano voto 6.5: Una partenza a razzo aveva forse creato qualche attesa di troppo nei confronti di una compagine giovane e che ha visto tanti cambiamenti nell’estate passata. Da apprezzare il lavoro di mister Fava, che ha saputo far rendere al meglio i suoi ragazzi e mettere in vetrina un talento come Caputo. Perso però quest’ultimo, resta il punto interrogativo sul girone di ritorno: i modenesi hanno ora 5 punti di margine sulla zona playout, e hanno dimostrato di potersela giocare anche senza il loro miglior marcatore. Al giovane Odoro il compito di sostituire l’attaccante ex Sassuolo. Concreto.

Cittadella Vis San Paolo voto 6.5: inizio da incubo con cinque sconfitte e un pari in sei giornate. Dopodiché i ragazzi di Cantaroni hanno trovato il giusto equilibrio e sono diventati pericolosi per tutti: basti pensare che al “Botti” sono cadute sia Piccardo che Bagnolese, per esempio. Allo stesso modo però il rendimento casalingo parla di ben sei ko, numero da migliorare per una squadra che vuole salvarsi, e che rimedia grazie al buon trend lontano da casa. Straordinario il capocannoniere Leonardi, autore di 13 reti. Ottovolante.

Rosselli Mutina voto 6: dimenticare la scorsa stagione, dove la compagine modenese lottava per ben altri obiettivi. Quest’anno la formazione di Balugani punta dritto alla salvezza, e l’impressione è che per centrarla dovrà sudarla fino alla fine. Ciò che lascia ben sperare il team di Formigine sono gli ultimi risultati, con le preziose vittorie negli scontri diretti con Campagnola e Salsomaggiore, e l’esperienza di tanti componenti della rosa, tra i quali Pilia, Brini Ferri e Sarnelli ad esempio. Rodata.

Castelvetro voto 6: il ridimensionamento ha portato in dote tanta gioventù e una ventata di freschezza, che nei primi tempi si sono tramutate in una evidente preoccupazione, visti i soli 4 punti raccolti nelle prime sette gare. Tuttavia, nella seconda parte del girone d’andata, la squadra di Masitto è riuscita a compattarsi e a trovare i giusti meccanismi per viaggiare ad una media di 1.6 punti a partita, che, se mantenuta anche nel girone di ritorno, garantirebbe una salvezza tranquilla. L’arrivo di Ruopolo aumenta il potenziale offensivo, che è stato uno dei punti deboli nelle prime 17 gare. Work in progress.

Sanmichelese voto 5.5: innegabile dire che da una società che conosce bene la categoria ci si potesse attendere qualche punto in più; tuttavia i ragazzi di Frigeri sono una compagine relativamente giovane, seppur con elementi di talento e già navigati (vedi Giaroli o Zocchi). Per potersi salvare senza passare dai playout probabilmente servirà un piccolo salto di qualità, per cercare di dare più continuità ai
propri risultati ed evitare di essere risucchiati nel pericoloso vortice della bassa classifica. Altalenante.

Nibbiano Valtidone voto 4.5: una rosa ricca di qualità e con nomi importanti, che tuttavia anche quest’anno rimarrà una promessa non mantenuta. Davvero difficile spiegare le difficoltà che stanno affliggendo i piacentini, che sulla carta sarebbero tra i favoriti del girone, ma in campo non riescono a raccogliere i risultati sperati. L’avvento di mister Mantelli ha portato con sé 11 punti in cinque partite, pesanti
soprattutto perché raccolti contro avversari che lottano per salvarsi. Nel girone di ritorno servirà mantenere questo ritmo, per centrare quantomeno una salvezza tranquilla. Incompiuto.

Campagnola voto 5: campionato travagliato per i rosanero della bassa reggiana, che alla loro prima esperienza in eccellenza stanno faticando forse più del previsto. Il cambio al timone (Pizzo al posto di Paraluppi) ha dato frutti solo nelle prime gare con due vittorie, dopodiché sono arrivate tre sconfitte, che lasciano i reggiani in piena zona playout. Il mercato ha permesso di inserire due pedine come Addona e Meneghinello, che rinforzano una difesa che rimane la più battuta del campionato. In avanti starà a Greco e Bellesia provare a rimpolpare il bottino di reti, abbastanza esiguo nel girone di andata. In flessione.

Solierese voto 5: una sola vittoria nelle prime quindici gare lasciava presuppore il peggio per i modenesi, che hanno vissuto un momento buio durato diversi mesi. Il gruppo di Maestroni però grazie alle ultime due vittorie ha ritrovato vigore e sembra voler dire la sua anche nel girone di ritorno, per provare a centrare una salvezza che fino a poche settimane fa sembrava insperata. I giocatori non mancano e le chance dei gialloblù passano anche dai piedi dei giocatori più esperti, come Ansaloni o Caselli per citarne un paio. In
ripresa.

Pallavicino voto 5: la scorsa stagione arrivò una salvezza sudata fino all’ultimo secondo, quest’anno la faccenda si preannuncia ancora più ardua. L’esperienza di Fabbi alla guida dei parmensi si è già conclusa, e la cura di mister Nicolini ha dato solo parzialmente i suoi frutti, con 7 punti in sei gare. Rendimento deficitario soprattutto tra le mura amiche, dove i biancoblu hanno intascato solo 5 punti e faticano tremendamente ad andare in rete. Ruvido.

Salsomaggiore voto 4.5: le due vittorie iniziali avevano dato l’illusione che i parmensi potessero disputare un campionato tranquillo, e invece nel resto del girone di andata sono arrivati altrettanti punti (6). La formazione di Bazzarini è in fondo alla classifica e la situazione è a dir poco complessa: peggior attacco del torneo, cinque sconfitte consecutive e il mercato ha portato via anche il bomber della squadra, Mbengue, accasatosi a Colorno. Per salvarsi servirà un’impresa, ma il Salso ha abituato gli addetti ai lavori a non abbassare mai la guardia e noi restiamo in attesa. Allarme rosso.


PROMOZIONE Girone A

FIDENTINA:
Dopo l’amara retrocessione dall’Eccellenza, la società borghigiana punta in alto e come obiettivo prefissato c’è quello di risalire subito. Come sempre però la bagarre al vertice è durissima e la concorrenza è folta e agguerrita. Per il momento però il primato è loro forti anche del miglior attacco del campionato con ben 33 reti segnate. VOTO 9

CASTELLANA FONTANA:
La fusione tra Castellana e Fontana Audax ha portato notevoli benefici dando vita a una società forte e in grado di allestire una squadra competitiva e in grado finalmente di poter puntare a vincere. Dopo un inizio balbettante, i piacentini hanno infilato dei risultati importanti che l’hanno portata a -1 dalla vetta. Potrebbe essere l’anno buono? VOTO 8,5

BORGO SAN DONNINO:
Quella che era considerata la terza squadra di Fidenza, negli ultimi anni è cresciuta tantissimo e ora è qui a giocarsi i primi posti contro i “cugini” della Fidentina. Mercato ambizioso che ha portato un elemento di spicco come Burgazzoli che può spostare gli equilibri in questa categoria. In coppia con Montali e con un mister navigato come Voltolini possono davvero sognare in grande. VOTO 8,5

BIBBIANO/SANPOLO:
Una partenza sprint per i ragazzi di mister Berretti poi un periodo di crisi in cui la squadra ha faticato ad essere concreta e dove non è riuscita più ad essere continua nelle prestazioni e nei risultati. I numeri dicono che ci sono anche loro a giocarsi qualcosa d’importante ma forse alla lunga potrebbero perdere qualche punto per strada rispetto alle altre. VOTO 7,5

PONTENURESE:
Neo-promossa che sta ottenendo dei risultati importanti ed è lì in piena zona play off. La società ha operato bene in estate sul mercato e giocatori come Delfanti e Livelli stanno dando un contributo determinante alla squadra oltre ovviamente ai gol di Bongiorni a quota 8 nella classifica marcatori.
Sapranno essere continui anche nel girone di ritorno? VOTO 8,5

BRESCELLO:
Tre sconfitte nelle prime 6 partite poi la squadra ha sterzato, anche se qualche punto perso per strada c’è stato. Ma sono arrivati al giro di boa a -4 dalla vetta e a -2 dalla zona play off quindi tutto apertissimo. A Dicembre la società ha operato bene sul mercato aggiungendo a una rosa già di buon livello, gente come Greco e Mariniello che saranno un vero valore aggiunto per la formazione di mister Piccinini.
Se la squadra trova continuità si può puntare davvero in alto. Voto 7,5

GOTICO GARIBALDINA:
Sulla carta è una delle squadre più competitive del campionato. Il cambio alla guida tecnica ha portato benefici ma quelle 6 sconfitte incassate pesano sulla classifica. Vero che il ritardo dalle prime è tutt’altro che incolmabile ma nel girone di ritorno serve sbagliare poco e vincere qualche scontro diretto per rientrare in zona play off. Al momento campionato al di sotto delle aspettative ma non compromesso. VOTO 6

CARIGNANO:
La formazione di mister Del Monte ha fin qui disputato un buon campionato dove hanno fatto punti contro le formazioni di bassa classifica e, a parte l’exploit con la Fidentina, hanno perso solo contro le Big del campionato. La classifica è positiva a +6 dalla zona play out e a -7 dalla zona play off che di certo non è l’obiettivo di quest’anno. VOTO 7

