Home
News
Forum
Rose 19/20
Mercato
Schedilettantina
Comunicati
Utente Anonimo
LOGIN
Registrati
Società
Elenco Società
Comunicati Società
Programma Gare
Tabellini Partite
Comunicati FIGC
Calciomercato
Svincolati
Tabella Promo&Retro
Campionati
Coppe
Marcatori
Fossil Cup
Conad Cup
Archivio Storico
Torneo della Montagna
I CR
Forum
Collabora con noi
I risultati sul tuo sito!
Area Riservata
Visite
Siti Amici
Mondo CR
Schedilettantina
Oscar del Calcio
Speciale Stadi
Fantacalcio
Il Resto del Mondo
Figli di un calcio minore
<< Torna indietro
29/11/2019 - ECCELLENZA, DOMENICA LA FOLGORE RUBIERA SAN FAO FARÀ VISITA A UN SAN FELICE IN RILANCIO. DALLARI: "STIAMO VIVENDO UN MOMENTO CHE NON MI ERA MAI CAPITATO IN TANTI ANNI DI CALCIO, MA DI CERTO NON POTREMO CONTINUARE A PERDERE PER SEMPRE"
29/11/2019 -
Giornate senza dubbio impegnative per la Folgore Rubiera San Fao: il riferimento è ovviamente alla squadra di Eccellenza, che ha il compito di uscire da una lunga spirale negativa sotto il profilo dei risultati. Mercoledì scorso, a Langhirano, i biancorossoblù hanno rimediato il sesto ko consecutivo in campionato: nella fattispecie i nostri beniamini hanno pagato dazio contro la Piccardo Traversetolo, che si è imposta per 2-1 nonostante l'ottima e generosa prova fornita dagli ospiti. Sul piano del gioco espresso, la Folgore non meritava affatto questa sequela di punteggi negativi: i rubieresi stanno infatti sviluppando un tipo di manovra vivace e propositivo, del tutto all'opposto rispetto a ciò che i più recenti risultati potrebbero far pensare. Tuttavia adesso i numeri dicono che la squadra staziona in zona play out, e dunque urge un cambiamento di rotta già a partire da dopodomani. Il programma di domenica 1° dicembre prevede lo svolgimento del 14° turno: la compagine allenata da Alessandro Semeraro sarà di scena al "Bergamini" di San Felice sul Panaro, per affrontare gli arrembanti padroni di casa giallorossi. Il fischio d'inizio è fissato al consueto orario delle 14.30: dirigerà l'incontro il sig. Marco Antonellini di Ravenna, coadiuvato dagli assistenti sigg. Marco Ramazzotti di Parma e Giacomo Bartoletti di Cesena.

"Come sapete, io ho al mio attivo un percorso calcistico piuttosto lungo - sottolinea Omar Dallari, centrocampista della Folgore Rubiera San Fao - Tuttavia, un momento così stranamente negativo non mi era mai capitato in tanti anni di esperienza. In genere, una sequela di sei sconfitte consecutive è legata a fortissimi difetti evidenziati dalla squadra: quando si inanella una serie così lunga di ko, di solito le motivazioni sono da ricercarsi nel gioco di bassa qualità che si esprime di settimana in settimana. Invece, nel nostro caso siamo di fronte a una situazione del tutto anomala: anche se siamo rimasti a secco di punti, negli ultimi 540 minuti abbiamo quasi sempre saputo sviluppare un calcio grintoso e ricco di spunti positivi. Mi riferisco agli aspetti più strettamente tecnici, ma anche all'indole caratteriale: questa Folgore gioca convintamente, combatte e non lascia nulla al caso".

E dunque, come si può spiegare un momento così negativo sul piano dei punteggi?
"Di certo, le 6 partite di campionato da cui proveniamo sono state contraddistinte da qualche decisione arbitrale discutibile a nostro sfavore: tuttavia io non ho intenzione di parlare delle direzioni di gara, e al contrario ringrazio sinceramente tutta la classe arbitrale per l'impegno che ripone settimana dopo settimana. Siamo tutti sportivi, e anche chi dirige un incontro è parte integrante del mondo del calcio. Detto questo, purtroppo tutti gli episodi ci stanno girando contro: allo stesso modo anche noi commettiamo degli errori che dovremmo evitare, sviste che sono in buona parte dettate dal nervosismo. Per fare un esempio in tal senso, basti citare il secondo gol della Piccardo Traversetolo che mercoledì ha permesso ai parmensi di vincere: una realizzazione che potevamo benissimo sventare, con un filo in più di attenzione".

A proposito di mercoledì scorso, il rigore con cui la Piccardo ha siglato il momentaneo 1-1 è parso molto dubbio: peraltro, si tratta dell'episodo che ha visto come diretto protagonista l'ex rubierese Judmir Hoxha...
"In effetti, secondo me quel rigore non c'era: comunque sia io ribadisco piena amicizia e stima nei confronti di Judmir, attaccante di talento che qui a Rubiera ha lasciato senza dubbio un segno positivo. Più in generale, ieri l'altro a Langhirano ci siamo resi autori di una tra le nostre migliori prove stagionali: anche per questo, nonostante la comprensibile amarezza, adesso è strettamente necessario tenersi ben lontani dal rischio di un contraccolpo negativo sul piano del morale. Prima o poi, questo periodo cupo sotto il profilo dei risultati dovrà pur finire: se terminasse dopodomani sarebbe ancora meglio, anche se siamo pienamente consapevoli delle difficoltà a cui andremo incontro".

