Home
News
Forum
Rose 19/20
Mercato
Schedilettantina
Comunicati
Utente Anonimo
LOGIN
Registrati
Società
Elenco Società
Comunicati Società
Programma Gare
Tabellini Partite
Comunicati FIGC
Calciomercato
Svincolati
Tabella Promo&Retro
Campionati
Coppe
Marcatori
Fossil Cup
Conad Cup
Archivio Storico
Torneo della Montagna
I CR
Forum
Collabora con noi
I risultati sul tuo sito!
Area Riservata
Visite
Siti Amici
Mondo CR
Schedilettantina
Oscar del Calcio
Speciale Stadi
Fantacalcio
Il Resto del Mondo
Figli di un calcio minore
<< Torna indietro
25/09/2019 - JUNIORES, C'È IL DERBY CON LA SCANDIANESE/CASALGRANDESE: SABATO A VILLALUNGA LA FOLGORE RUBIERA SAN FAO CERCHERÀ LA PRIMA VITTORIA IN CAMPIONATO. PIREDDA: "L'AMBIENTE RESTA CARICO E MOTIVATO, MA ORA SERVONO DECISI PASSI AVANTI"
25/09/2019 - Nonostante la consistente amarezza legata allo stop interno di sabato scorso, la Folgore Rubiera San Fao ha già ripreso a lavorare con energia e slancio: stiamo ovviamente parlando della compagine Juniores, che adesso è animata dal chiaro obiettivo di ottenere la prima vittoria stagionale. Un'ottima occasione in tal senso sarà data dal derby che si giocherà sabato prossimo 28 settembre, dalle ore 15: in occasione della terza giornata del campionato regionale, i biancorossoblù saranno di scena sul sintetico "cav. Corradini" di Villalunga per affrontare i padroni di casa della Scandianese/Casalgrandese. Una sfida che promette di essere tutt'altro che noiosa, specie considerando l'obiettivo che accomuna entrambe le contendenti. La formazione boiardesca ha infatti iniziato il proprio cammino ufficiale con 2 pareggi: di conseguenza, anche i rossoblù vorranno sbloccarsi cogliendo il primo acuto.

"La vera Folgore non può e non deve essere quella vista sabato scorso - afferma con decisione il difensore biancorossoblù Matteo Piredda - E' vero che probabilmente il pareggio avrebbe fotografato meglio l'andamento della contesa: d'altro canto, la battuta d'arresto è nata in seguito ad alcune precise carenze che abbiamo evidenziato. In particolare, nel primo tempo il nostro atteggiamento non è stato tenace come questo campionato richiede: l'approccio alla partita si è rivelato negativo, e si tratta di un aspetto che ha influito in modo rilevante sul risultato finale. Inoltre serve maggiore attenzione, soprattutto quando subiamo degli attacchi improvvisi o inaspettati: il Savignano ha effettuato soltanto due tiri in porta lungo tutto l'incontro, ma in entrambi i frangenti ci siamo fatti trovare impreparati. Così, i modenesi hanno potuto imporsi per 1-2: la nostra prova non è stata negativa in assoluto, ma i limiti che abbiamo evidenziato sabato scorso devono essere superati in tempi rapidi".

In ogni caso, Piredda, tu resti fiducioso sulle potenzialità di questa Folgore Rubiera San Fao?
"Certo che sì: qui ci sono le condizioni giuste per vivere un campionato da protagonisti nella medio-alta classifica, e il 2-2 colto a Fiorano nel turno inaugurale rispecchia bene quelle che sono le nostre doti in campo. Tuttavia non possiamo vivere di solo blasone, e ne siamo ampiamente consapevoli: la Folgore Rubiera San Fao ha una tradizione di elevato spessore, che però da sola non basta a portare punti in classifica. A essere sincero, io ritengo che il nostro gruppo possa addirittura sperare di centrare un posto nei play off: tuttavia, dovremo lavorare a fondo per compiere notevoli passi avanti rispetto a 4 giorni fa. Nella fattispecie, credo che la grinta sia il primo aspetto da perfezionare: dobbiamo sempre essere contraddistinti da una spiccata combattività, caratteristica che fin qui siamo stati capaci di manifestare soltanto a tratti. Quando avremo raggiunto la giusta e migliore dimensione sul piano dell'atteggiamento, credo proprio che pensare in grande non sarà affatto vietato".

