Home
News
Forum
Rose 18/19
Schedilettantina
Mercato
Comunicati
Utente Anonimo
LOGIN
Registrati
Società
Elenco Società
Comunicati Società
Tabella Promo&Retro
Calciomercato
Svincolati
Campionati
Coppe
Marcatori
Fossil Cup
Conad Cup
Archivio Storico
Torneo della Montagna
I CR
Forum
Collabora con noi
I risultati sul tuo sito!
Area Riservata
Visite
Siti Amici
Mondo CR
Schedilettantina
Oscar del Calcio
Speciale Stadi
Fantacalcio
Il Resto del Mondo
Figli di un calcio minore
NEWS - TABELLINI DI DOMENICA 4 NOVEMBRE 2018
<< Torna indietro
TABELLINI DI DOMENICA 4 NOVEMBRE 2018

Dalla Serie D alla terza categoria tutti i tabellini che ci sono stati inviati
Salta il testo e vai ai commenti
calcioreggiano.comGenerica - 04/11/2018

Calcioreggiano pubblicherà ogni domenica sera i tabellini e le cronache delle partite.
Invitiamo quindi tutti gli addetti stampa e le loro società a farci pervenire via email il resoconto delle partite all'indirizzo info@calcioreggiano.com.

Ricordiamo che saranno pubblicati solo le email che arriveranno in forma testuale e non in formato pdf.

Ecco i tabellini di domenica 4 Novembre che ci sono stati recapitati.


SERIE D GIRONE D


Fiorenzuola - Pavia: 1-2
Classe - Calvina Sport: 2-2

Mezzolara - Lentigione: 1-1
Reti: Tamagnini(L) al 29’st, Nicoli(M) al 39’st

Formazioni:
Lentigione: Faccioli, Denti, Toma, Zagnoni, Bertoli, Rea, Buffagni(dal 18’st Vitiello), Roma M., Bernasconi, Tamagnini, Ghidoni(dal 32’st Crescenzi C.).
A disposizione: Cheli, Crescenzi S., Amore, Maffezzoli, Signoriello, Pescatore, Zamble.
All: Salmi.

Mezzolara: Malagoli, Grandini, Ferrari, Dall’Osso, Tomatis(dal 12’st Menarini), Lo Russo, Mezzetti, Bertani(dal 30’st Nicoli), Grazhdani, Sala(dal 43’st Kharmoud), Sereni.
A disposizione: Di Berardino, Bertetti, Chmangui, Mutti, Bolelli, Ballandi.
All: Togni.

Tempi di recupero: 1’ , 5’

Ammoniti: Dall’Osso(M), Lo Russo(M), Sala (M), Grazhdani(M), Denti(L), Buffagni(L).

Arbitro: Sig. Gullotta sez. di Siracusa
Ass.1: Sig. Cardinaletti sez. di Jesi
Ass.2: Sig. Lorenzini di Macerata

Angoli: 4-2

Cronaca:
Sfiorata la prima vittoria in questo campionato per il Lentigione che ha avuto più volte l’occasione per chiudere la partita. Il primo tempo ha visto i rivieraschi avere maggior possesso palla degli avversari bolognesi, ma è stato sfortunato negli episodi. Al 26’ Roma con un bel esterno destro colpisce l’incrocio dei pali alla sinistra di Malagoli.
Al 29’ Denti da pochi passi dal portiere non riesce ad impattare bene la palla di testa da un cross invitante di Tamagnini dalla destra.
Al 31’ prima vera occasione per i padroni di casa, Sereni con una bella azione solitaria salta due avversari in area e fa partire un bel tiro che finisce di poco alto sopra la traversa.
Incomincia con un altro piglio il secondo tempo della squadra bolognese. Al 3’st Grazhdani a pochi passi dal palo colpisce di testa ma la sfera esce di pochissimo dando l’illusione del gol. Poi riprendono campo gli ospiti, al 23’st lancio di Denti per il neo entrato Vitiello che sbilanciato dal difensore avversario tira debolmente contro il portiere, a pochi metri dalla porta. Al 29’st vantaggio del Lentigione, cross rasoterra di Vitiello dal fondo e Tamagnini si fa trovare pronto sul secondo palo per insaccare. A 34’st Il centrocampista rivierasco dà palla a Crescenzi C. in area che tutto solo spara a portiere battuto, ma un difensore avversario respinge sulla linea di porta.
Al 37’st altra occasione per il Lentigione per il ko, Vitiello appena entrato in area salta un avversario e cerca di sorprendere Malagoli alla sua sinistra ma il suo tiro esce di un soffio.
Al 39’st arriva il pareggio, angolo dalla destra, la palla rimane in mischia e Nicoli con un tiro debole ma angolato beffa Faccioli.
Il Mezzolara ci crede, spinge sull’acceleratore ma la difesa ospite fa buona guardia.