Visto che tu ne hai accennato, adesso come sta la Folgore sotto l'aspetto psicologico?
"Dopo sei ko maturati nel modo in cui hanno visto tutti, è obiettivamente difficile fare i salti di gioia: fino a nemmeno due mesi fa eravamo secondi in classifica, mentre ora stazioniamo in zona play out. D'altro canto, l'intero gruppo sta continuando a impegnarsi con una dedizione davvero ammirevole e che fa senz'altro ben sperare: tutti noi riponiamo inoltre grande fiducia nella guida di mister Semeraro, che dispone senz'altro delle competenze necessarie per portarci presto a ritrovare la via del successo".

Come vi presenterete a San Felice?
"Come sempre, mancheranno ancora i lungodegenti Luca Bassoli e Niccolò Vena: l'altro assente certo è poi Stefano Ficarelli, ancora squalificato. Per il resto, sicuramente saremo in versione più completa rispetto alla recente trasferta contro la Piccardo: sono infatti da registrare i sicuri e importantissimi rientri di Francesco Tognetti e James Sekyere, che mercoledì non c'erano a causa dei rispettivi impegni di lavoro".

Chi o che cosa temi di più dei vostri prossimi avversari?
"Innanzitutto, il loro tecnico Maurizio Galantini non è affatto l'ultimo arrivato: un vero stratega, che sa mettere in difficoltà qualsiasi tipo di avversaria. Inoltre, nel reparto offensivo attenzione a un attaccante di primo piano come Cremaschi. Peraltro, ieri l'altro i modenesi hanno ottenuto una significativa vittoria casalinga contro il Bibbiano San Polo: un successo di assoluto rilievo, che ha permesso ai giallorossi di riprendere quota dopo 4 sconfitte di fila. Il San Felice ha una solida organizzazione di gioco, e buone doti tecnico-agonistiche anche a livello di singoli: siamo quindi attesi da un confronto molto complesso, che tuttavia continuo a ritenere alla nostra piena portata. Per rendersene conto, basta dare un'occhiata alla classifica: la graduatoria dice che loro non sono affatto così lontani da noi, e perciò avremo il preciso compito di scendere in campo senza lasciarci affatto prendere da ansie o paure".

Tra i tanti pregi su cui la Folgore Rubiera San Fao può contare, ce n'è uno in particolare che bisognerà far valere sul terreno del "Bergamini"?
"Sarà indispensabile giocare con la massima fiducia nei confronti delle nostre potenzialità, anche se fosse il San Felice a passare in vantaggio. Bisognerà inoltre cercare la via del gol con la massima convinzione fino a oltre il 90', senza il minimo tentennamento".

Andrea Ippolito, collaboratore della gestione sportiva biancorossoblù, si pone sulla stessa falsariga con una dichiarazione tanto telegrafica quanto eloquente: "Stiamo vivendo un momento difficile, ma abbiate fiducia in noi. Sapremo risollevarci, tutti insieme"

Le altre partite del 14° turno sono Colorno-Felino, Arcetana-Cittadella Vis San Paolo, Rolo-Bagnolese, Virtus Castelfranco-Piccardo Traversetolo, Agazzanese-Fiorano, Borgo San Donnino-Castelvetro, Nibbiano Valtidone-Bibbiano San Polo e Real Formigine-San Michelese.
Classifica del campionato di Eccellenza - girone A: Nibbiano Valtidone 28 punti; Colorno 26; Virtus Castelfranco 24; Piccardo Traversetolo 23; Bagnolese e Real Formigine 22; San Michelese 21; Rolo 19; Bibbiano San Polo e San Felice 16; Agazzanese e Cittadella Vis San Paolo 15; Arcetana, Folgore Rubiera San Fao e Felino 14; Borgo San Donnino 12; Fiorano 11; Castelvetro 6.

Nella foto: Omar Dallari, centrocampista della Folgore Rubiera San Fao.
Vai alla pagina ufficiale della Società
Oggi: nessuna partita
Domani: 55 partite
#edicolaedintorni
DRAMMEH OMAR
CALCIO
Società
Campionati
Coppe
Torneo della Montagna
Comunicati FIGC
Calendario Partite
Archivio Storico
CALCIO E WEB
Comunicati società
Mercato
Tabella Promo-Retro
News
Forum
Figli di Un calcio Minore
91 minuto
Photogallery
MONDO CR
App
Facebook
Stadi
Oscar di calcioreggiano
Schedilettantina
Fantacalcio
Siti Amici
CALCIOREGGIANO
Utenti
Lavora con Noi
Risultati di CR sul tuo sito
Chi Siamo
Contatti
Mappa del Sito
Privacy Policy