Come state lavorando in questi giorni? La trasferta di Villalunga consegnerà i primi miglioramenti?
"Innanzitutto, il lavoro sta procedendo senza particolari intoppi. L'ambiente resta carico e motivato: sappiamo bene di avere davanti a noi una grande occasione, quella di riscattarci immediatamente cogliendo un successo di prestigio su un campo davvero complesso. Inoltre, credo che non vada dimenticata la sapiente guida di mister Roberto Cavalletti: ovviamente lui ha già inquadrato alla perfezione i nostri problemi, e il suo lavoro ci sta aiutando a risolverli. Ovviamente nessuno ha la bacchetta magica, ma le indicazioni che stanno uscendo questa settimana sono ulteriormente confortanti: quindi, ci stiamo creando le condizioni che servono per affrontare il derby in maniera più efficace rispetto a sabato scorso".

Come si presenta la situazione relativa all'infermeria? E inoltre, chi o che cosa temi particolarmente della Scandianese/Casalgrandese?
"Purtroppo non potremo schierare Mattia D'Ambrosio, che contro il Savignano ha rimediato una botta al ginocchio: inoltre il lungodegente Filippo Paterlini è sulla via del rientro, ma lui tornerà schierabile soltanto a partire dal confronto interno del 5 ottobre con il Vezzano. In compenso, questo sabato tornerà a disposizione Daniel Minniti.
Per quel che riguarda i prossimi avversari, so che la Scandianese/Casalgrandese sta cercando la prima vittoria proprio come noi: da tempo il sodalizio rossoblù è conosciuto per avere una Juniores regionale di buon livello, e credo proprio che stavolta sia proprio lo stesso. Comunque sia, credo che le sorti del confronto dipendano in primo luogo da noi: oltre che dall'atteggiamento, la strada verso la vittoria passa attraverso un'efficace cerniera difensiva. Una cerniera che sabato scorso ci è mancata, proprio nei due frangenti che hanno deciso l'assegnazion dei tre punti a favore del Savignano".

In ambito personale, Piredda, come hai iniziato questa tua nuova annata agonistica nelle file biancorossoblù?
"Discretamente: al momento non sono ancora al 100% della condizione fisica, ma credo proprio di essere sulla strada giusta per tornare presto a esprimermi al meglio. Intanto, al di là del mio rendimento, pensiamo tutti insieme a fare risultato pieno contro la Scandianese/Casalgrandese: si tratterebbe di un vittoria davvero molto preziosa in chiave classifica".

Le altre partite del 3° turno sono Vezzano-Maranello, Fiorano-Arcetana, Castelvetro-United Albinea, Castellarano-Real Formigine, Atletico Montagna-Vignolese e Savignano-San Michelese.
Classifica del campionato Juniores regionale - girone C: Real Formigine, Arcetana e Savignano 6 punti; Atletico Montagna 4; Castellarano e Vignolese 3; Fiorano e Scandianese/Casalgrandese 2; Folgore Rubiera San Fao, Castelvetro, Maranello, San Michelese e Vezzano 1; United Albinea 0.

Nella foto Matteo Piredda, difensore della Folgore Rubiera San Fao Juniores.
Vai alla pagina ufficiale della Società
Oggi: nessuna partita
Domani: nessuna partita
#edicolaedintorni
KASHARI FABRICIO
CALCIO
Società
Campionati
Coppe
Torneo della Montagna
Comunicati FIGC
Calendario Partite
Archivio Storico
CALCIO E WEB
Comunicati società
Mercato
Tabella Promo-Retro
News
Forum
Figli di Un calcio Minore
91 minuto
Photogallery
MONDO CR
App
Facebook
Stadi
Oscar di calcioreggiano
Schedilettantina
Fantacalcio
Siti Amici
CALCIOREGGIANO
Utenti
Lavora con Noi
Risultati di CR sul tuo sito
Chi Siamo
Contatti
Mappa del Sito
Privacy Policy