Home
News
Forum
Rose 19/20
Mercato
Schedilettantina
Comunicati
Utente Anonimo
LOGIN
Registrati
Società
Elenco Società
Comunicati Società
Programma Gare
Tabellini Partite
Comunicati FIGC
Calciomercato
Svincolati
Tabella Promo&Retro
Campionati
Coppe
Marcatori
Fossil Cup
Conad Cup
Archivio Storico
Torneo della Montagna
I CR
Forum
Collabora con noi
I risultati sul tuo sito!
Area Riservata
Visite
Siti Amici
Mondo CR
Schedilettantina
Oscar del Calcio
Speciale Stadi
Fantacalcio
Il Resto del Mondo
Figli di un calcio minore
<< Torna indietro
06/10/2019 - ECCELLENZA, AL "VALERIANI" LA FOLGORE RUBIERA SAN FAO IMPATTA SENZA RETI CON IL FIORANO. SEMERARO: "UN RISULTATO CHE CI VA STRETTO, ANCHE SE NON SIAMO STATI BRILLANTISSIMI"
06/10/2019 - FOLGORE RUBIERA SAN FAO - FIORANO 0 - 0
FOLGORE RUBIERA SAN FAO: Burani, Vacondio, Cataldo, Lugli (dal 27'st Dallari), Ficarelli, Tognetti, Silipo, Sekyere, Greco (dal 44'st Durantini), Malivojevic, Rizzuto (dal 7'st Porrini). A disp.: Mora, Giusi, Macrì, Paglia, Dosso, Boukal. Allenatore: Alessandro Semeraro.
FIORANO: Antonini, Blotta, Naska, Canalini, Barbati, Montorsi, Costa, Altariva, Signoriello (dal 17'st Bursi), Ansaloni, Ferrari. A disp.: Malpeli, Masi, D'Arca, Macchi, Bruno, Francioso, Maletti, Cavallini. Allenatore: Simone Cavalli.
ARBITRO: Moretti di Cesena (assistenti Melnychuk di Bologna e Concettini di Faenza).
NOTE: spettatori 200 circa. Ammoniti Silipo e Dallari (Folgore), Blotta e Barbati (Fiorano). Prima dell'inizio della gara è stato osservato un minuto di raccoglimento per la scomparsa di Ivo Malagoli, ex presidente dell'Us Rubierese.

Pareggio senza sussulti tra Folgore Rubiera San Fao e Fiorano: oggi al "Valeriani" si è giocato per la sesta giornata di Eccellenza, e lo 0-0 conclusivo è figlio di una prova non certo appariscente da parte di entrambe le formazioni. Tuttavia, sono stati i nostri beniamini a creare qualcosa di più in chiave offensiva: inoltre i biancorossoblù possono recriminare per un paio di rigori non concessi, il secondo dei quali è apparso a dir poco evidente.

Andando con ordine, i padroni di casa hanno dovuto fronteggiare le preannunciate assenze degli infortunati Niccolò Vena, Mattia Spezzani e Luca Bassoli: all'elenco dei forfait si è aggiunto il portiere Riccardo Cavallini, bloccato da un'improvvisa e fastidiosa indisposizione. Per la cronaca, la prima vera occasione dell'incontro è di marca modenese: al 10' Costa cerca il gol da pochi passi dopo aver raccolto il pallone proveniente dall'angolo di Ansaloni, ma la difesa avversaria gestisce la situazione con ordine sventando il tiro del numero 7 ospite. Al 13' azione personale di Ansaloni, che oltrepassa tutta la retroguardia rubierese per poi sferrare una conclusione angolata a tu per tu con Burani: l'estremo di casa si dimostra tuttavia attento, intercettando la sfera. Pochi istanti dopo, sugli sviluppi dell'angolo di Rizzuto, Malivojevic effettua un pregevole tiro da posizione angolata in area: la conclusione viene smorzata da Barbati, che secondo la Folgore si aiuta con le mani. I biancorossoblù reclamano quindi il calcio di rigore, ma l'arbitro non è affatto dello stesso avviso. Alla mezz'ora gran fiondata da fuori area di Silipo: una bordata che impegna severamente Antonini, costretto a mandare in angolo con un non facile intervento sulla propria sinistra. Al 36' Malivojevic prova a fornire un assist d'oro per Rizzuto: quest'ultimo si trova a ridosso della porta e potrebbe avere un'occasione d'oro per colpire, ma Naska anticipa l'attaccante rubierese salvando i biancorossi. Al 43', Signoriello conclude da pochi passi sfruttando bene il passaggio di Montorsi, ma ancora una volta Burani si fa valere mettendo a segno un ottimo inervento.

