Home
News
Forum
Rose 19/20
Mercato
Schedilettantina
Comunicati
Utente Anonimo
LOGIN
Registrati
Società
Elenco Società
Comunicati Società
Programma Gare
Tabellini Partite
Comunicati FIGC
Calciomercato
Svincolati
Tabella Promo&Retro
Campionati
Coppe
Marcatori
Fossil Cup
Conad Cup
Archivio Storico
Torneo della Montagna
I CR
Forum
Collabora con noi
I risultati sul tuo sito!
Area Riservata
Visite
Siti Amici
Mondo CR
Schedilettantina
Oscar del Calcio
Speciale Stadi
Fantacalcio
Il Resto del Mondo
Figli di un calcio minore
<< Torna indietro
10/10/2019 - ECCELLENZA, FOLGORE RUBIERA SAN FAO A FELINO: LA SQUADRA DI SEMERARO PUNTA AD ALLUNGARE NEL MIGLIORE DEI MODI LA PROPRIA STRISCIA UTILE. PORRINI: "SI STA PER APRIRE UNA SETTIMANA IMPEGNATIVA, MA SAPREMO AFFRONTARLA CON LA DOVUTA CONCRETEZZA"
10/10/2019 - Trasferta parmense all'orizzonte per la Folgore Rubiera San Fao: stiamo ovviamente parlando della Prima squadra, che domenica prossima 13 ottobre tenterà di allungare nel migliore dei modi la propria serie di risultati utili. A partire dal consueto orario delle 15.30, i biancorossoblù saranno di scena sul terreno del "Bonfanti" di Felino: di fronte ci saranno i padroni di casa rossoblù, che hanno rallentato la marcia dopo un avvio di campionato davvero altisonante. Per la precisione, la compagine d'oltre Enza proviene da tre battute d'arresto negli ultimi 4 confronti di campionato: l'ultimo stop in ordine di tempo è quello di domenica scorsa, con l'1-3 casalingo ad opera della Bagnolese.

"Tutto vero, ma intanto noi dobbiamo pensare primariamente a noi stessi - commenta il centrocampista offensivo rubierese Alessandro Porrini - Non perdiamo da quattro partite, e credo che ciò rappresenti un dato molto significativo: possiamo contare su una grande concretezza tecnica e su una consistente solidità psicologica, doti che ci stanno complessivamente premiando. D'altro canto, il pareggio di domenica scorsa si presenta a qualche riflessione: la conquista dell'intera posta in palio era un obiettivo alla nostra piena portata, ma purtroppo adesso mancano all'appello 2 ulteriori punti che ci avrebbero fatto davvero comodo".

Nella fattispecie, come va interpretato lo 0-0 del "Valeriani" al cospetto del Fiorano?
"Gli episodi ci hanno veramente giocato contro, non soltanto per colpa nostra. Basti pensare ai due rigori che ci sono stati negati, il secondo dei quali è parso evidente davvero a tutti fuorchè all'arbitro. Inoltre, la Folgore Rubiera San Fao si è dimostrata più vivace in zona gol rispetto agli avversari: di conseguenza, una nostra affermazione ci poteva stare davvero tutta. Al tempo stesso, va detto che non abbiamo certo fornito una prova così brillante: è mancato qualcosa rispetto ai nostri abituali standard, sia in fase di possesso palla sia per quanto riguarda l'organizzazione delle singole azioni. Nessun campanello d'allarme, ci mancherebbe altro: la mancata vittoria contro i "Gatti" deve però spronarci a fare meglio, e a ritornare su più alti livelli di efficienza. L'imminente trasferta di Felino costituisce una maiuscola occasione in tal senso".

Come vi presenterete domenica prossima? Il Giudice Sportivo ha squalificato Alessandro Semeraro fino al 16 ottobre, e dunque il mister non potrà accomodarsi in panchina: oltre a ciò, quali saranno le altre assenze?
"Saremo nuovamente privi dei consueti lungodegenti Niccolò Vena, Mattia Spezzani e Luca Bassoli. In settimana io ho avuto la febbre, e riprenderò ad allenarmi soltanto domani: comunque sia ora sto meglio, e conto di tornare pienamente schierabile in vista di domenica. C'è poi da registrare il rientro del portiere Riccardo Cavallini, che aveva saltato il duello con il Fiorano a causa di una indisposizione passeggera".

