Home
News
Le Interviste di CR
Mercato
Schedilettantina
Comunicati
Utente Anonimo
LOGIN
Registrati
Società
Elenco Società
Comunicati Società
Programma Gare
Tabellini Partite
Comunicati FIGC
Calciomercato
Svincolati
Tabella Promo&Retro
Campionati
Coppe
Marcatori
Fossil Cup
Conad Cup
Archivio Storico
Torneo della Montagna
I CR
Forum
Collabora con noi
I risultati sul tuo sito!
Area Riservata
Visite
Siti Amici
Mondo CR
Schedilettantina
Oscar del Calcio
Speciale Stadi
Fantacalcio
Il Resto del Mondo
Figli di un calcio minore
<< Torna indietro
12/01/2020 - ECCELLENZA, PURTROPPO LA FOLGORE RUBIERA SAN FAO ALLUNGA LA PROPRIA STRISCIA NEGATIVA. VALENTINI: "AMAREZZA INNEGABILE, MA È UN KO CHE NON CAMBIA IL NOSTRO ATTEGGIAMENTO"
12/01/2020 - FOLGORE RUBIERA SAN FAO - BORGO SAN DONNINO 1 - 3
RETI: 1'pt e 28'pt Guazzo (B), 41'pt Tognetti (F), 47'st Saia (B).
FOLGORE RUBIERA SAN FAO: Nutricato, Vena, Paglia, Bertoli, Tognetti, Dallari, Macrì (dal 28'st Durantini), Sekyere (dal 46'st Corradini Gobbi), Dosso (dal 35'st Cataldo G.), Capitani (dal 16'st Malivojevic), Porrini. A disp.: Carpi, Cataldo N., Bianchini, Minniti, Bonini. Allenatore: Alessandro Semeraro.
BORGO SAN DONNINO: Spanu, Scaffardi, Martinez A., D'Urso, Furlotti, Soregaroli, Rizzi (dal 20'st Beji), Billone, Guazzo, Lorenzini (dal 16'st Martinez L.), Saia. A disp.: Chiaro, Chiussi, Salomone, Minardi, Renteria, Rastelli, Bespacco. Allenatore: Manuel Scalise.
ARBITRO: Giannini Sanguettoli di Bologna (assistenti Merloni di Ravenna e Saccone di Forlì).
NOTE: spettatori 150 circa. Ammoniti Vena, Bertoli, Tognetti, Sekyere, Porrini e Giacomo Cataldo (F), D'Urso, Soregaroli e Beji (B). Espulso al 48'st mister Semeraro (F) per proteste.

Purtroppo, il 2020 agonistico della Folgore Rubiera San Fao si è aperto sulla stessa falsariga di quanto accaduto da metà ottobre in avanti. Oggi al "Valeriani" si è giocato per la 18esima giornata di Eccellenza, che rappresenta pure il primo turno di ritorno: anche stavolta i biancorossoblù avrebbero meritato di ottenere quantomeno un risultato utile, ma il campo di via Mari si è rivelato ancora una volta terra di conquista.

A fare festa è stato il Borgo San Donnino, che ha sbloccato la situazione in proprio favore già a pochi istanti dal fischio d'inizio. Pronti-via, e Guazzo si rende autore di una sorprendente conclusione centrale da fuori area: Nutricato smanaccia la sfera senza trattenerla, e così il pallone termina in rete a destra dell'estremo rubierese. Tuttavia la reazione della Folgore non si fa attendere, e al 15' Sekyere sfiora l'1-1: il numero 8 di casa sferra un tiro di prima dal limite dell'area, una conclusione che termina non di molto fuori a destra di Spanu. Al 21', Dallari è quindi autore di una pregevole punizione in diagonale: la sfera giunge nel bel mezzo di una mischia in area, e la difesa fidentina tocca il pallone quel tanto che basta per spedire in angolo. Al 28', sono tuttavia i biancoazzurri a trovare nuovamente la via del gol: Guazzo realizza in modo ineccepibile un'imperiosa punizione centrale dalla distanza, e stavolta Nutricato non può davvero nulla. Al 39' il Borgo San Donnino è nuovamente pericoloso, con Saia che serve Lorenzini: quest'ultimo potrebbe colpire a botta sicura in piena area, ma Paglia capisce tutto e smorza l'azione in modo provvidenziale per i rubieresi. Al 41', la Folgore riapre il confronto: la punizione angolata di Dallari diventa un ottimo suggerimento per Tognetti, che centra l'1-2 con un astuto colpo di testa da pochi passi. Al 44' Billone ci prova dalla distanza, e il suo tiro termina di poco alto sulla traversa.

