Home
News
Forum
Rose 19/20
Mercato
Schedilettantina
Comunicati
Utente Anonimo
LOGIN
Registrati
Società
Elenco Società
Comunicati Società
Programma Gare
Tabellini Partite
Comunicati FIGC
Calciomercato
Svincolati
Tabella Promo&Retro
Campionati
Coppe
Marcatori
Fossil Cup
Conad Cup
Archivio Storico
Torneo della Montagna
I CR
Forum
Collabora con noi
I risultati sul tuo sito!
Area Riservata
Visite
Siti Amici
Mondo CR
Schedilettantina
Oscar del Calcio
Speciale Stadi
Fantacalcio
Il Resto del Mondo
Figli di un calcio minore
<< Torna indietro
09/01/2020 - ECCELLENZA, DOMENICA SARÀ DI NUOVO CAMPIONATO: APPUNTAMENTO AL "VALERIANI" PER LA FOLGORE RUBIERA SAN FAO, CONTRO IL BORGO SAN DONNINO. L'EX DI TURNO MATTEO BERTOLI: "SE NON CREDESSI NELLA SALVEZZA, NON AVREI SCELTO DI APPRODARE IN BIANCOROSSOBLÙ"
09/01/2020 - Smaltita la sosta natalizia, il campionato di Eccellenza sta per tornare: domenica prossima, 12 gennaio, la Folgore Rubiera San Fao disputerà il primo impegno agonistico del 2020. Nella fattispecie, i biancorossoblù ospiteranno al "Valeriani" il Borgo San Donnino: la contesa, che avrà inizio al consueto orario delle 14.30, rientra nel programma del 18esimo turno. Per la cronaca, il confronto di andata è stato contraddistinto dal successo dei nostri beniamini: 1-2 il 1° settembre scorso.
Di certo, per Matteo Bertoli sarà una sfida piuttosto particolare: l'esperto difensore classe '83 è appena arrivato a Rubiera, e fino a dicembre ha vestito proprio la casacca della compagine fidentina. "Io sono approdato in biancorossoblù soltanto a dicembre, e la prospettiva di affrontare il Borgo così presto fa davvero un effetto singolare - spiega il diretto interessato - Ad ogni modo, lo sport è anche questo: domenica avrò l'occasione di ritrovare parecchi amici nelle file avversarie, tra cui un attaccante d'esperienza e di sicuro talento come Matteo Guazzo. Da parte mia non c'è nessun dente avvelenato, ci mancherebbe altro: l'atteggiamento che esprimerò in campo sarà esattamente lo stesso che ripongo anche in tutte le altre partite. Il passato, per quanto recente, è pur sempre passato: adesso, la mia assoluta priorità è quella di fare il meglio possibile con questa Folgore Rubiera San Fao. La salvezza è un traguardo nelle nostre corde, e la sfida che ci attende rappresenta un passaggio di rilevante importanza in tal senso".

Quali sono le motivazioni che ti hanno portato ad accettare l'offerta rubierese?
"Il ds Tagliavini mi ha parlato in modo schietto e chiaro, senza dissimulare: le sue parole in merito alla situazione e ai piani della Folgore mi hanno convinto, e così ho colto questa opportunità con notevole slancio. Le mie prime impressioni non possono che essere positive: nonostante i parecchi cambiamenti che sono sopraggiunti con il mercato dicembrino, ho notato un gruppo molto affiatato fin da quando sono arrivato qui. L'ambiente della Folgore è proprio come mi era stato descritto: si tratta di una dimensione davvero gratificante per fare calcio, e la società è sempre molto attenta nel seguire il nostro lavoro. Ovviamente credo nella salvezza anche senza play out, e i fatti testimoniano in pieno le mie idee: io vivo a Sorbolo, e se non avessi la massima fiducia di certo non farei così tanti chilometri tutte le sere per allenarmi a Rubiera".

A tuo parere, quali sono i maggiori ostacoli che si potranno incontrare da qui in avanti?
"Purtroppo proveniamo da una lunga serie di risultati negativi: so che l'ultima vittoria ufficiale è quella piazzata il 13 ottobre a Felino, e da allora si è quasi sempre perso. In questa situazione, il rischio più grande è quello di demotivarsi: quando si inanellano così tanti risultati negativi, si tratta di un pericolo che staziona sempre dietro l'angolo. Tuttavia, al tempo stesso ritengo che questa Folgore Rubiera San Fao si stia costruendo gli anticorpi necessari per evitare questo rilevante rischio: abbiamo lavorato parecchio anche durante le Feste natalizie, e l'attenta guida di mister Alessandro Semeraro rappresenta un motivo in più per manifestare ottimismo. Oltre ad avere una valida concezione di calcio, il nostro trainer è anche un pregevole motivatore: una dote che adesso risulta essere davvero importantissima".

