Home
News
Forum
Rose 19/20
Mercato
Schedilettantina
Comunicati
Utente Anonimo
LOGIN
Registrati
Società
Elenco Società
Comunicati Società
Programma Gare
Tabellini Partite
Comunicati FIGC
Calciomercato
Svincolati
Tabella Promo&Retro
Campionati
Coppe
Marcatori
Fossil Cup
Conad Cup
Archivio Storico
Torneo della Montagna
I CR
Forum
Collabora con noi
I risultati sul tuo sito!
Area Riservata
Visite
Siti Amici
Mondo CR
Schedilettantina
Oscar del Calcio
Speciale Stadi
Fantacalcio
Il Resto del Mondo
Figli di un calcio minore
<< Torna indietro
26/09/2019 - ANDATA QUARTI FINALE COPPA EMILIA SECONDA CATEGORIA - VIRTUS BAGNOLO-PROGETTO INTESA: 1-1
26/09/2019 - Si conclude con un pareggio contro il Progetto Intesa l’andata dei quarti di finale della fase provinciale di Coppa Emilia Seconda Categoria, dopo una gara non troppo entusiasmante e che lascia qualche rimpianto.

La cronaca: dopo un curioso blackout generale a 20’ dall’inizio della gara, la situazione viene ripristinata in tempo e la sfida può avere inizio. Grandi rotazioni nell’11 di mister Chiozzi, che prova nuove situazioni di gioco e valorizza tutti gli effettivi a sua disposizione. Nel 4-3-3 torna in porta Corradini, in difesa riecco Ferretti e Borghi, a centrocampo nuovamente titolari Bortesi e Vanadia, in attacco cambia completamente il tridente con Marconi e Iotti al fianco di Tedeschi. La gara è un monologo gialloblù, con il Progetto Intesa che cerca di ripartire e punire in contropiede, senza disdegnare la conclusione dalla distanza. Dopo 12’ Iotti su calcio da fermo non inquadra lo specchio della porta di testa, ma al 16’ la Virtus è già in vantaggio: cross dalla sinistra dello stesso Iotti per la semirovesciata di Marconi, che con un grande gesto atletico porta in vantaggio i padroni di casa. Insiste la formazione locale, che un minuto più tardi si rende pericolosa con Tedeschi e al 18’ libera al tiro Bortesi, che non centra però lo specchio della porta di Bondarev. Il Progetto si fa vedere dalle parti di Corradini con un colpo di testa alto verso la mezzora e quasi dal nulla pesca il gol del pareggio nel finale di tempo: punizione dalla trequarti scodellata al centro, Corradini in uscita nell’area piccola viene travolto da Martino, l’arbitro Esposito nell’incredulità generale dei 22 in campo e dei presenti allo stadio lascia correre e per lo stesso Martino è un gioco da ragazzi insaccare il gol dell’1-1, con cui si chiude anche la prima frazione. La ripresa segue la stessa falsariga del primo tempo, con la Virtus alla ricerca del gol e il Progetto che si difende e cerca di far trascorrere in ogni modo i minuti che lo separano da un prezioso pareggio in trasferta. Al 2’ Marconi calcia da fuori area ma Bondarev blocca. Un minuto dopo è Tedeschi a tentare la fortuna senza successo. Al 13’ grande occasione locale con il cross di Vanadia per la testa di Ferretti: la risposta in tuffo di Bondarev è superba. Al minuto 26 Bonaccorso va giù in area avversaria in un contrasto, l’arbitro lascia correre. Palla gol mastodontica ancora di marca locale al 39’: Marconi recupera un grande pallone, arriva sul fondo all’interno dell’area ospite e tocca in mezzo per un liberissimo Reggiani, che però è leggermente più avanti della palla e manca l’impatto con la stessa a porta sguarnita. L’ultima occasione griffata Virtus è per Marconi in pieno extra-time, con un destro che da ottima posizione manca la porta. E dopo ben 10’ di recupero la partita si chiude sul punteggio di 1-1.

L’autore del gol Marconi, a fine partita: “C’è amarezza perché abbiamo sprecato tante occasioni da gol. È stata una partita abbastanza giocata nel primo tempo; nel secondo invece no, perché il gioco è stato interrotto molto spesso. Abbiamo davvero faticato a giocare nella ripresa. Anche l’anno scorso ho trovato il primo gol stagionale in coppa al Campari, ma conta poco se non serve a portare a casa il bottino pieno. Speriamo comunque di far bene come nella passata stagione.”

Risultato che sicuramente non può rendere soddisfatta la truppa di Chiozzi, che per mole di gioco creato avrebbe meritato qualcosa in più. Tuttavia, è mancata troppo spesso la lucidità e la freddezza sotto porta, e dopo un primo tempo giocato con buona verve, nella ripresa la squadra è sembrata troppo di frequente preda della frenesia. Tra una settimana il ritorno a Cadelbosco, dove per provare a passare il turno sarà necessario centrare la vittoria o quantomeno un pareggio con almeno 2 reti segnate dai gialloblù.
Vai alla pagina ufficiale della Società
Oggi: 27 partite
Domani: 8 partite
#edicolaedintorni
MANGHI GIACOMO '95
CALCIO
Società
Campionati
Coppe
Torneo della Montagna
Comunicati FIGC
Calendario Partite
Archivio Storico
CALCIO E WEB
Comunicati società
Mercato
Tabella Promo-Retro
News
Forum
Figli di Un calcio Minore
91 minuto
Photogallery
MONDO CR
App
Facebook
Stadi
Oscar di calcioreggiano
Schedilettantina
Fantacalcio
Siti Amici
CALCIOREGGIANO
Utenti
Lavora con Noi
Risultati di CR sul tuo sito
Chi Siamo
Contatti
Mappa del Sito
Privacy Policy