LUZZARA:
Partenza sprint per i ragazzi di mister Bonini che hanno racimolato punti importanti facendoli arrivare fino alla zona play off. Poi un brutto periodo di crisi in cui hanno conquistato un solo punto in 7 partite ed infine si è chiuso con due belle vittorie consecutive che ha consentito ai rossoblu di uscire dalla zona play out. Dal mercato è arrivato bomber Beccaria che ha già dato il suo contributo alla squadra. VOTO 6,5

MONTECCHIO:
Solita brutta partenza del Montecchio con ben 4 sconfitte nelle prime 4 partite in cui sono pesate le assenze importanti di alcuni titolari vittime di infortuni. Pian piano però i giocatori sono rientrati e hanno dato il loro contributo importante facendo risalire la squadra fino a una posizione di classifica più tranquilla.
Hanno chiuso però con 2 sconfitte consecutive e ora la squadra si ritrova a soli 2 punti sopra la zona play out. La squadra di Gussoni però ha tutte le carte in regola per raggiungere una tranquilla salvezza. VOTO 6+

MARZOLARA:
E’ il solito brutto ma pragmatico Marzolara, capace di rendere la vita difficile a tutte le squadre che affronta. Anche quest’anno una partenza fulminea in cui hanno raccolto punti importanti, poi la flessione che li ha portati appena sopra la zona play out. Di certo pagano in termini di qualità di gioco e i soli 11 gol fatti ne sono la prova, ma la difesa ha retto bene finora incassando solo 15 reti. L’obiettivo rimane sempre la salvezza e ad oggi la squadra di mister Savi sarebbe salva. Il girone di ritorno sarà durissimo anche perché le inseguitrici saranno agguerritissime. VOTO 6

VIAROLESE:
Ci si aspettava qualcosina di più, la società ha provato a sistemare qualcosa nel mercato di dicembre e ora si spera di soffrire meno nel girone di ritorno. Sicuramente chiudere il girone d’andata facendo 4 punti con Bibbiano e Borgo S. Donnino è stato importante per il morale e soprattutto per uscire dalla zona play out, ma nel ritorno servirà maggior continuità per poter disputare un campionato tranquillo. VOTO 6-

NOCETO:
La squadra ha faticato molto in questa prima parte di stagione, si sapeva che poteva essere un campionato di sofferenza e specialmente in fase offensiva stanno pagando una certa sterilità (solo 12 gol realizzati).
Hanno chiuso in maniera positiva con 5 punti nelle ultime 3 partite ma rimangono in zona play out in piena bagarre. VOTO 5,5

LANGHIRANESE:
Partenza disastrosa poi la squadra ha fatto quadrato e ha trovato un equilibrio che le ha permesso di vincere 4 partite consecutive fino ad arrivare a -2 dalla zona salvezza. Dopo la salvezza ai play out ottenuta lo scorso anno, anche in questa stagione ci sarà da soffrire fino alla fine. Qualche aiuto è però arrivato dal mercato visto che si è aggregato al gruppo Miftah. VOTO 5,5

BOBBIESE:
Anche per loro una partenza decisamente disastrosa poi con il cambio al timone è arrivato un mister bravo ed esperto come Piscina che ha cercato con le sue idee di tirar fuori la squadra dalla “zona rossa”. Sono arrivati tanti pareggi ma la squadra ha sicuramente trovato una quadra importante e anche dal mercato gli arrivi di Picchi e Zarbano saranno utili per risalire la china. VOTO 5

BASILICASTELLO:
Neo-promossa abituata negli ultimi a questi “Sali-scendi” con la categoria. Squadra con tanti giovani, con un allenatore molto esperto come Bizzi che sta cercando di tirare fuori il meglio dalla squadra. Se la difesa ha retto abbastanza bene, i problemi sono evidenziati dal reparto offensivo dove la squadra ha messo a segno solamente 10 reti. La cosa positiva è che sono in piena bagarre per la salvezza. VOTO 5

CASTELNOVESE/MELETOLESE:
Per loro è una storia diversa, ripescati ad Agosto con un mercato fatto non di certo per la Promozione, sono comunque li in lotta per agguantare almeno la zona play out. La gestione Orlandini della prima parte ha portato pochi punti, con il più esperto Vinceti qualcosina in più si è fatto e ora ci si aspetta una mano dagli ultimi arrivati dal mercato. VOTO 5

REAL VAL BAGANZA:
Ci si aspettava qualcosina di più. Si poteva prevedere un campionato di sofferenza per loro ma di certo non per raccogliere solo 8 punti in tutto il girone d’andata. Una sola vittoria in campionato (alla terza giornata) poi 5 pareggi e ben 11 sconfitte con la peggior difesa del campionato (insieme alla Castelnovese). Bisogna cercare almeno di onorare al meglio questo campionato di Promozione che a Sala mancava da qualche anno. VOTO 4


PROMOZIONE Girone B

SAN FELICE:
Dopo qualche stagione in Eccellenza si ripartiva in questo campionato con tutti i presupposti per fare bene. La squadra di Galantini ha trovato un ritmo e un passo che le ha permesso di chiudere alla grande questo girone d’andata. Attenzione perché dietro non molleranno l’osso tanto facilmente. VOTO 8,5

CASTELLARANO:
Dopo le polemiche iniziali dovute a una partenza piuttosto negativa, la squadra di mister Pivetti ha iniziato a macinare punti soprattutto grazie alle individualità più che dal gioco di squadra. Dal mercato è arrivato qualche rinforzo in più per poter affrontare un girone di ritorno che li vedrà di certo protagonisti fino alla fine. VOTO 7

ARCETANA:
I ragazzi di mister Vullo si sono dimostrati una squadra importante, molto solida ma con qualche limite in fase offensiva. Vero che qualche defezione di troppo ha pesato (Ferrari e Fontanesi hanno saltato diverse partite) ma la società è stata brava a correre ai ripari sul mercato e a prendere un prospetto importante per la categoria come Predelli. Con lui si spera di fare quel salto di qualità che finora è mancato per poter vincere qualche partita in più. VOTO 7,5

MODENESE:
All’inizio hanno avuto un ritmo devastante quasi per chiunque. L’accoppiata Nartey-Ouattara era incontenibile per tutti, poi un periodo di calo che le ha fatto perdere diversi punti e anche la vetta della classifica ma ad inizio campionato di certo nessuno si sarebbe aspettato un rendimento simile. VOTO 8,5

LA PIEVE NONANTOLA:
La squadra di Lodi ha un potenziale tecnico importante ma quando sembra lì pronta per raggiungere la cima, cade in maniera clamorosa. Sembrerebbe più un fatto mentale che tecnico ma sicuramente qualche punto per strada è stato lasciato e a ritorno servirà maggior continuità per tenere il passo delle prime. VOTO 7

BAISO/SECCHIA:
La sorpresa del campionato per rendimento e costanza. Al debutto assoluto in questa categoria con una squadra giovane e “operaia” si stanno togliendo importanti soddisfazioni e sono lì addirittura a giocarsi un posto per i play off. Chi ci avrebbe scommesso solo un euro ad inizio che questa squadra fosse in questa posizione? VOTO 9

VIGNOLESE:
Altra neo-promossa in grado di sorprendere tutti e a portarsi anche in zona play off per qualche giornata. Peccato solo per il crollo nelle ultime 4 giornate dove non hanno portato a casa nemmeno un punto, ma la squadra di mister Cavalli può dirsi più che soddisfatta per questo girone d’andata.
VOTO 7,5

FABBRICO:
Squadra completamente rivoluzionata rispetto alla passata stagione con un mister chiamato al riscatto dopo l’esperienza negativa alla Casalgrandese. Dopo una partenza non del tutto positiva la squadra ha trovato la giusta quadratura ed è riuscita a risalire la classifica fino all’ottavo posto chiudendo il girone d’andata con ben 8 risultati utili consecutivi. Unica pecca la partenza di Terragin potrebbe pesare come un macigno per il girone di ritorno. VOTO 7

VEZZANO:
Altra debuttante in categoria che con tanta grinta e determinazione ha messo in difficoltà parecchie squadre. Non brilla di certo per il suo gioco, ma la squadra di mister Vacondio sa cosa deve fare e come portare a casa punti. La società ha anche operato bene sul mercato prendendo dei rinforzi e si spera di salvarsi evitando i play out. VOTO 7

POLINAGO:
La squadra di mister Baroni nella prima parte di stagione ha fatto molto bene aiutata anche dalla regia esperto di un giocatore come Fraccaro e dai gol pesanti di Nadiri in attacco. Un po’ di calo nell’ultimo mese suona un po’ come un campanello d’allarme visto che ora si trovano appena sopra la zona play out (+2) ma la squadra dell’appennino modenese saprà lottare fino alla fine. VOTO 7

SCANDIANESE:
Una delle delusioni di questo campionato. Vero che il mercato estivo non è stato all’altezza delle altre però la squadra di Iemmi quest’anno ha fatto davvero tanta fatica ad ingranare e anche la scarsa vena di Rizzuto non ha di certo aiutato. Per fortuna hanno saputo reagire e rialzare la testa ottenendo 4 vittorie e 2 pareggi in 7 partite che li ha fatti balzare dal penultimo posto in classifica fino a quella che al momento sarebbe una salvezza tranquilla. VOTO 5

