Home
News
Forum
Rose 19/20
Mercato
Schedilettantina
Comunicati
Utente Anonimo
LOGIN
Registrati
Società
Elenco Società
Comunicati Società
Programma Gare
Tabellini Partite
Comunicati FIGC
Calciomercato
Svincolati
Tabella Promo&Retro
Campionati
Coppe
Marcatori
Fossil Cup
Conad Cup
Archivio Storico
Torneo della Montagna
I CR
Forum
Collabora con noi
I risultati sul tuo sito!
Area Riservata
Visite
Siti Amici
Mondo CR
Schedilettantina
Oscar del Calcio
Speciale Stadi
Fantacalcio
Il Resto del Mondo
Figli di un calcio minore
<< Torna indietro
08/12/2019 - ECCELLENZA, FOLGORE RUBIERA SAN FAO KO TRA GLI APPLAUSI. VALENTINI: "AMAREZZA INNEGABILE, MA CI SIAMO ESPRESSI IN MODO EGREGIO SOTTO OGNI ASPETTO"
08/12/2019 - Dopo la complessa settimana vissuta dalla Folgore Rubiera San Fao, era lecito pensare che oggi i biancorossoblù potessero essere spazzati via dall'oggettiva forza della capolista: in effetti il Nibbiano Valtidone è riuscito a espugnare il "Valeriani", ma i piacentini hanno dovuto sudare davvero parecchio per aver ragione di un'avversaria davvero brillante e propositiva.

Oggi si è giocato per il quindicesimo turno di Eccellenza: nonostante le difficoltà che hanno caratterizzato i giorni scorsi, la formazione di Semeraro ha saputo fornire una tra le prove più convincenti della stagione. Purtroppo ai nostri beniamini è mancato soltanto il risultato, e si tratta di una sconfitta che porta con sè parecchi motivi di amarezza: la Folgore era infatti riuscita a portarsi in vantaggio sul 2-0, e ha anche potuto usufruire di un lungo periodo in superiorità numerica. Dopo la rimonta e il sorpasso da parte dei valtidonesi, in pieno recupero i rubieresi avrebbero potuto pareggiare i conti con un calcio di rigore: tuttavia, Lupescu è riuscito a respingere il rigore di Rizzuto.
Ad ogni modo, nonostante la delusione, ai nostri beniamini restano anche molti buoni motivi per guardare con fiducia al futuro: la Folgore Rubiera San Fao ha infatti saputo fornire una prova di notevole spessore sia tecnico sia caratteriale, contro una tra le formazioni maggiormente accreditate per il salto in serie D.

Per quanto riguarda i cenni di cronaca, al 6' l'attivissimo Antonio Rizzuto lascia partire un diagonale in piena area: la palla si perde di un soffio fuori, a sinistra di Lupescu. Al 17', Dosso cerca la via del vantaggio con un pregevole conclusione da posizione angolata in area: il portiere ospite ci arriva, poi sulla respinta Rizzuto calcia alto da pochi passi.
Nella ripresa, al 9' il "solito" Rizzuto si rende autore di un ficcante diagonale all'interno dell'area piacentina: questa volta Lupescu non può nulla, e così i biancorossoblù si portano in vantaggio tra gli applausi del folto pubblico del "Valeriani". Al 13', Lugli sfiora il 2-0 da posizione ravvicinata: l'estremo valtidonese tocca però la palla quel tanto che basta, per far uscire la sfera sulla propria sinistra. Il raddoppio biancorossoblù arriva comunque pochi minuti dopo: al 16' Rizzuto sferra una gran punizione dal limite che va a bersaglio, sfruttando pure una deviazione da parte della barriera avversaria.
Il Nibbiano Valtidone sembra alle corde, e peraltro è anche in inferiorità numerica: tuttavia al 21' la punizione in diagonale di Corbelli permette alla capolista di accorciare le distanze, e da lì in avanti i piacentini riprendono man mano coraggio. Al 24' Davitti ci prova dal limite, ma Mora si mostra pronto. Al 37', sugli sviluppi di una mischia in area rubierese, l'arbitro ravvisa un mani in area commesso da Ficarelli: il direttore di gara indica immediatamente il dischetto del rigore, e dagli 11 metri Valim de Araujo non falisce. Folgore Rubiera San Fao sempre generosa, ma al 46' subisce addirittura la beffa: il gol di Davitti da pochi passi si rivelerà infatti decisivo per il successo del Nibbiano Valtidone, anche se i sussulti continuano fino al 50'. A pochi istanti dal fischio finale, Lugli viene atterrato in seguito a una mischia dalle parti della porta piacentina: l'arbitro assegna il rigore ai biancorossoblù, ma la conclusione dal dischetto del pur bravo Rizzuto viene intercettata da Lupescu sulla propria sinistra.

"Inutile negare una certa amarezza - commenta a fine gara Nicola Valentini, viceallenatore della Folgore Rubiera San Fao - Abbiamo dimostrato di avere tutte le carte in regola per meritarci quantomeno un risultato utile, e purtroppo alcune distrazioni sul finale ci hanno impedito di ottenere almeno un punto che sarebbe stato davvero oro colato. Ad ogni modo, non dobbiamo affatto abbatterci - rimarca Valentini - So che potrebbe sembrare una frase fatta, ma chi ha seguito l'incontro sa bene che in realtà non è affatto così. Ci siamo comportati in modo egregio sotto ogni punto di vista, contro una vera superpotenza di questo campionato: non era affatto semplice, specie dopo la settimana che abbiamo vissuto. Questa prova deve rappresentare un ulteriore punto di partenza, nel percorso che ci dovrà portare in tempi rapidi al ritorno alla vittoria".
"Tre punti sofferti, ma ce lo aspettavamo - evidenzia invece il ds piacentino Mario Barbieri - La situazione che la Folgore Rubiera San Fao ha vissuto nei giorni scorsi non ci ha affatto agevolati: al contrario si è trattato di un'ulteriore difficoltà per noi, perchè i nostri avversari hanno davvero dato il 150% esprimendosi davvero da grande squadra".

Ora la Folgore resta a quota 15, mentre il Nibbiano Valtidone sale a quota 32 e rimane in vetta alla classifica insieme al Colorno. Domenica prossima, 15 dicembre, la formazione di mister Alessandro Semeraro farà visita all'Agazzanese.

Nella foto: il viceallenatore rubierese Nicola Valentini.
Vai alla pagina ufficiale della Società
Oggi: 2 partite
Domani: 58 partite
#edicolaedintorni
ROTONDO FRANCESCO
CALCIO
Società
Campionati
Coppe
Torneo della Montagna
Comunicati FIGC
Calendario Partite
Archivio Storico
CALCIO E WEB
Comunicati società
Mercato
Tabella Promo-Retro
News
Forum
Figli di Un calcio Minore
91 minuto
Photogallery
MONDO CR
App
Facebook
Stadi
Oscar di calcioreggiano
Schedilettantina
Fantacalcio
Siti Amici
CALCIOREGGIANO
Utenti
Lavora con Noi
Risultati di CR sul tuo sito
Chi Siamo
Contatti
Mappa del Sito
Privacy Policy