Nella ripresa, al 15' Billone cerca di realizzare il tris borghigiano con un ulteriore tentativo da fuori area: Nutricato si fa trovare attento, mandando in angolo sulla propria sinistra. Al 24', contatto in area tra Vena e Arturo Martinez: la Folgore Rubiera San Fao reclama il rigore, ma l'arbitro non è affatto dello stesso avviso. Al 39' Porrini va vicino al pareggio con un tiro angolato da pochi passi, ma il pallone è troppo su Spanu: la vera occasionissima per i biancorossoblù giunge però al 44', quando Giacomo Cataldo ha l'opportunità di realizzare il 2-2 da centroarea a tu per tu con il portiere avversario. Il nuovo arrivato in casa Folgore calcia con sicurezza, ma il numero 14 biancorossoblù calcia troppo addosso a Spanu. Al 47' c'è quindi il beffardo 1-3, siglato da Saia in contropiede: il gol arriva da posizione angolata in area, rendendo vana l'uscita del portiere rubierese. In pieno recupero c'è anche tempo per un nuovo tentativo in diagonale di Guazzo, ma nella circostanza Nutricato intercetta senza alcun problema.

"Anche se il punteggio potrebbe suggerire il contrario, la nostra è stata senza dubbio una gara pregevole sul piano del gioco - commenta Nicola Valentini, viceallenatore della Folgore Rubiera San Fao - Il fatto di aver subìto gol negli istanti iniziali non ci ha affatto aiutati: tuttavia siamo rimasti in partita fino all'ultimo, e ciò deve rappresentare un aspetto confortante in vista dell'immediato futuro. Non a caso in varie occasioni abbiamo sfiorato il 2-2, senza dimenticare il rigore che ci è stato negato nella ripresa con una decisione arbitrale quantomeno discutibile. Di certo l'amarezza è innegabile - rimarca Valentini - Sul piano del gioco abbiamo addirittura costruito di più rispetto al Borgo San Donnino, e di certo non meritavamo questo nuovo ko: tuttavia, si tratta di una battuta d'arresto che non cambia affatto la nostra mentalità. Da qui a maggio, sappiamo bene di essere attesi da un cammino complesso verso la salvezza: sarebbe stato così anche se si fosse vinto. Ora, confidiamo di recuperare quanto prima i giocatori indisponibili: gli infortunati Lugli e Bassoli, ma anche Ierardi che oggi doveva scontare un turno di squalifica. Senza dubbio non abbiamo assolutamente l'intenzione di mollare la presa prima del tempo, e questo deve essere chiaro a tutti".

"Senza dubbio si è trattato di una gara molto difficile, proprio come ci aspettavamo - osserva invece Manuel Scalise, allenatore del Borgo San Donnino - Confronto combattuto, contro una Folgore Rubiera San Fao che ha dimostrato di avere una intelaiatura di squadra più che valida. Ovviamente, il fatto di aver trovato il gol già in avvio di gara ci ha agevolati: tuttavia sullo 0-2 abbiamo commesso qualche errore che dovevamo risparmiarci, permettendo alla Folgore di accorciare le distanze. Come è noto, a dicembre il nostro organico ha subìto alcuni cambiamenti di notevole rilievo - aggiunge Scalise - Da ora in avanti dovremo correre ai 200 all'ora per raggiungere la salvezza, e questa vittoria rappresenta un incoraggiante passo avanti verso la formazione di una nuova e convincente identità di squadra".

Per la Folgore Rubiera San Fao, quella odierna costituisce la decima sconfitta nelle 11 gare di campionato più recenti: adesso i nostri beniamini sono penultimi nel girone A di Eccellenza sempre a quota 15 punti, mentre il Borgo sale a 21. Domenica prossima, i biancorossoblù di Semeraro saranno di scena nel sempre atteso derby sul campo dell'Arcetana.

Nella foto: Nicola Valentini, viceallenatore della Folgore Rubiera San Fao.
Vai alla pagina ufficiale della Società
Oggi: nessuna partita
Domani: 17 partite
#edicolaedintorni
AVENI VINCENZO (PRES.)
CALCIO
Società
Campionati
Coppe
Torneo della Montagna
Comunicati FIGC
Calendario Partite
Archivio Storico
CALCIO E WEB
Comunicati società
Mercato
Tabella Promo-Retro
News
Forum
Figli di Un calcio Minore
91 minuto
Photogallery
MONDO CR
App
Facebook
Stadi
Oscar di calcioreggiano
Schedilettantina
Fantacalcio
Siti Amici
CALCIOREGGIANO
Utenti
Lavora con Noi
Risultati di CR sul tuo sito
Chi Siamo
Contatti
Mappa del Sito
Privacy Policy