PERSICETO 85:
Società abituata a lottare e a far emergere sempre giovani interessanti. Per loro è stato un campionato diviso in tre tronconi. Una prima parte incoraggiante, una fase centrale di crisi di risultato e la terza fase di ripresa, soprattutto dopo il cambio alla guida tecnica che ha dato uno scossone all’ambiente. VOTO 5,5

CASALECCHIO:
Una partenza disastrosa per i bolognesi che nonostante alcuni giocatori importanti in rosa hanno dovuto fare i conti anche con varie defezioni che ne ha condizionato il rendimento. Al posto del partente Petrascu è arrivato il giovane promettente D’Este che in Eccellenza ha fatto vedere buone cose tra San Felice e Virtus Castelfranco. Vedremo se saprà trascinare i suoi alla salvezza. VOTO 5,5

FALKGALILEO:
Come sempre la FalkGalileo è squadra abituata a lottare in queste posizioni anche se per gran parte del girone d’andata hanno navigato al di sopra della zona play out. I soli 2 punti ottenuti nelle ultime 4 partite li ha fatti cadere in piena zona play out e dovrà essere bravo mister Vitale, con la sua esperienza, a guidare la squadra verso la salvezza. VOTO 5,5

CASALGRANDESE:
Dopo la brutta retrocessione dello scorso anno, la società ha voluto dare continuità dando fiducia ad Ingari e al gruppo di giovani. Forse manca proprio qualche figura di esperienza a fare da guida in certe situazioni e il rischio più grande è quello di retrocedere per la seconda volta consecutiva. VOTO 5

ATLETICO MONTAGNA:
Squadra in calo, dopo un inizio abbastanza positivo, mister Montermini ha lasciato la squadra che ora sta perdendo posizioni in classifica. Partito Pedrelli la società ha provato ad inserire qualche rinforzo, anche se colmare una partenza come la sua non è mai semplice. Nel girone di ritorno si rischia grosso. VOTO 5

RIESE:
Delusione del campionato. Partiti per fare un campionato decisamente diverso (si parlava addirittura di lottare per i play off) la squadra di mister Pellacani non ha mai ingranato nonostante diversi giocatori importanti in rosa. La società durante il mercato di dicembre ha cambiato tanto e ora spera di poter ingranare per questo girone di ritorno. VOTO 4

MARANELLO:
Molto male in questo girone d’andata ma la società ha lavorato sul mercato per provare a dare uno scossone e per provare a raddrizzare la stagione. Squadra tutta da valutare per il girone di ritorno e anche se i punti da recuperare sono comunque tanti, i ragazzi di mister Carzoli proveranno a vender cara la pelle e a provare a fare il miracolo. VOTO 4


PRIMA CATEGORIA GIRONE A

VIGOLO MARCHESE: Quando ne vinci più fuori che in casa, quando ne segni 23 lontano dal proprio stadio, quando fai “filOTTO” maramaldeggiando sui 105x68m altrui...non v’è regola matematica che tenga. VOTO 10

TONNOTTO SAN SECONDO: Qualche scricchiolio (2 sconfitte, una in casa, una in esterna) allontanano l’altra grande pretendente al titolo un po’ troppo lontano dalla prima piazza. Perdere altro terreno (con un Vigolo così poi) rischia di compromettere tutto prima ancora del rush finale. VOTO 9.5

ALSENESE: Gialloblù che devono pagare dazio al giro di boa per i soli 2 punti racimolati dei primi 12 disponibili. Poi solo bottini pieni (con 6 filati dalla 5° alla 10° giornata). La seconda posizione è lì, ad un tiro di schioppo. On fire. VOTO 9.5

UNIONE CALCIO CASALESE: Vedasi sopra, ma in chiave negativa: due pesantissimi stop negli ultimi 180’ tolgono (in parte) il sorriso. Migliorare le sole 6 reti siglate in esterna onde evitare ulteriori complicazioni di classifica. VOTO 9

SORAGNA: Casalese “copia ed incolla”: concedersi il lusso di inanellare 4 ko nelle ultime 6, è roba da play-...out. Decisamente un mangiarsi le mani. VOTO 8.5

SAN NICOLO’ 1948: Difesa top, attacco flop. Media di 1 fatti ogni 90’, 1.07 per quelli patiti. Idem con patate, regalarsi una serie di sconfitte prima delle festività...non è il massimo. VOTO 8

BORGONOVESE: Non me ne vogliano appassionati ed addetti ai lavori...ma “rovinarsi” (sportivamente parlando) il Natale chiudendo il girone d’andata con una serie quasi “da guinness” di ko, fa storcere il naso. Andamento inverso all’Alsenese: in questo caso, il filotto di 2 punti degli ultimi 12 arriva appunto in chiusura girone d’andata. VOTO 8

ROTTOFRENO-VIRTUS CAORSO: Numeri alla mano, affiancarle non fu arduo compito. Terze migliori difese sì ed attacchi non così prolifici ok. Da matita rossa gli andamenti casalinghi, con troppe (specie Virtus Caorso) sconfitte patite. Seguire, al fine di un Campionato tranquillo, più o meno l’andamento in esterna. VOTO 7.5

SANNAZZARESE: “Houston, abbiamo un problema: c’è una falla in difesa”. Nerazzurri unici a non aver vinto in esterna e ben 20 reti al passivo. Con la seconda peggior difesa, devono ringraziare un reparto avanzato da 20 timbri se al momento si trovano con la testa poco sopra le sabbie mobili. VOTO 7

CHERO: In una zona bassa decisamente corta, una vittoria in più può fare la differenza. E direi che il blitz in casa della diretta concorrente Pontolliese Gazzola, faccia da cartina tornasole del campionato del Chero. Sempre in bilico. (Ri)trovare una verve offensiva con la “V” maiuscola. VOTO 6.5

PONTOLLIESE GAZZOLA: Prendete quanto detto sopra ed aggiungetevi un pizzico di pareggite: avrete in regalo la “miglior” posizione della zona play-out. Obiettivo primario: ritrovare una vittoria che manca da 6 gare. VOTO 6

CAORSO: Con una media di 2 gol presi ogni 90’, “Deo gratias” che siano arrivati 5 risultati col segno “+” (di cui le 3 vittorie totali finora ottenute) nelle ultime 6. Un toccasana migliore, non poteva esserci per gustarsi al meglio il panettone. Voto 6-

FONTANELLATESE: Se dal 5° al 13° turno raccogli solo 5 pti, ed al primo segno di ripresa “ti regali” un pesantissimo ko in un incrocio salvezza pesante come il piombo, non stupirti poi delle difficoltà in graduatoria. Assenza ingiustificata per larghi tratti e quando conta. VOTO 5.5

ZIBELLO POLESINE: Nell’andazzo di questo girone d’andata, s’è già detto della consuetudine di chiudere in meglio od in peggio. 4 punti negli ultimi 180’ per mantenersi ad un solo bottino pieno dalla salvezza. VOTO 5.5

FIDENZA: 11 reti all’attivo sono un ottimo lasciapassare per la retrocessione diretta. Leggere il nome di questa nobile decaduta così in basso, per appassionati ed addetti ai lavori è certamente uno “strano vedere”. Vedremo se la vittoria sull’Unione Calcio Casalese (a cui però ha fatto immediatamente seguito lo stop col Soragna) assieme al cambio alla guida tecnica, possa fungere da spartiacque per una risalita che, numeri alla mano, è tutt’altro che impresa impossibile. VOTO 5


PRIMA CATEGORIA GIRONE B

SORBOLO:
la formazione rossoblu sta tenendo un ritmo davvero altissimo con un attacco che segna a raffica e una difesa che finora ha incassato la media di un gol a partita. La forza di questa squadra però è nel gruppo e in alcuni giocatori di categoria superiore che stanno davvero facendo la differenza. VOTO 9,5

TERME MONTICELLI:
una partenza con il freno a mano tirato e poi qualche mezzo passo falso che le ha fatto perdere terreno rispetto alla capolista, la squadra di mister Peraddi però ha un potenziale importante per questa categoria e a dicembre la squadra si è ulteriormente rinforzata. Miglior difesa del campionato e un attacco che a parte in alcune partite non ha del tutto ingranato. Nel girone di ritorno però crediamo che contenderà fino all’ultimo, il primo posto al Sorbolo. VOTO 8

BORETTO:
Squadra consolidata ormai da qualche anno in queste categorie e quasi sempre protagonista nelle zone d’alta classifica. Il potenziale è di quelli importanti, forse non da primissimi posti ma sicuramente per lottare per un posto nei play off. Bomber Lorenzini è ancora un punto di riferimento importante per questa squadra e vedremo se riuscirà a togliersi le sue ultime soddisfazioni con questa squadra. VOTO 8

BIANCAZZURRA:
Dopo l’amara retrocessione dalla Promozione c’era bisogno di una rivoluzione e di un rinnovamento e la squadra è ripartita con tanti giovani. Indubbiamente in molti non si aspettavano che potessero essere ancora cosi competitivi ma la squadra di Fabbris proverà a difendere con le unghie e con i denti un posto tra le prime 5. VOTO 8

GHIARE:
Una bella sorpresa di questo campionato. Finchè hanno potuto hanno addirittura provato ad impensierire il primo posto al Sorbolo, poi un calo importante nell’ultimo mese concluso con 4 sconfitte in 5 partite che ha fatto perdere punti posizioni in classifica alla squadra di mister Grasso che però non può davvero rimproverare nulla ai suoi ragazzi. VOTO 7,5

FORNOVO MEDESANO:
Partiti con l’handicap della penalizzazione, la squadra, pur avendo un potenziale notevole, ha faticato per almeno metà del girone d’andata. Poi la squadra ha cominciato a raccogliere risultati positivi facendo anche un filotto importante di vittorie che ha permesso loro di risalire prepotentemente fino a -1 dalla zona play off. Con quei 6 punti in più sarebbero secondi in classifica, ma resta il fatto che si poteva fare qualcosina di più. VOTO 6,5

TEAM TRAVERSETOLO:
Al debutto in prima categoria, la squadra è cresciuta partita dopo partita, segno che il mercato fatto in estate è stato di quelli importanti e con un Nardi cosi la salvezza è più che alla portata. Il bomber ex Piccardo è infatti il capocannoniere assoluto di questo campionato con ben 16 reti realizzate. VOTO 7,5

VIADANA:
Abbastanza deludente il loro campionato. La squadra di mister Migliaccio avrebbe potuto fare sicuramente di più vedendo il potenziale a disposizione. Squadra buona e competitiva in ogni reparto, si pensava potesse lottare per i primissimi posti della classifica ma in realtà la squadra non è mai decollata. La squadra fatica a creare e a concretizzare e i soli 17 gol realizzati ne sono un’emblema.