A seguire Francesco Silipo è grande protagonista durante il primo quarto d'ora della ripresa, costruendo ben tre conclusioni a rete: al 3' il numero 7 della Folgore conclude da posizione angolata in area, e Antonini ci arriva. L'attaccante biancorossoblù calcia poi due punizioni: al 10' il pallone termina alto, mentre al 13' il guardiano dei "Gatti" alza la sfera appena sopra la traversa. Da lì in avanti la compagine di Semeraro manifesta un visibile predominio territoriale, che però si rivela piuttosto sterline: non a caso, per la successiva occasione da gol bisogna aspettare il 37'. Nella circostanza ancora Silipo batte una punizione angolata, e Ansaloni stoppa il pallone aiutandosi con un tocco di mano in area che appare evidente: la Folgore Rubiera San Fao reclama il rigore con ancora più convinzione rispetto all'episodio del primo tempo, ma pure stavolta l'arbitro lascia proseguire. Al 43' Sekyere serve bene Greco, e quest'ultimo sferra un buon diagonale in area modenese: la retroguardia avversaria riesce però a sporcare la traiettoria del pallone, che così finisce per essere facile preda di Ansaloni. Al 48' il Fiorano potrebbe piazzare la beffa, con Matteo Ferrari che innesca un pallone capace di creare scompiglio nell'area biancorossoblù: tuttavia Tognetti interviene con prontezza per spazzare via la minaccia.

"Di certo non abbiamo disputato la nostra miglior partita stagionale - commenta a fine gara Alessandro Semeraro, trainer della Folgore Rubiera San Fao - Comunque sia, credo che questa mancata vittoria si presti a più di qualche rammarico da parte nostra. Pur non incantando sul piano del gioco, abbiamo ugualmente sviluppato un numero di occasioni da gol decisamente superiori rispetto agli avversari: un compito che non era certo facile, specie contro una rivale così competitiva e ben assortita come il Fiorano. Per giunta - prosegue Semeraro - i due rigori non dati hanno pesato parecchio ai fini del risultato finale: in particolare, ritengo che al 37' della ripresa il penalty fosse davvero lampante. Ad ogni modo, pazienza - rimarca il tecnico veneziano - ora siamo terzi in classifica con 11 punti fin qui raccolti, e dunque la graduatoria continua a darci ampiamente ragione. Ora ci apprestiamo a continuare il nostro cammino con serenità, e nella piena consapevolezza di essere una squadra contraddistinta da un apprezzabile potenziale".
"Io ritengo che nel complesso il pari sia giusto - afferma invece Alessio Canalini, capitano di un Fiorano che ora staziona a quota 7 - E' vero che in varie circostanze abbiamo dovuto stringere i denti, ma del resto ce lo aspettavamo: del resto ci siamo trovati ad affrontare uno tra i confronti più complessi dell'annata, e credo che il nostro organico abbia saputo esprimersi con lo spirito che serviva. Un punto ottenuto qui al "Valeriani" è davvero oro colato, specie considerando la differenza di potenziale tra le due contendenti - sottolinea Canalini - Noi abbiamo infatti la salvezza nel mirino: al contrario, credo che la Folgore Rubiera San Fao possa benissimo puntare a un campionato di alta classifica".

Domenica prossima, la Folgore Rubiera San Fao sarà di scena nella trasferta parmense sul campo del Felino.

Nella foto: il trainer biancorossoblù Alessandro Semeraro
Vai alla pagina ufficiale della Società
Oggi: 8 partite
Domani: 24 partite
#edicolaedintorni
ALBERINI EMANUELE '98
CALCIO
Società
Campionati
Coppe
Torneo della Montagna
Comunicati FIGC
Calendario Partite
Archivio Storico
CALCIO E WEB
Comunicati società
Mercato
Tabella Promo-Retro
News
Forum
Figli di Un calcio Minore
91 minuto
Photogallery
MONDO CR
App
Facebook
Stadi
Oscar di calcioreggiano
Schedilettantina
Fantacalcio
Siti Amici
CALCIOREGGIANO
Utenti
Lavora con Noi
Risultati di CR sul tuo sito
Chi Siamo
Contatti
Mappa del Sito
Privacy Policy