Home
News
Le Interviste di CR
Mercato
Schedilettantina
Comunicati
Utente Anonimo
LOGIN
Registrati
Società
Elenco Società
Comunicati Società
Programma Gare
Tabellini Partite
Comunicati FIGC
Calciomercato
Svincolati
Tabella Promo&Retro
Campionati
Coppe
Marcatori
Fossil Cup
Conad Cup
Archivio Storico
Torneo della Montagna
I CR
Forum
Collabora con noi
I risultati sul tuo sito!
Area Riservata
Visite
Siti Amici
Mondo CR
Schedilettantina
Oscar del Calcio
Speciale Stadi
Fantacalcio
Il Resto del Mondo
Figli di un calcio minore
<< Torna indietro
07/11/2019 - ECCELLENZA, FOLGORE RUBIERA SAN FAO IN CERCA DI RILANCIO: DOMENICA AL "VALERIANI" ARRIVA IL REAL FORMIGINE. PORRINI: "OVVIAMENTE SIAMO AMAREGGIATI, MA ANCHE PIENAMENTE FIDUCIOSI NEI CONFRONTI DELLE POTENZIALITÀ CHE COMUNQUE CI CARATTERIZZANO"
07/11/2019 -
La Folgore Rubiera San Fao sta per entrare in una tra le settimane più intense di questa annata agonistica: nella fattispecie, la Prima squadra allenata da Alessandro Semeraro è attesa da ben tre gare nel giro di appena sette giorni. Si comincia domenica prossima 10 novembre, con il confronto casalingo valevole per l'undicesima giornata di Eccellenza: dalle ore 14.30 i nostri beniamini affronteranno al "Valeriani" il Real Formigine, squadra che peraltro proviene da una lunga sfilza di risultati utili. Successivamente i biancorossoblù torneranno in campo già mercoledì sera, 13 novembre: nell'occasione la Folgore sarà di nuovo impegnata sul proprio campo, nel duello con la Virtus Castelfranco che assegnerà l'accesso alla semifinale di Coppa Italia. Domenica 17, Greco e soci si ritufferanno quindi nel clima campionato: la dodicesima giornata prevede la trasferta contro la Piccardo Traversetolo del grande ex Judmir Hoxha.

Intanto, la Folgore Rubiera San Fao proviene da tre sconfitte di fila: una traiettoria negativa che va spezzata quanto prima, anche perchè adesso la squadra di Semeraro staziona soltanto due punti al di sopra della zona play out. Inoltre, c'è sempre un rilevante tabù da infrangere: nelle gare di campionato giocate sul terreno del "Valeriani", fin qui i rubieresi non sono mai riusciti a ottenere una vittoria. Al momento, l'unico successo casalingo dei biancorossoblù nell'Eccellenza 2019/2020 resta quello del 22 settembre: ci riferiamo al duello con il Castelvetro, che però si è giocato eccezionalmente a Villa Bagno.

"Momento complesso, inutile negarlo - commenta Alessandro Porrini, centrocampista della Folgore Rubiera San Fao - Guarda caso, esattamente un anno fa avevamo avuto la stessa flessione sul piano del rendimento: in quella circostanza eravamo arrivati a inanellare 4 sconfitte di fila, e stavolta faremo davvero di tutto per limitarci a 3 ko. Ad ogni modo, ritengo che parlare di "crisi" sia eccessivo e in fin dei conti non veritiero: nel tris di partite da cui proveniamo, abbiamo davvero meritato di perdere soltanto in un'occasione".

Ti riferisci alla contesa di domenica scorsa, sul terreno della Virtus Castelfranco?
"I modenesi si sono imposti sfruttando sostanzialmente due singoli episodi, ma è altrettanto vero che noi avremmo dovuto esprimerci in modo migliore e molto più incisivo. Nella fattispecie, i padroni di casa hanno impostato un gioco basato su palla lunga e pressing: noi siamo incappati nell'errore di adattarci all'impostazione della Virtus Castelfranco, cercando di applicare le stesse cose che facevano anche loro. Di conseguenza, i nostri lanci lunghi hanno riscosso ben poco successo: i biancogialli possono infatti contare su due centrali difensivi alti e agili, che sono puntualmente riusciti a spazzare via il pallone anche grazie alla loro abilità nel colpire di testa".

In buona sostanza, si è trattato di un ko differente rispetto alle due battute d'arresto precedenti?
"Certo che sì. Come sapete, in precedenza abbiamo affrontato in casa il Bibbiano San Polo e la San Michelese: in entrambe le occasioni non siamo riusciti a raccogliere nulla, pur avendo seminato parecchio sul piano del gioco. Di certo, le decisioni arbitrali ci hanno messo lo zampino: in ambedue le sfide ci sono stati inflitti dei provvedimenti quantomeno discutibili, che secondo molti paiono addirittura incomprensibili. D'altro canto, va pur detto che qualche errore c'è stato pure da parte nostra: se avessimo avuto più freddezza e meno foga in alcuni momenti nevralgici dei due incontri, credo proprio che alla fine non saremmo qui a parlare di una duplice sconfitta. Ad ogni modo, acqua passata: come dice giustamente mister Semeraro, adesso l'unico modo per rimettersi in sesto sta nell'inseguire il ritorno alla vittoria lavorando in maniera costante ed efficace. Piangere sul latte versato è un'attività che non porta punti in classifica, e ciascuno di noi ne è perfettamente consapevole".