VICOFERTILE:
Altra neo-promossa che sta facendo un ottimo campionato. La squadra di mister Estasi non perde d’occhio l’obiettivo salvezza e il ritorno di bomber Zanetti è stato sicuramente un valore aggiunto importante per poter centrare il prima possibile l’obiettivo. VOTO 7,5

LEVANTE:
Squadra rinforzata con giocatori di categoria, forse ci si aspettava qualcosina di più anche se i ragazzi di mister Ferrari hanno fornito un buon gioco che ha portato a risultati non sempre positivi. Da migliorare la fase difensiva perchè hanno incassato ben 27 gol, troppi per una squadra che ha come obiettivo quello di fare un campionato tranquillo. VOTO 6

CALESTANESE:
I ragazzi di mister Corso sono la classica squadra che rende la vita difficile a tutte le avversarie. Avversario ostico, difficile da affrontare e che punta esclusivamente alla salvezza. Direi che finora è andata meglio del previsto visto anche che si è concluso questo girone d’andata con ben 3 vittorie consecutive (inclusa la vittoria sulla capolista Sorbolo). VOTO 6,5

SOLIGNANO:
Buon potenziale offensivo ma finora non sono stati abbastanza compatti come squadra e non hanno saputo trovare quella continuità nei risultati che le avrebbe permesso di vincere qualche partita in più. Si poteva fare meglio e vedremo se la tendenza cambierà nel girone di ritorno. VOTO 5,5

VALTARESE:
Squadra molto cambiata rispetto alle passate stagioni. Sono partiti tanti giocatori e si è ripartiti con una squadra composta quasi tutti da giovani. Le difficoltà ovviamente ci sono state e la “pareggite” di cui hanno sofferto in questa prima parte di campionato li ha fatti stazionare in piena zona play out. VOTO 5,5


VIRTUS CALERNO:
Due anni fa in questa categoria ci furono tante difficoltà ma dopo una sola stagione di “purgatorio” in Seconda, sono stati bravi a ritornarci e ora vogliono provare a rimanerci. Le sensazioni sono quelle di una squadra che può lottare e può farcela a salvarsi ma bisognerebbe evitare le ingenuità di squadra che spesso paga a caro prezzo in favore dei propri avversari. La cosa positiva è che sono lì in lotta per giocarsela. VOTO 5,5

BARDI:
Anche loro hanno perso qualche elemento importante e la classifica non è di certo positiva. Attenzione perchè il distacco comincia ad aumentare e si rischia anche la retrocessione diretta con questo passo. Il campo di casa deve tornare il “fortino” delle scorse stagioni dove hanno sempre costruito le loro salvezze. VOTO 5

SPORTING S.ILARIO:
Hanno rilevato il titolo del Madregolo Tonnotto evitando cosi la Terza Categoria, ma il trend degli ultimi non sembra essere cambiato. Le impressioni avute sono quella di una squadra al quale manca qualcosa per poter lottare per la salvezza. I numeri non mentono, peggior attacco e peggior difesa del campionato e in trasferta hanno totalizzato ben 7 sconfitte in 7 partite. Mezzo piede è già in Seconda Categoria. VOTO 4


PRIMA CATEGORIA GIRONE C

QUARANTOLESE 9,5: Grandissima prima parte di stagione per i ragazzi allenati da mister Molinari: i numeri parlano chiaro con 37 punti conquistati, frutto di 11 vittorie e 4 pareggi, miglior difesa con i soli 7 gol subiti e attacco più prolifico del torneo con 33 reti, permettono ai modenesi di comandare a +9 sulla seconda. Per arrivare al 10 però serve una seconda parte di stagione che porti al tanto atteso salto in Promozione.

VIRTUS LIBERTAS 8+: Forse speravano di rimanere più vicini alla vetta, ma l'attuale secondo posto conferma i reggiani in lotta nella parte alta della classifica come avvenuto anche negli anni passati. Per puntare alla promozione bisognerà essere perfetti e sperare in qualche passo falso della capolista; mal che vada la battaglia proseguirà nella lotteria dei playoff.

CAVEZZO 8: Una buona squadra costruita per fare bene, me il terzo posto rappresenta forse qualcosa in più di ciò che si aspettava. I playoff possono essere un obbiettivo stimolante per la seconda parte di stagione. Punto forte della squadra è la fase offensiva con ben 30 gol segnati, con bomber Balugani capocannoniere del torneo con 11 reti.

SAN PROSPERO CORREGGIO 8-: Stesso discorso del Cavezzo, i reggiani rappresentano un'altra squadra partita per disputare un campionato tranquillo, ma l'attuale zona playoff è assolutamente meritata. Occhio però a non montarsi la testa, perchè i pericoli sono sempre dietro l'angolo e la perdita del centravanti Kreshnik Zogu diretto in Eccellenza alla Folgore Rubiera potrebbe togliere qualcosa, anche se la società lo ha prontamente rimpiazzato con Andrea Aieta.

VIRTUS CAMPOSANTO 6: Dopo la retrocessione dello scorso anno, ci si aspettava qualcosina in più dai modenesi. Nella seconda parte di stagione dovranno riprendere la corsa per l'alta classifica anche se la Quarantolese pare irraggiungibile per tutti, potranno dire la loro per la lotta playoff.

REGGIOLO 7+: Buona prima parte di stagione per i ragazzi di mister Iotti, partiti inizialmente per disputare un campionato tranquillo, si trovano ora a ridosso della zona playoff. Nella seconda parte di campionato dovranno essere bravi ad ottenere una salvezza tranquilla, per poi provare a sperare in una posizione spareggi che sarebbe importante per la società.

QUATTRO CASTELLA 7: I neopromossi si sono fatti trovare pronti per la categoria e hanno mostrato di avere tutte le carte in regola per una salvezza tranquilla. La società è ambiziosa e vedremo se da qui a fine stagione potranno puntare anche a qualcosina in più.

CONCORDIA 7+: Anche loro neopromossi, davvero bravi a stare a distanza di sicurezza dai playout. La lotta salvezza sarà agguerrita e i modenesi dovranno essere bravi a confermarsi nella seconda fase di stagione per mantenere la categoria.

BOCA BARCO 6+: Dopo un bel mercato estivo forse puntavano a qualcosa di più, dopo il cambio di allenatore le cose sono migliorate e il tempo a disposizione per puntare ai playoff dopo aver ottenuto una salvezza tranquilla c'è tutto.

GANACETO 5+: Erano partiti per vincere il campionato con una rosa di tutto rispetto e invece si trovano a metà classifica. Se vogliono puntare in alto non devono più sbagliare e occorre trovare continuità nei risultati per riuscire a centrare i playoff e sperare nel ritorno in Promozione.

BARCACCIA 6: Sono a ridosso della zona playout e da neopromossi puntano alla salvezza e lotteranno fino in fondo. Da segnalare il bel percorso in Coppa Italia di categoria culminato con i quarti di finale contro la Cerredolese.

RUBIERESE 5,5: Dopo una buonissimo inizio di stagione i ragazzi di mister Tirelli nelle ultime 7 gare hanno ottenuto solo un punto. Per salvarsi occorrerà cambiare rotta: le armi ci sono, una buona fase realizzativa lo dimostra, ma bisogna migliore la dietro e diminuire gli errori figli dell'inesperienza.

VIS SAN PROSPERO 5+: Brutta prima parte di stagione per i modenesi, che per molto tempo hanno occupato anche l'ultimo posto in classifica. Ultimamente però qualcosa è cambiato e sono arrivati ben 8 punti nelle ultime 4 gare, bisognerà continuare così per salvarsi.

POVIGLIESE 5: Dopo alcune stagioni di sofferenza, la società aveva operato in maniera oculata sul mercato ma qualcosa probabilmente non ha girato nel migliore dei modi. Si è intervenuti cambiando l'allenatore e cambiando qualche pedina nel mercato di dicembre. Vedremo se nel girone di ritorno riusciranno a centrare la salvezza senza troppi patemi.

MADONNINA 5-: Stesso discorso della Povigliese: sono neopromossi e hanno pagato l'impatto con la categoria. Dovranno lottare fino alla fine per provare a salvarsi anche attraverso gli spareggi playout.