Axys Zola - San Marino: 2-0

Reggio Audace Fc - Vigor Carpaneto: 1-1

Reti: Rantier (25’ st.), aut. Mastrototaro (33’ st.)


Reggio Audace F.C.: Narduzzo (32’ st. Rossi), Rozzio (32’ st. Belfasti), Cigagna, Spanò, Luche (36’ st. Crema), Zamparo, Masini, Broso, Osuji, Staiti, Piccinini (32’ st. Boldrini). A disposizione: Rossi, Cozzari, Cavagna, Ponsat, Bardeggia, Bran. All: Antonioli


Vigor Carpaneto: Vagge, Rossini, Abelli (39’ st. Zuccolini), Mastrototaro, Fogliazza, Baschirotto, Corioni (46’ st. Tosi), Rossi (15’ st. Quaggio), Rantier (25’ st. Rizzitelli), Mauri, Carrozza. A disposizione: Errera, De Micheli, Zito, Burgazzoli, Odianose. All: Rossini

Arbitro: Simone Taricone di Perugia (assistenti: Filippo Fusari e Antonio Junior Palla)

Ammoniti: Rozzio (R), Rossi (V), Osuji (R)

Spettatori: 4030

Primo tempo
Avvio determinato per i granata che si lanciano subito in avanti tanto che sul colpo di testa di Rozzio da calcio d’angolo c’è la prima occasione della partita. Gli ospiti non sono da meno e sul ribaltamento di fronte lo stesso Rozzio è costretto a un intervento falloso da cartellino giallo sull’attaccante biancoceleste Rantier lanciato verso la porta difesa da Narduzzo. La fase di studio tra le tue squadra porta i granata ancora vicini alla porta: una combinazione tra Piccinini e Broso in fascia apre lo spazio per il tiro da fuori area di Staiti che sfila a lato della porta. A metà tempo Cigagna è autore di due belle chiusure in difesa che anticipano il tiro rasoterra di Staiti che sfiora il palo al 33’. Il Vigor Carpaneto di esalta in contropiede, ma è ancora da fuori che la Reggio Audace si fa pericolosa con Piccinini che di collo pieno calcia forte e trova l’opposizione di Vagge sul finire di primo tempo.