Come vi presenterete contro il Real Formigine? Quali sono le notizie che riguardano l'infermeria?
"Ancora una volta, saremo purtroppo privi dei lungodegenti Luca Bassoli e Niccolò Vena. Resta poi un punto interrogativo in merito a Daniele Vacondio, che domenica scorsa a Castelfranco ha rimediato un infortunio al sopracciglio: la cautela in merito alla sua situazione resta d'obbligo, ma probabilmente domenica potremo contare anche su di lui. Per il resto, non si profilano altre assenze: peraltro ci saranno pure Mattia Paglia e James Sekyere, entrambi al rientro dal turno di squalifica scontato 4 giorni fa. Torna pure Stefano Ficarelli, che domenica non c'era causa influenza".

Stavolta vi confronterete con un'avversaria che si presenta con credenziali davvero notevoli: i verdeblù di mister Davide Balugani provengono infatti da 8 risultati utili consecutivi. Di conseguenza, quali saranno le mosse da compiere per cercare di fermare un Real Formigine che al momento appare inarrestabile?
"In effetti stiamo parlando di un confronto che presenta un elevato livello di complessità. Il rendimento che la formazione d'oltre Secchia sta sviluppando non rappresenta affatto una sorpresa: il Real ha una solida intelaiatura di squadra e individualità di primo piano, tra cui il portiere Riccardo Lanzotti che è un grande ex di turno. Ad ogni modo, stiamo disputando un campionato di Eccellenza totalmente privo di ostacoli che si possano definire facili: quindi il nome della rivale che affrontiamo di volta in volta non deve spaventarci, perchè a questi livelli le avversarie ostiche sono davvero la regola.
Per cercare di sorprendere i formiginesi, sarà innanzitutto necessario esprimere e valorizzare al meglio le nostre peculiarità: fin da sùbito dovremo riuscire a concretizzare le nostre idee, senza mai pensare di adattarci alle mosse degli ospiti. In particolare, ritengo che la Folgore Rubiera San Fao abbia il compito di tornare a sviluppare un tipo di manovra organico e ben orchestrato: dobbiamo dare grande importanza all'intessitura dell'azione, costruendo un efficace gioco palla a terra come meglio sappiamo fare".

Se purtroppo doveste perdere di nuovo, non temi che all'interno della squadra possa nascere una sorta di nervosismo capace di condizionare negativamente il cammino successivo?
"Adesso la squadra è amareggiata, ma al tempo stesso tutti noi continuiamo a nutrire massima fiducia nei mezzi che ci caratterizzano: domenica non uscirà alcun tipo di verdetto, e ciò rappresenta un motivo in più per cercare la via della vittoria con serenità e senza ansie. Il nervosismo è il miglior modo per rimediare sconfitte, e lo sappiamo bene: peraltro siamo attesi da un periodo che non ci dà affatto tempo per concentrarci su stati d'animo negativi, perchè come sapete già mercoledì torneremo in campo per la Coppa".

A tal proposito, la Folgore Rubiera San Fao è pronta per affrontare una serie di impegni così rilevanti a distanza ravvicinata? Mercoledì il confronto con il Castelfranco metterà in palio la semifinale, e quindi la posta in palio si presenta davvero di primo piano...
"La predisposizione motivazionale non ci manca affatto: inoltre possiamo contare su una buona quantità di energie fisiche, data da un'attenta preparazione atletica e dall'ampiezza della rosa di cui disponiamo. Nella visione che ci caratterizza, pure la Coppa Italia ha un notevole rilievo: due anni fa la Folgore ha vinto la fase regionale, e dunque siamo più che intenzionati a collocarci in piena linea con questa grande tradizione. A livello generale, la Coppa dà ulteriori occasioni per metterci alla prova e dunque per crescere ulteriormente come squadra: anche per questo vorremmo proseguire il cammino, pur sapendo di aver soltanto un risultato a disposizione per passare il turno".

In ambito personale, come sta procedendo questa tua nuova stagione nelle file biancorossoblù?
"Al momento, il bilancio è positivo: fin qui mi è mancato soltanto l'appuntamento con il gol, ma io sto continuando a lavorare con grande tenacia anche per arrivare a sbloccarmi sottoporta. Dunque confido di riuscire a rompere molto presto questo mio digiuno di reti: se ci riuscissi già domenica, sarebbe davvero fantastico".

Le altre partite dell'11° turno sono Bagnolese-Nibbiano Valtidone, Fiorano-Rolo, Cittadella Vis San Paolo-Agazzanese, Felino-San Felice, Castelvetro-Arcetana, Bibbiano San Polo-Colorno, Borgo San Donnino-Virtus Castelfranco e San Michelese-Piccardo Traversetolo.
Classifica del campionato di Eccellenza - girone A: Nibbiano Valtidone 21 punti; Bagnolese 19; Colorno e San Michelese 17; Piccardo Traversetolo e Real Formigine 16; Virtus Castelfranco e Bibbiano San Polo 15; Folgore Rubiera San Fao e Rolo 14; San Felice 13; Agazzanese e Cittadella Vis San Paolo 12; Felino 11; Arcetana, Borgo San Donnino e Fiorano 10; Castelvetro 3.

Nella foto: Alessandro Porrini, centrocampista di stampo offensivo della Folgore Rubiera San Fao.
Vai alla pagina ufficiale della Società
Oggi: nessuna partita
Domani: 17 partite
#edicolaedintorni
FORASTIERO ANTONIO
CALCIO
Società
Campionati
Coppe
Torneo della Montagna
Comunicati FIGC
Calendario Partite
Archivio Storico
CALCIO E WEB
Comunicati società
Mercato
Tabella Promo-Retro
News
Forum
Figli di Un calcio Minore
91 minuto
Photogallery
MONDO CR
App
Facebook
Stadi
Oscar di calcioreggiano
Schedilettantina
Fantacalcio
Siti Amici
CALCIOREGGIANO
Utenti
Lavora con Noi
Risultati di CR sul tuo sito
Chi Siamo
Contatti
Mappa del Sito
Privacy Policy