RAVARINO 3,5 : Si pensava che dopo la retrocessione dello scorso anno potessero lottare per la vittoria del campionato, anche grazie ad una buona campagna acquisti estiva, invece si trovano ultimi a soli 11 punti. Qualcosa è andato storto come evidenziato anche dalla fase difensiva che è la peggiore del torneo con ben 35 reti subite. Le armi per salvarsi comunque ci sono e dovranno cambiare marcia per tentare di salvare la stagione.

Nicolò Vernia


PRIMA CATEGORIA GIRONE D

CASTELNUOVO:
L’obiettivo era quello di ritornare il prima possibile in Promozione. Di questo passo direi che che possono riuscirci senza problem. VOTO 10

MONTEOMBRARO:
Un inizio balbettante poi la squadra ha ingranato e ha fatto vedere tutto il suo potenziale fino al secondo posto. VOTO 8,5

LEVIZZANO:
Grande avvio di stagione, poi qualche infortunio importante ha frenato la corsa dei ragazzi di mister Lodi che puntano decisi a stare in alto. VOTO 8

SAN DAMASO:
Una bella sorpresa finora. Partiti per salvarsi si stanno togliendo importanti soddisfazioni. Vedremo dove arriveranno. VOTO 9

ATLETIC CDR:
Squadra ormai abituata alla categoria, in grado di battere chiunque. Potranno puntare ai play off? Ci proveranno! VOTO 8

CASALGRANDE:
Rispetto alla passata stagione la squadra è migliorata e le ambizioni erano molto alte. Qualche giocatore forse non ha reso come ci si aspettava e il calo nell’ultimo mese si è fatto sentire. VOTO 5,5

COLOMBARO:
Dopo un paio di stagioni di sofferenza ecco che gli “orange” sono tornati ad esprimersi su buoni livelli. Nelle ultime partite la squadra è apparsa decisamente in crescita. VOTO 7,5

VIANESE:
Troppi alti e bassi. Di fatto non hanno mai rischiato anche se nella fase centrale del girone d’andata hanno avuto momenti di difficoltà. Hanno chiuso bene il girone d’andata. VOTO 6,5

LAMA80:
Aggrappati ai gol e all’esperienza di bomber Ferrari, stanno lottando per evitare la zona play out ma devono migliorare la fase difensiva. VOTO 6

PAVULLO FC:
Ci si aspettava decisamente di più dopo il campionato scorso. Hanno chiuso con 3 sconfitte consecutive che li hanno fatti precipitare fino ad appena un punto sopra la zona play out. Prima di tutto guardarsi alle spalle. VOTO 5

FLOS FRUGI:
Partiti per migliorare lo scorso campionato ma il trend è stato molto simile. Partenza molto negativa poi la squadra si è ripresa ma è sempre li a galleggiare sopra la zona play out. VOTO 5,5

CERREDOLESE:
Si sa che fare calcio in montagna non è mai facile e quest’anno a Cerredolo sembrano esserci delle difficoltà. Vedremo se nel girone di ritorno sapranno superarle. VOTO 5

ROCCAMALATINA:
Neo-promossa partita per salvarsi. L’attacco è stato carente mentre la difesa in molte partite è riuscita a reggere bene. Potenzialmente possono farcela. VOTO 5,5

PGS SMILE:
Forse la deulsione più grande del campionato. Retrocessi dalla Promozione e con al timone un grande allenatore come Paganelli ci si aspettava che potessero quasi ammazzare il campionato. Invece tutto il contrario. C’è da salvare la stagione. VOTO 4

ZOCCA:
Quante difficoltà per questa squadra che nel mercato di dicembre ha provato a cambiare qualcosa per provare ad invertire la rotta. Da migliorare il rendimento in trasferta. VOTO 4,5

MUTINA SPORT:
Dopo due promozioni consecutive, si pensava che potessero fare almeno un campionato tranquillo quest’anno e invece hanno fato acqua da tutte le parti. Le qualità per provare almeno a raggiungere la zona play out ci sono ma bisogna migliorare la fase difensiva. VOTO 4

SECONDA CATEGORIA GIRONE C

IL CERVO COLLECCHIO:
Un autentico rullo compressore. L’obiettivo dichiarato è quello di vincere il campionato e ci stanno riuscendo con risultati davvero importanti. VOTO 9,5

FOLGORE FORNOVO:
Andamento più che positivo per i ragazzi di mister Brianti. Squadra compatta e solida, forse è mancata un pò di concretezza in fase offensiva ma andare a prendere Il Cervo è roba impensabile. VOTO 8,5

PALANZANO:
Sono ripartiti e risaliti dalla Terza e ora vogliono rendersi protagonisti anche in questa categoria. Dopo l’addio di mister Musi e qualche “aggiustamento” sul mercato, la società ha fatto intendere le proprie intenzioni che sono quelle di provare a vincere i play off e provare a fare il salto in Prima Categoria. VOTO 7,5

MONTANARA/DUCALE61:
I tanti cambiament in estatei hanno portato ai risultati sperati dopo diverse stagioni in lotta per la salvezza. Non sarà facile difendere questo quarto posto perchè la concorrenza non manca. VOTO 7,5

SAN LEO:
Qualche passo falso di troppo ha frenato le ambizioni dei blucerchiati che hanno perso qualche punto di troppo in classifica. Qualche aiuto è arrivato dal mercato vedremo se recupereranno un pò di terreno perduto. VOTO 6,5

AURORA:
Squadra ormai consolidata in queste categoria, l’andamento è stato più che positivo fino a metà Novembre circa, poi un calo con un digiuno dai 3 punti che dura ormai da ben 5 partite. I play off sono lì a portata. VOTO 6,5

ASTRA:
Hanno chiuso in maniera positiva e hanno guadagnato terreno in classifica staccando le zone calde della classifica. Campionato più che positivo e anzi intravedono addirittura la zona play off. VOTO 7,5

SIVIZZANO:
Ci si aspettava qualcosa di più. La squadra ha faticato a concretizzare ma il dato su cui fare fronte sono le 6 sconfitte in 13 partite. Troppo per una squadra che lotta per i play off.
VOTO 5,5

FRAORE:
Ad inizio anno non ci si aspettava un campionato cosi. Un avvio di stagione davvero sorprendente che li ha visti occupare le zone play off per quasi tutto il girone d’andata. Un pò di calo nel finale si poteva prevedere ma considerando che l’obiettivo era la salvezza direi che il campionato è da ritenersi più che positivo. VOTO 7,5

COMPIANO:
Solita squadra tosta e difficile da affrontare. 17 punti sono un buon bottino ma non possono considerarsi ancora al sicuro in chiave salvezza. VOTO 6,5

MERCURY:
Dopo un pessimo avvio, la squadra ha saputo reagire alla grande e hanno chiuso con ben 8 risultati utili consecutivi. Peccato che la pausa invernale sia arrivata proprio nel loro periodo migliore ma i presupposti per fare bene anche nel girone di ritorno ci sono tutti. VOTO 6

SCANDERBEG:
Una grande delusa di questo campionato. Dopo la retrocessione di un paio di stagioni fa, la squadra non ha più saputo tornare ad essere competitivi e le ambizioni dello scorso e di questo campionato sono andate completamente in fumo. In questa stagione però si rischia addirittura la retrocessione. Un dato su cui riflettere sono le 6 sconfitte su 6 partite in casa. VOTO 4

VALGOTRA:
Si sa che in montagna non è mai facile fare calcio ed essere sempre competitivi. Se nel mercato ti partono alcuni di quei giocatori che sono stati importanti in passato, diventa sempre difficile sostituirli e i risultati faticano ad arrivare. Di questo passo si rischia addirittura la retrocessione diretta VOTO 5

TEAM CARIGNANO:
Non dovevano iscriversi ma alla fine lo hanno fatto tra tutte le difficoltà del caso. Squadra assolutamente in difficoltà e finora non all’altezza del campionato. La retrocessione (e forse la non iscrizione al prossimo campionato) è ad un passo. VOTO 4


SECONDA CATEGORIA GIRONE D

REAL CASINA
I numeri parlano chiaro. In questo girone di ritorno sono stati i migliori. 10 vittorie su 13 partite, miglior attacco in assoluto e +7 sulla seconda in classifica. E’ un Real davvero stellare che non ha intenzione di accontentarsi. E con un tridente come Rocca-Morani-Falbo diventa difficile da fermare. VOTO 10

SANTOS 1948:
Una partenza sprint che non tutti si aspettavano ma quest’anno la squadra sembra aver trovato la giusta quadratura e forse anche la giusta maturità per fare un campionato di vertice. Squadra solida e a parte lo scivolone con il Real Casina, si sono dimostrati difensivamente tosti e difficili da scardinare. VOTO 9

CELTIC BOYS PRATINA:
Neo-promossa e novelli della categoria, la squadra di mister Zanichelli sta facendo davvero un ottimo campionato. Gli innesti estivi si sono integrati bene e anche l’ex Rimini Kumih ha dato un contributo importantissimo alla squadra. Manca un pò di concretezza in attacco ma la difesa finora è stata quella meno perforata. VOTO 8,5