Secondo tempo
Non cambia il copione andato in scena nella prima metà di gara con i granata che cercano la mossa vincente per sbloccare il risultato e gli ospiti bravi ad arginare qualsiasi tentativo e a sfruttare le ripartenze. Zamparo e Luche sono molto attivi in zona d’attacco, ma il Vigor Carpaneto non cede. Al 15’ doppia occasione per la Reggio Audace F.C. con la palla che arriva prima sulla testa di Spanò e poco dopo su quella di Broso che, però, non trova la porta. Per i biancocelesti ci pensa Mauri a impegnare Narduzzo con un tiro da fuori che l’estremo difensore granata blocca in presa sicura. Sono solo le prove per il gol che arriva qualche minuto dopo: al 25’ st. gli ospiti ripartono dalla propria metà campo e un pallone messo rasoterra al centro dell’area finisce sui piedi di Rantier che calcia di precisione a fil di palo realizzando l’1-0. Triplo cambio per i granata ed è proprio il neo entrato Belfasti a trovare il tiro che, complice una deviazione di Mastrototaro, finisce in rete per il pareggio. A 4’ dalla fine Spanò mette sui piedi di Boldrini il pallone della vittoria e l’attaccante granata dall’altezza del dischetto calcia in corsa rasoterra trovando la risposta di piede dell'estremo difensore del Carpaneto. Nel forcing finale della Reggio Audace c’è anche un tiro di Crema che rischia di regalare la vittoria ai granata. Anche gli ospiti si fanno pericolosi nei minuti di recupero con un colpo di testa bloccato centralmente da Rossi.
==============================================================
CARPANETO (PIACENZA), 4 NOVEMBRE 2018 – Una domenica da favola e da applausi. Nella suggestiva cornice di uno stadio di serie A come il Mapei Stadium-Città del Tricolore, la Vigor Carpaneto 1922 ferma sul pareggio la corazzata Reggio Audace (1-1) nell’ottava giornata del girone di serie D. Davanti a 4000 spettatori, la squadra di Stefano Rossini non si è fatta intimorire e ha giocato una gara di personalità, non tradendo la vocazione costruttiva nel gioco e mostrando al contempo anche una solidità difensiva già apprezzata in questo primo scorcio di campionato. Così, al triplice fischio è arrivato il settimo risultato utile consecutivo, rappresentando anche il quarto pareggio stagionale dei biancazzurri. Un risultato di prestigio, che alimenta classifica, morale e autostima di una squadra, la Vigor, che sta rafforzando sempre più la propria identità collettiva, ben figurando nella sua seconda stagione in serie D. Il match si è deciso tutto nella ripresa, con il vantaggio al 70’ di Rantier che aveva fatto fiutare il colpo da novanta, mentre otto minuti dopo una sfortunata deviazione di Mastrototaro sul tiro di Belfasti ha regalato il pareggio ai granata. Per la Vigor, prossimo impegno contro i bolognesi dell’Axys Zola.
LA PARTITA – La Reggio Audace vuole riscattare il ko di Pavia e capitalizzare al meglio “l’effetto-Mapei”, dove finora non ha mai perso. La Vigor, invece, promette scintille, forte dell’ottimo periodo con tre vittorie e altrettanti pareggi nelle ultime sei partite. Nel dna del Carpaneto non esistono barricate e così la squadra di Rossini vuole giocarsela a viso aperto, costruendo gioco e proponendo il proprio calcio.
Rozzio (precedentemente pericoloso in incornata) deve spendere un fallo di ammonizione per fermare Rantier lanciato verso la porta di Narduzzo. La squadra di Antonioli ci prova da fuori con Staiti (conclusione a lato), ma la Reggio Audace deve sempre tenere alta l’attenzione per domare una Vigor di qualità; la riprova sono le due chiusure difensive di Cigagna, mentre nel finale Vagge fa buona guardia sulla potente conclusione di Piccinini.
Nella ripresa, i reggiani hanno un’occasione verso l’ora di gioco, con i colpi di testa ravvicinati di Spanò e Broso, ma la palla non inquadra lo specchio. La squadra di Rossini non molla la guardia e Mauri impegna Narduzzo con un tiro da fuori. Sono le prove generali del gol della Vigor che arriva al 70’ con Rantier, abile a capitalizzare un passaggio rasoterra arrivato nel cuore dell’area e trasformato con una conclusione di precisione a fil di palo. Triplo cambio tra i granata ed è proprio uno dei nuovi entrati, Belfasti, a trovare il tiro decisivo al 78’, complice una sfortunata deviazione di Mastrototaro. Nel finale, Vagge respinge di piede su Spanò, idem fa il collega Rossi su un colpo di testa, con il risultato che non cambia.