Quali sono le maggiori insidie che incontrerete nell'affrontare la formazione di mister Massimo Abbati? E di conseguenza, che tipo di contromisure andranno prese per cercare di espugnare Felino?
"In tutta sincerità, il Felino è un'avversaria di cui non conosciamo moltissimo: proprio per questo le incognite saranno tante, e dunque siamo attesi da uno tra i confronti più insidiosi dell'intera stagione. Comunque sia, numeri alla mano, fin qui la compagine parmense è tra le formazioni dell'Eccellenza che hanno subìto più reti in campionato: 10 gol nell'arco di 6 gare, il doppio di quelli che abbiamo incassato noi. Quindi, penso proprio che sarà necessario affinare e perfezionare il più possibile la concretezza in chiave offensiva: dovremo sapere colpire nel momento giusto, cercando anche e soprattutto di essere frizzanti e imprevedibili nel nostro gioco d'attacco. Se ciò avverrà, penso proprio che per noi i 3 punti diventeranno ben più di una semplice ipotesi".

La partita di domenica aprirà una settimana davvero ricca di eventi per la Folgore Rubiera San Fao: mercoledì 16 è infatti prevista la trasferta contro la San Michelese valevole per la seconda fase di Coppa Italia, poi domenica 20 sarà di nuovo campionato con il duello interno contro il Bibbiano San Polo. La squadra è pronta per affrontare un'agenda così impegnativa?
"La mia risposta è un netto sì: ci faremo trovare pronti non solo sul piano della tecnica e dell'agonismo, ma pure dal punto di vista delle energie. Tra le fortune che abbiamo quest'anno, c'è anche il fatto di avere una rosa con tante valide soluzioni in ciascun reparto: si tratta di un ottimo aiuto, per affrontare con efficacia un periodo di così grande impatto come quello che ci attende. Inoltre, nella nostra visione la Coppa Italia non ha un'importanza di scarso conto: si tratta di una competizione che dà un'ulteriore opportunità per migliorarsi, e anche per dare un rilevante palcoscenico a chi in genere ha meno minutaggio. Peraltro, due anni fa la Folgore ha vinto la fase regionale: dunque, anche la storia recente ci invita a tenere la Coppa in massima considerazione".

A livello personale, Porrini, come hai iniziato questa tua nuova stagione nelle file rubieresi?
"Per il momento posso definirmi moderatamente soddisfatto, ma nel contempo sono ben lontano dal volermi adagiare sugli allori: al contrario, ritengo di dover piazzare un ulteriore balzo in avanti rispetto alla scorsa annata. Ho dunque la piena e chiara intenzione di lavorare e concentrarmi ancora più a fondo, con l'obiettivo di arrivare a meritarmi crescenti spazi nell'assetto di questa Folgore: sia per affinarmi a livello individuale, sia per riuscire a dare un contributo sempre più tangibile alle sorti del nostro fantastico gruppo".

Le altre partite del 7° turno sono Bagnolese-Piccardo Traversetolo, Fiorano-Real Formigine, Arcetana-Rolo, Cittadella Vis San Paolo-San Felice, Castelvetro-Colorno, Agazzanese-Virtus Castelfranco, Bibbiano San Polo-San Michelese e Borgo San Donnino-Nibbiano Valtidone.
Classifica del campionato di Eccellenza - girone A: Nibbiano Valtidone 14 punti; San Michelese 13; Folgore Rubiera San Fao 11; Rolo 10; Piccardo Traversetolo, Bagnolese, Felino e San Felice 9; Virtus Castelfranco, Bibbiano San Polo e Cittadella Vis San Paolo 8; Fiorano, Colorno e Arcetana 7; Real Formigine 6; Agazzanese e Borgo San Donnino 5; Castelvetro 1.

Nella foto: Alessandro Porrini, centrocampista della Folgore Rubiera San Fao.
Vai alla pagina ufficiale della Società
Oggi: nessuna partita
Domani: 55 partite
#edicolaedintorni
GIBELLINI NICHOLAS
CALCIO
Società
Campionati
Coppe
Torneo della Montagna
Comunicati FIGC
Calendario Partite
Archivio Storico
CALCIO E WEB
Comunicati società
Mercato
Tabella Promo-Retro
News
Forum
Figli di Un calcio Minore
91 minuto
Photogallery
MONDO CR
App
Facebook
Stadi
Oscar di calcioreggiano
Schedilettantina
Fantacalcio
Siti Amici
CALCIOREGGIANO
Utenti
Lavora con Noi
Risultati di CR sul tuo sito
Chi Siamo
Contatti
Mappa del Sito
Privacy Policy