ARSENAL:
Una squadra costrutita per salvarsi, si ritrova al giro di boa al quarto posto in classfica e con una buona media punti. Segnano meno di un gol a partita ma in difesa hanno grande fisicità e cattiveria che consente loro di reggere bene gli urti. Hanno chiuso con 3 vittorie consecutive, dove vogliono arrivare? VOTO 8,5

PLAZA FC:
Debutto assoluto in questa categoria. Arrivati dalla Terza dopo la vittoria dei Play Off, la squadra dell’esperto mister Luisi si è ben comportata finora e ha chiuso con un buonissimo quinto posto in classifica. Devono migliorare il rendimento in casa perchè la statistica dice che non hanno mai vinto mentre in trasferta sono stata la squadra che ha fatto più punti. Al momento va bene cosi, ma mai abbassare la guardia. VOTO 7,5

MONTECAVOLO:
Dovevano essere l’antagonista numero uno del Real Casina e invece si ritrovano a -14 dalla vetta. E’ stato un campionato difficile dove la squadra ha faticato a fare gioco e non è riuscita a sfruttare al meglio le caratteristiche del tandem offensivo Lodi-Venieri. Troppi pareggi (ben 8!) e troppi punti buttati via. Bisogna ritrovare un pò più di serenità. VOTO 5

CIRCOLO ANSPI GIOVANNI XXIII:
L’handicap della penalizzazione si è fatta sentire e specialmente ad inizio campionato hanno perso tanti punti per strada. La squadra di mister Ferrarini però ha saputo ritrovarsi, cancellare la penalizzazione dalla classifica e risalire fino a portarsi a ridosso della zona play off. La squadra è competitiva e crediamo che in questo girone di ritorno possano ancora migliorare. VOTO 6,5

LESIGNANO:
Dopo tanti anni in Prima categoria ci si aspettava di vederli subito protagonisti ma in realtà non sono stati cosi incisivi. E’ mancata un pò di concretezza e qualche errore di troppo in difesa si è fatto sentire. Possono però rientrare nella lotta play off. VOTO 6

FC 70:
Solita squadra difficile da affrontare. Sono capaci di exploit incredibili e possono vincere o perdere contro chiunque. Vivono molto sulle motivazioni e sull’aspetto fisico-mentale. Se reggono la salvezza è alla portata. VOTO 6,5

UNITED ALBINEA:
Forse la squadra che più ha deluso finora in questo campionato. Si è arrivati anche all’esonero di mister Grisendi per provare a dare uno scossone alla squadra che ha chiuso il girone d’andata peggio di come lo aveva cominciato. Tra l’altro la squadra ha fatto anche intravedere buone cose dal punto di vista del gioco ma si è incippata quando c’era da concretizzare. VOTO 4

TERRE DI CANOSSA:
Chiusa l’era di mister Viani, si è ripartiti con mister Camera ma le cose non sono andate come ci si aspettava. Troppi errori nella gestione ha portato a un inevitabile esonero. Con mister Nasi le cose sembrano migliorate e la squadra ha saputo almeno ritrovarsi. In questa pausa ci sarà tempo per lavorare e ricompattarsi in vista del ritorno. VOTO 5,5

TORTIANO:
Squadra abituata a lottare per la salvezza. Con pochi mezzi però riescono sempre a raggiungere i propri obiettivi e ci proveranno anche quest’anno. Anche loro hanno cambiato la guida tecnica passando da Zanini a Paterlini (ex Boca Barco, Gattatico e Cavriago). Vedremo se nel girone di ritorno sapranno migliorarsi. VOTO 5,5

SPORTING CAVRIAGO:
Altra delusione di questo campionato. Sicuramente le defezioni di inizio stagione hanno pesato parecchio però la squadra era entrata in un tunnel davvero profondo. Per fortuna loro con il lavoro e facendo quadrato hanno saputo chiudere il girone d’andata con 2 pareggi e 2 vittorie consecutivi che li ha portati dall’ultimo posto ad agguantare il treno salvezza. A ritorno sono chiamati a riscattarsi. VOTO 5

VIAEMILIA:
Squadra che ha mostrato qualche lacuna tecnica e che ha come obiettivo la salvezza. Di questo passo però si fa dura anche perchè la squadra fatica a segnare e fatica tremendemente a gestire le partite. VOTO 4,5


SECONDA CATEGORIA GIRONE E

CAMPEGINESE:
Dopo averci provato più volte negli ultimi anni, questo potrebbe davvero essere l’anno buono per la squadra di mister Baldi (a Campegine staranno facendo sicuramente gli scongiuri..). Miglior attacco e miglior difesa del campionato, un andamento convincente anche se la concorrenza è molto folta e agguerrita. VOTO 9

SAMMARTINESE:
Potremmo fare un copia/incola di quanto abbiamo scritto sulla Campeginese. Che sia davvero l’anno buono? Lo vedremo nel girone di ritorno. VOTO 9

GUASTALLA:
Dopo alcuni anni in Prima, i Leoni rossoblu sono tornati in Seconda e vogliono essere subito protagonisti. Sono li a giocarsela anche se devono concretizzare di più in fase offensiva. VOTO 8

SAN FAUSTINO:
Altra squadra retrocessa dalla Prima ma con ambizioni di classifica importanti. La squadra di mister Tampelloni vuole puntare al primate, hanno mantenuto un blocco di giocatori retrocessa dalla prima e fatti alcuni aggiustamenti durante il mercato di dicembre. Potenzialmente sono I favorite per vincere. VOTO 7

MASONE:
Dopo le ultime stagioni non del tutto positive, sono tornati ad essere competitivi e a lottar per le posizioni di vertice. Molto bene l’andamento in trasferta, da migliorare quello casalingo dove hanno lasciato punti agli avversari. VOTO 7,5

GATTATICO:
La squadra è buona e ha un buon equilibrio soprattutto a centrocampo dove ha giocatori di categoria superiore. Manca forse quell vero bomber che ti risolve la partita ma ha centrocampisti in grado di vedere bene la porta. VOTO 6,5

MEZZANI:
Unica parmense del girone, per loro è un campionato nuovo e come obiettivo minimo c’era quello di evitare I play out cercando di salvarsi il prima possibile e magari togliersi qualche soddisfazione. VOTO 7

DAINO S. CROCE:
Partiti con ambizioni da play off, la squadra non ha trovato quella maturità che serviva. La squadra ha qualità e giocatori buonissimi per la categoria ma forse non ha ancora espresso tutto il suo potenziale. Da migliorare specialmente sulle palle inattive dove incassano troppi gol. VOTO 5,5

PROGETTO INTESA:
Un campionato un pò più sofferto rispetto agli ultimi e sicuramente si poteva raccogliere qualche punto in più. Mister Arata è esperto e ha un buon gruppo da gestire e sicuramente raggiungere la salvezza non sarà difficile. VOTO 6

ATHLETIC CORREGGIO:
Neo-promossa dalla Terza, hanno patito qualche infortunio di troppo e un ambiente non del tutto tranquillo in certi momenti. A dicembre hanno fatto degli aggiustamenti importanti e vedremo se sapranno allontanarsi dalla zona play out. VOTO 5

NOVELLARA:
Dopo il traguardo dei play off raggiunto lo scorso anno, si pensava di potersi ripetere anche quest’anno visto che la squadra sembrava anche essersi rinforzata. Qualcosa però non ha girato nel verso giusto, specialmente ad inizio anno dove incassavano davvero troppi gol. VOTO 4,5

VIRTUS MANDRIO:
Squadra con molti giovani interessanti e che si regge sempre sui gol dell’intramontabile Zappulla. Dopo un avvio incoraggiante la squadra è calata alla distanza e ora si ritrovano in zona play out. VOTO 5,5

GUALTIERESE:
Avvio negativo ma mai senza prendere delle imbarcate. Pian piano la squadra di mister Cabrini è cresciuta e ha cominciato a far punti. Possono recuperare, la squadra ha comunque un buon equilibrio e probabilmente hanno solo pagato lo scotto con la nuova categoria. VOTO 5

CADELBOSCO:
Difficile dare un voto a questa squadra che finora non è stata all’altezza della situazione. Tanti problem a cominciare dalla società, dall’organizzazione fino a staff tecnico (prima esonerato Lombardi e poi Turini dimesso) e giocatori che hanno faticato a tenere testa agli avversari. SENZA VOTO


SECONDA CATEGORIA Girone F

UNITED CARPI: quasi perfetti, sono la squadra più attrezzata sulla carta per vincere il campionato. Da cancellare l’ultimo mese però. VOTO 9

VIRTUS CIBENO: sono lì e proveranno a giocarsela, le potenzialità ci sono. VOTO 8

CAMPOGALLIANO: si stanno togliendo ottime soddisfazioni e pensare che l’obiettivo è quello di salvarsi. Reggeranno anche a ritorno? VOTO 9

BARACCA BEACH: neo-promossa al debutto in categoria. Campionato sopra le righe. VOTO 9

SAN PAOLO: campionato molto positivo per loro. Continuare su questa strada. VOTO 7

FORTITUDO CITTADELLA: Sono lì a giocarsi un posto nei play off anche se non sarà facile. VOTO 7,5

VIRTUS CAMPOGALLIANO: Si poteva fare di più. Troppo sterili là davanti e I cugini volano.. VOTO 5

SANT’ANNA: finora piuttosto deludenti. Ci si aspettava che potessero essere l’antagonista numero uno dello United Carpi e invece sono terribilmente in ritardo in classifica. VOTO 4,5