Al di là di tutto questo, la medicina migliore resta sempre e comunque la vittoria....
"Certo che sì, e a tal proposito ritengo che il successo casalingo ottenuto sabato scorso nell'amichevole contro la Modenese sia davvero significativo. E' vero che si trattava soltanto di un allenamento: tuttavia ci siamo imposti per 2-1 contro l'attuale capolista del girone B di Promozione, e si tratta di un segnale positivo che non va affatto sottovalutato. Quell'affermazione ci permette di guardare con rinnovata fiducia alla ripresa del campionato".

Come vi presenterete contro il Borgo San Donnino? Si profilano assenze?
"Dovremo fare a meno di Andrea Ierardi, che deve scontare una giornata di squalifica: inoltre mancheranno ancora Federico Lugli e Luca Bassoli, ancora alle prese con i rispettivi problemi fisici. Stando a quanto ha affermato il mister, entrambi sono in ripresa e dovrebbero rientrare nel mese di febbraio. Per il resto, non dovrebbero esserci altre defezioni".

Tu che conosci bene i biancoazzurri, saprai anche indicare la strada migliore per ottenere i tre punti...
"Li conosco bene, ma non troppo: a dicembre anche il Borgo ha modificato in modo rilevante il proprio assetto, e per giunta loro hanno anche cambiato la guida tecnica affidandosi a Manuel Scalise. Le novità fidentine sono tante: Moscatiello, Salomone, D'Urso e i fratelli Martinez, e anche Mayingi che tuttavia adesso è ancora infortunato. Di conseguenza prevedo una sfida parecchio insidiosa, perchè entrambe le squadre saranno animate da intenti molto simili: un duello tra due formazioni rinnovate, che cercheranno con convinzione i tre punti per compiere un ulteriore passo avanti verso l'individuazione dei migliori assetti da applicare in chiave futura.
Inoltre, la posta in palio è davvero di quelle che valgono oro: domenica non uscirà alcun tipo di sentenza definitiva, ma siamo nel bel mezzo di una lotta salvezza molto affollata e quindi ogni punto pesa quintali. In caso di vittoria noi arriveremmo ad agganciare in classifica proprio il Borgo San Donnino: quindi abbiamo davanti a noi un'occasione d'oro, che dovremo cogliere con tenacia su ogni pallone e con una consistente attenzione anche ai minimi partiolari. Inoltre, non dimentichiamo l'aspetto del morale: per noi sarà una prova di maturità anche sotto tale punto di vista. I frangenti particolarmente difficili nel corso dell'incontro non mancheranno affatto, e dunque noi dovremo essere abili nell'affrontarli e risolverli con la lucidità necessaria".

Nei mesi di gennaio e febbraio, si profila una grande quantità di scontri diretti in chiave salvezza. Dopo la sfida casalinga con il Borgo San Donnino, domenica 19 sarete di scena nel derby sul campo dell'Arcetana e il 26 si tornerà al "Valeriani" contro la Cittadella Vis San Paolo: tutto questo solo per citare i confronti più immediati...
"Ogni partita fa storia a sè e ha un valore di elevato rilievo, indipendentemente dal fatto che si tratti di un confronto diretto nella medio-bassa classifica oppure no. Al momento la cosa più saggia da fare è senza dubbio quella che stiamo facendo, ossia pensare con calma a una gara per volta: inoltre la Folgore deve ancora ottenere la prima vittoria al "Valeriani" in questo campionato, e si tratta di un tabù da infrangere quanto prima".

Le altre partite del 18° turno sono Bagnolese-Fiorano, San Felice-Nibbiano Valtidone, Felino-Castelvetro, Virtus Castelfranco-Colorno, Bibbiano San Polo-Cittadella Vis San Paolo, Piccardo Traversetolo-Agazzanese, San Michelese-Arcetana e Real Formigine-Rolo.
Classifica del campionato di Eccellenza - girone A: Colorno 36 punti; Nibbiano Valtidone 33; Bagnolese 31; Virtus Castelfranco e Piccardo Traversetolo 30; San Michelese 28; Real Formigine 27; Rolo 25; Arcetana e Cittadella Vis San Paolo 22; Agazzanese e Bibbiano San Polo 21; San Felice 20; Borgo San Donnino 18; Felino 17; Folgore Rubiera San Fao 15; Castelvetro 12; Fiorano 11.

Nella foto: Matteo Bertoli, difensore della Folgore Rubiera San Fao.
Vai alla pagina ufficiale della Società
Oggi: nessuna partita
Domani: 55 partite
#edicolaedintorni
MEGLIOLI LUCA
CALCIO
Società
Campionati
Coppe
Torneo della Montagna
Comunicati FIGC
Calendario Partite
Archivio Storico
CALCIO E WEB
Comunicati società
Mercato
Tabella Promo-Retro
News
Forum
Figli di Un calcio Minore
91 minuto
Photogallery
MONDO CR
App
Facebook
Stadi
Oscar di calcioreggiano
Schedilettantina
Fantacalcio
Siti Amici
CALCIOREGGIANO
Utenti
Lavora con Noi
Risultati di CR sul tuo sito
Chi Siamo
Contatti
Mappa del Sito
Privacy Policy