NONANTOLA: si punta a un campionato tranquillo e a salvarsi il prima possibile, andamento in linea con quanto previsto. VOTO 6

QUATTRO VILLE: Salvarsi è l’obiettivo principale ma bisogna essere più concreti in attacco. VOTO 6

CORLO: hanno deluso le aspettative, ci si aspettava molto di più e se l’attacco ha girato bene lo stesso non possiamo dire della fase difensiva dove hanno incassato troppi gol. VOTO 5

GAGGIO: la salvezza è un obiettivo raggiungibile, bisogna essere più maturi in certe situazioni ed evitare certi errori. VOTO 5,5

VILLA D’ORO: Si poteva fare meglio di quanto fatto finora. Malissimo in casa, qualcosina di meglio in trasferta ma I numeri preoccupano. VOTO 4,5

SOCCER SALICETA: Ad inizio anno non ci si aspettava un andamento cosi negativo. Molto male in attacco e anche in difesa non si è fatto di certo bene. VOTO 4


SECONDA CATEGORIA GIRONE G

SPILAMBERTO: Chiusura del 2018 non al top ma meritatamente in testa in virtù di una continuità invidiabile. Un gruppo solido con altrettante, bandiere (Toubba-Frezza 2.0) a dare quel “quid” in più. VOTO 9.5

FOX JUNIOR SERRAMAZZONI: Un ko in più che tiene proprio ad un bottino pieno di distanza dalla vetta le “volpi” appenniniche. Miglior difesa del raggruppamento a cui vi sarà da aggiungere un miglioramento proprio negli scontri diretti (visto che i ko patiti sono arrivati dagli incroci con Solignano e Maranese). VOTO 9

ROTEGLIA: Una sorpresa la posizione in classifica dei collinari reggiani: in 3° piazza in virtù di due pesanti stop (1-5 vs Maranese, 0-4 vs Veggia), parevano destinati a recitare un ruolo marginale. Trascinati invece dal sempreverde Omar Zanni a cui aggiungervi il duo Rubbiani – Sana, paiono diventati una vera e propria mina vagante con ambizioni di vertice. VOTO 8

SOLIGNANO: Toni & Co pagano un inizio difficile, con 0 pti nei primi 180 minuti. Dopo, ottimi filotti con qualche passaggio a vuoto qua e là, con cui pagano un distacco superiore ad una vittoria piena rispetto la 2° piazza. Ma in così tanto equilibrio, riprendersi (come peggiorare) è un amen. VOTO 7.5

VEGGIA: Si legga sopra, ma, calendario alla mano, in antitesi: galletti ceramici in pienissima bagarre play-off, fanno di un gruppo consolidato e di tanti “aitanti” giovincelli il punto cardine. Pagano, si diceva, un doppio passaggio a vuoto tra 9mo e 10mo turno con ben 2 ko filati. VOTO 7.5

FELLEGARA: Visto l’inizio di stagione, per quanto i Campionati non si vincano ad Ottobre, l’anno buono. Le possibilità di fare bene vi sono ancora certo, ma 8 gare senza vincere sono decisamente un cattivissimo curriculum per bussare alla porta dei play-off. VOTO 7.5

EAGLES SASSUOLO: Si legge “Eagles Sassuolo”, si pronuncia “Fellegara”. Non me ne vogliano addetti ai lavori e tifosi delle aquile ceramiche, ma, numeri di questo girone d’andata alla mano, i ragazzi di coach Bassissi (con un buon filotto di 3 gare in ascesa a chiudere il 2018) fanno “pari & patta” con le statistiche degli scandianesi. Per fortuna è ancora tutt’altro che deciso per un posto che conta. VOTO 7

MARANESE: “Fellegara 3.0”. Poco altro da aggiungere. Inizio a cannone stile lancio dello Shuttle in orbita, discesa (e che picchiata) nella fase centrale di girone d’andata, da far invidia al miglior meteorite (3 pti raccolti su 18 a disposizione). VOTO 7

JUNIOR FIORANO: Dopo i cambiamenti societari estivi, 19 punti al giro di boa non sono poi così male. A differenza delle 3 compagini di cui sopra, decisiva per tal bottino un periodo a cavallo di metà girone d’andata a passo spedito. 2 punti degli ultimi 12 per “tornare” sulla Terra. Nota di merito a bomber Pancaldi. VOTO 7

BOIARDO MAER: Si contano almeno 5 filotti diversi (di vittorie o sconfitte consecutive): certo che chiudere rifilandone 3 alla capolista, è segno del potenziale, spesso inespresso od espresso solo in parte, dei neroverdi di Pratissolo di Scandiano. Attenzione che se trovassero una non impossibile, continuità di rendimento...VOTO 6

BRAIDA: 1 solo punto nelle prime 8 tornate, i pronostici estivi...tavola insomma apparecchiata per una retrocessione già scritta. Ma il pallone si sa...è rotondo. 3 hurrà ed un segno X nelle ultime 5 per uscire in un amen dalla zona calda. Mai domi. VOTO 6

CONSOLATA 67-REAL DRAGONE-LA VELOCE FIUMALBO: Numeri alla mano, v’è poco da dire: magari suggerire loro che per salvarsi, i filotti prolungati senza vincere...beh, aiutano poco. Nota di merito ai ragazzi de La Veloce visto i due risultati utili di fila (4 pti totali) con cui hanno ravvivato il lumicino della speranza di salvezza. VOTO 5


TERZA CATEGORIA REGGIO

Virtus Bagnolo voto 9: girone d’andata da sogno per la squadra di Chiozzi, che ora è attesa dalla conferma nel girone di ritorno, dopo aver chiuso l’anno con otto vittorie consecutive. Difesa solida e meno perforata del campionato, attacco che si appoggia al bomber della categoria Kodra (capocannoniere con 12 reti) ma che ha mandato in rete ben 13 giocatori differenti. Curiosità per il rientro di Lini e per il nuovo innesto Pozzi. Battistrada.

Borzanese voto 8.5: Seppur l’inizio non sia stato dei migliori e abbia offerto due ko, la formazione di Belli si sta dimostrando insaziabile ed è stata capace di mettere insieme la striscia positiva più lunga, che dura da ben dodici gare. Secondo posto meritato, con un reparto difensivo ben organizzato e che subisce poco, e un attacco cinico guidato da Giordano. Si giocherà le sue carte fino alla fine per i primi posti. Outsider.

Ramiseto Ligonchio voto 8.5: altra ottima squadra che punta al salto in seconda categoria e può contare su un bomber del calibro di Diallo. Mister Roccatagliata guida un gruppo ostico sia in casa che in trasferta, che forse ha come unica pecca il subire qualche gol di troppo. In questo senso potrà dare una grande mano l’arrivo di Silvestri, mentre in avanti innesto prezioso quello di Ibatici. Ancora in corsa per la vittoria del torneo dei presidenti. Solido.

Carpineti voto 6: inutile dire che ci si aspettasse decisamente di più da una squadra costruita per vincere il campionato senza troppe difficoltà, con giocatori di altra categoria. Invece la quarta peggior difesa (nonostante i miglioramenti nell’ultimo periodo), il cambio di allenatore (fuori Peila, dentro Tazzioli) e altre problematiche hanno situato il Carpineti a nove punti dal vertice. Certamente in piena corsa per titolo e coppa, con il miglior attacco, rimane la favorita principale. Tuttavia, resta qualche riserva. In ascesa.

Progetto Montagna voto 6.5: come in precedenza le aspettative erano simili a quelle dei “cugini” di Carpineti, seppur non identiche. Anche in questo caso un cambio in panchina (non legato ai risultati però) e la mancanza di un vero leader offensivo, hanno portato alla perdita di diversi punti, e al quinto posto in classifica. L’arrivo di Zannoni, attaccante di altre categorie, darà nuova linfa ai ragazzi di Ferretti, che ritornano prepotentemente in corsa per il primo posto. Rinvigorito.

Puianello voto 7: nonostante Mbaye sembri meno incisivo della scorsa stagione, la formazione di Valli sta tenendo un buon passo anche grazie ai gol di Mosca e Pedroni ed è a breve distanza dalla zona playoff. Sostanziale differenza tra i gol subiti in casa e in trasferta, ma in termini di punti il rendimento è simile sia tra le mura amiche che lontano da esse. L’acquisto di Mattia Benassi aggiunge tanto potenziale al reparto offensivo, da seguire attentamente anche gli arrivi di Fosca e La Spada a centrocampo. Insidioso.

Cavriago voto 7: con una gara in meno rispetto alle altre, la compagine di Sartori naviga a ridosso dei playoff e, a parte alcuni momenti altalenanti, può ricoprire il ruolo di una delle principali contendenti nella lotta per i piani alti e per il primo posto. Nonostante i gol divisi equamente tra i vari componenti della squadra (Demaio, Iaccheri, Sarfo tra gli altri), la società è intervenuta sul mercato ingaggiando Mantoan, Albertini e Nironi, dimostrando di voler puntare ancor più in alto tra campionato e coppa. Deciso.

Real San Prospero voto 7.5: una delle sorprese di questa prima metà di stagione. Leke guida un gruppo che, a fari spenti, si è ritagliato uno spazio importante e vuole dire la sua per provare a giungere più in alto possibile, senza precludersi alcun obiettivo. Cassey e compagni puntano tanto sull’intraprendenza e la voglia di stupire e, a parte qualche ko di misura, il cammino fin qui ha saputo essere convincente, con sei vittorie nelle ultime otto gare. Imprevedibile.

Real Reggiano voto 7.5: altra realtà che sta figurando molto bene e che era partita a vele spiegate, conquistando anche il primato. L’ultimo periodo però ha visto i granata rallentare, bloccati da quattro sconfitte in cinque gare e dai problemi in zona gol. Cionondimeno, nulla è ancora perduto e il campionato offrirà ai ragazzi di Baroncini l’occasione di rifarsi e togliersi altre soddisfazioni, come sono riusciti a fare finora. Generoso.

Collagna voto 6.5: stagione tranquilla per gli appenninici, che veleggiano a metà classifica e sono la squadra che ha raccolto più pareggi di tutti. Compagine sempre rocciosa, in grado di bloccare sul pari avversari di caratura elevata come Progetto, Ramiseto Ligonchio e Puianello. Annata che verrà certamente ricordata anche per i 250 gol in carriera raggiunti da Giordano Ferretti. Grintoso.

Reggio Calcio voto 5.5: team rivoluzionato in estate dopo la retrocessione dalla seconda categoria della stagione precedente. Mister Trevisan ha gestito un gruppo in grado di dimostrarsi scomodo da affrontare per chiunque. Come la capolista, i biancorossi hanno mandato in rete 13 giocatori differenti e seppur la classifica li veda un po’ attardati, va ricordato che hanno già affrontato ben dieci trasferte. Nel ritorno, per risalire la china, i cittadini dovranno provare a fare del loro campo un fortino inespugnabile. Battagliera.

Sporting Tre Croci voto 4.5: inspiegabile involuzione della formazione di Chiozza, che in estate sembrava aver le carte in regola per competere con le prime della classe. Invece i biancazzurri non sono mai riusciti a trovare la giusta continuità, e il cambio in panchina (Zangone al posto di Bragazzi) ha portato in dote 4 punti in tre gare. Tanto lavoro da fare per gli scandianesi (ben 8 acquisti nel mercato invernale), che per centrare quantomeno i playoff sono chiamati a disputare un 2019 in versione “rullo compressore”. Opaco.

Giac Casalgrande voto 5.5: prima esperienza in categoria che si può riassumere in due spezzoni. Il match iniziale (addirittura 9 gol al Gavasseto) ha lasciato spazio a un terribile momento con sette sconfitte in fila; poi nelle ultime cinque sfide ben tre affermazioni, che hanno ridato linfa al gruppo di Lettieri, pronto a sorprendere ancora nel nuovo anno, con un Ferrari vicino alla doppia cifra di marcature. Saliscendi.

Invicta Gavasseto voto 5: in miglioramento rispetto all’annata precedente, ma con ancora grandi limiti. I ragazzi di Terzi hanno alternato prestazioni toniche (pareggi con Borzanese e Progetto Montagna) a batoste sonanti (spiccano il 9-1 contro il Giac Casalgrande e il 7-2 contro il Cavriago). Formazione che dipende molto dal suo cannonniere Fofana e dalla buona o cattiva vena del reparto difensivo (il più battuto del torneo). Lunatica.

Polisportiva Quaresimo voto 4.5: i gialloverdi meriterebbero decisamente più punti dei soli cinque racimolati fin qui, ma è altrettanto vero che undici sconfitte su quattordici gare sono davvero tante. Con la partenza di Albertini (miglior marcatore della squadra, seppur con ancora diverse giornate di squalifica a suo carico) la situazione rischia di complicarsi ulteriormente. Enigmatico.

Massenzatico voto 4: unica squadra ancora a secco di vittorie, un solo punto conquistato e ben tredici sconfitte; l’attacco della rosa di Lanzi ha messo a segno appena sette reti, una ogni due partite, e nonostante l’acquisto di Berti i rossoblù non sono riusciti a migliorare le loro performance realizzative. Si preannuncia una stagione avara di soddisfazioni, con l’ultimo spiraglio di luce che rimane la coppa, per
quanto difficile e ardua da conquistare con questi presupposti. KO.

News commentabile da utenti registrati - News commentabile da utenti non registrati
Pagina  1 
-

seconda categoria
commento del 10/01/2019 alle 13:40

il voto al Fellegara decisamente troppo alto viste le premesse
assolutamente deludente il loro cammino
assurdo poi dare un 7,5 uguale al voto dato al veggia che invece avrebbe meritato decisamente di più soprattutto rispetto al fellegara che a mio avviso sarebbe stato insufficiente vista la rosa e il mercato estivo pieno di botti dei felligaresi
per il resto complimenti e come sempre ottimo lavoro
bravi e continuate così
RISPONDI

Esperto del rivone
commento del 10/01/2019 alle 13:32 in risposta a
Staff calcioreggiano
Per la precisione ha fatto un punto in più Vinceti.
Probabilmente il nostro esperto si riferiva non a un fatto di punti ma di prestazioni, considerando che con Orlandini la squadra ha perso 5 volte su 7, ottenendo 2 vittorie (di cui una abbastanza fortunata con il Montecchio, avendo visto le immagini di 91 Minuto..),
Sotto la gestione Vinceti la squadra è riuscita a strappare un punto a squadre come Fidentina e Brescello e alla Bobbiese che era in una fase di ripresa sotto la gestione Piscina.. Vero che ha vinto solo con il Marzolara e solo pareggiato con il Real Val Baganza, però probabilmente non si è guardato solo ai punti fatti.
Ovviamente ci fidiamo di quello che scrivono i nostri esperti.

Bhe a Montecchio furto con scasso ...
RISPONDI

NicoV
commento del 10/01/2019 alle 12:55 in risposta a
Povigliese
Inesperienza..c’è scritto che è all’esordio in Prima, secondo me ne hanno fatto lamento venti di campionati!

E' stato corretto ora
RISPONDI

NicoV
commento del 10/01/2019 alle 11:05 in risposta a
Povigliese
Inesperienza..c’è scritto che è all’esordio in Prima, secondo me ne hanno fatto lamento venti di campionati!

Hai ragione, ho avuto un lapsus.
RISPONDI

Povigliese
commento del 10/01/2019 alle 10:29

Inesperienza..c’è scritto che è all’esordio in Prima, secondo me ne hanno fatto lamento venti di campionati!
RISPONDI

Staff calcioreggiano
commento del 10/01/2019 alle 09:24 in risposta a
Precisazione
Per il pagellone, la quarantolese ha 37 punti non 33 come scritto...

Abbiamo corretto grazie
RISPONDI

seconda D
commento del 10/01/2019 alle 09:17

ottime pagelle, ma errore sul real casina, ha 7 punti di vantaggio sulle seconde, non 9
cmq siete dei grandi
RISPONDI

Staff calcioreggiano
commento del 10/01/2019 alle 09:04 in risposta a
Hola Bis
Effettivamente, numeri alla mano, ha fatto meglio Orlandini di Vinceti anche se di un solo punto. Questa é semplicemente “prostituzione intellettuale” nient’sltro. Mi chiedo se quelli di Calcioreggiano abbiano letto i commenti prima di caricarli sul sito boh

Per la precisione ha fatto un punto in più Vinceti.
Probabilmente il nostro esperto si riferiva non a un fatto di punti ma di prestazioni, considerando che con Orlandini la squadra ha perso 5 volte su 7, ottenendo 2 vittorie (di cui una abbastanza fortunata con il Montecchio, avendo visto le immagini di 91 Minuto..),
Sotto la gestione Vinceti la squadra è riuscita a strappare un punto a squadre come Fidentina e Brescello e alla Bobbiese che era in una fase di ripresa sotto la gestione Piscina.. Vero che ha vinto solo con il Marzolara e solo pareggiato con il Real Val Baganza, però probabilmente non si è guardato solo ai punti fatti.
Ovviamente ci fidiamo di quello che scrivono i nostri esperti.
RISPONDI

Hola Bis
commento del 10/01/2019 alle 00:30

Effettivamente, numeri alla mano, ha fatto meglio Orlandini di Vinceti anche se di un solo punto. Questa é semplicemente “prostituzione intellettuale” nient’sltro. Mi chiedo se quelli di Calcioreggiano abbiano letto i commenti prima di caricarli sul sito boh
RISPONDI

Hola B
commento del 09/01/2019 alle 23:47

Castelnove Meletolese: non vedo una grande differenza punti a favore diMr Vinceti vs s Mr Orlandini (anzi è il contrario)
Capisco essere amici deigli allenatori ma almeno un po' di obiettività
RISPONDI

Precisazione
commento del 09/01/2019 alle 23:03

Per il pagellone, la quarantolese ha 37 punti non 33 come scritto...
RISPONDI
Pagina  1 
Oggi: nessuna partita
Domani: nessuna partita
Scrivici con Whatsapp
#91MINUTO
MESORACA ALFONSO
CALCIO
Società
Campionati
Coppe
Torneo della Montagna
Comunicati FIGC
Calendario Partite
Archivio Storico
CALCIO E WEB
Comunicati società
Mercato
Tabella Promo-Retro
News
Forum
Figli di Un calcio Minore
91 minuto
Photogallery
MONDO CR
App
Facebook
Stadi
Oscar di calcioreggiano
Schedilettantina
Fantacalcio
Siti Amici
CALCIOREGGIANO
Utenti
Lavora con Noi
Risultati di CR sul tuo sito
Chi Siamo
Contatti
Mappa del Sito