REGGIO AUDACE-VIGOR CARPANETO 1922 1-1
REGGIO AUDACE: Narduzzo (77’ Rossi), Rozzio (77’ Belfasti), Cigagna, Spanò, Luche (81’ Crema), Zamparo, Masini, Broso, Osuji, Staiti, Piccinini (77’ Boldrini). (A disposizione: Cozzari, Cavagna, Ponsat, Bardeggia, Bran). All.: Antonioli
VIGOR CARPANETO 1922: Vagge, Rossini M., Belli (84’ Zuccolini), Mastrototaro, Fogliazza, Baschirotto, Corioni (46’ Tosi), Rossi (60’ Quaggio), Rantier (70’ Rizzitelli), Mauri, Carrozza. (A disposizione: Errera, De Micheli, Zito, Burgazzoli, Odianose). All.: Rossini S.
ARBITRO: Taricone di Perugia (assistenti Fusari e Palla)
RETI: 70’ Rantier (V), 78’ aut. Mastrototaro (R)
NOTE: Spettatori 4030, ammoniti Rozzio, Osuji (R), Rossi (V).



Ciliverghe - Adrense: 2-2
Crema - Sasso Marconi: 0-3
Fanfulla - Modena Fc 2018: 1-2
Oltrepovoghera - Pergolettese: 1-1





ECCELLENZA GIRONE A


Colorno - Bagnolese: 2-1

Fiorano - Castelvetro: 0-0
Finisce a reti inviolate, così come accaduto in Coppa Italia ad inizio stagione, la gara tra Fiorano e Castelvetro. Ottimo avvio dei biancoazzurri che hanno subito una buona chance con Annunziata che, da buona posizione, non inquadra la porta. Reazione dei padroni di casa che, poco dopo il quarto d’ora di gioco, ci provano con Achiq ma Citti è attento e blocca. Al 23' calcio di punizione di Solinas che impegna Vlas, costretto a respingere il pallone in tuffo. Ripresa equilibrata così come la prima frazione di gioco, con poche occasioni da rete se non qualche tiro velleitario sia da una parta che dall’altra. La chance più importante è di marca fioranese, a dieci minuti dal termine, quando Caputo su calcio di punizione si vede deviare la conclusione da Citti. Le due squadre si dividono quindi la posta in palio, portando a casa un punto a testa.

TABELLINO
FIORANO-CASTELVETRO 0-0
Fiorano: Vlas, Costa, Mastroleo, Saetti Baraldi, Canalini, Sekyere (88' Ferrari), Baldoni, Achiq, Dapoto (82' Bursi), Caputo, Cavallini (74' Nichola); A disposizione: Antonioni, Tedeschini, Barbati, Piazzi, Ferrari, Cattabriga, Nichola, Gamberini, Bursi; All. Fava
Castelvetro: Citti, Dano, De Min, Mensah, Puca, Mofardin, Acanfora, Zagari, Solinas, Torlai, Annunziata; A disposizione: Bonucchi, Aryee, Pacilli, Orsini, Calcagno, Carcatella, Bartorelli, Caraccio, Cantaroni; All. Masitto
Arbitro: Sig. Porchia di Bologna
Ammoniti: Sekyere, Baldoni, Achiq, De Min, Zagari


Pallavicino - Campagnola: 1-1

Correggese - Folgore Rubiera: 3-0
RETI: 32’pt, 30’st e 36’st Carrasco.
CORREGGESE: Sorzi, Camara (dal 27’st Setti), Calanca, Valeriani, Carrasco, Ghizzardi, Davoli, Landi (dal 40’st Binini), Razzoli (dal 32’st Sarzi Maddidini), Corbelli (dal 32’st Guerri), Sackey (dal 19’st Locko). A disposizione: Ceci, Mustica, Vecchi, Valim. Allenatore: Cristian Serpini.
FOLGORE RUBIERA: Burani, Blotta, Vacondio, Rinieri, Paglia, Dallari (dal 37’st Piacentini), Bassoli, Tognetti, Marko Malivojevic (dall’ 11’pt Acquafresca), Milos Malivojevic, Onwuachi (dal 40’st Dosso). A disposizione: Lanzotti, Durantini, Mhadhbi, Vena. Allenatore: Alessandro Semeraro.
ARBITRO: Calogero Volpe di Vibo Valentia (Assistenti: Mario Capasso di Piacenza; Stefano Girgenti di Ferrara).

NOTE: spettatori 300 circa. Ammoniti Corbelli, Vacondio, Sackey, Landi e Setti (C), Paglia e Milos Malivojevic (F).


L’impegno non è certo mancato, e neppure la determinazione giusta per cercare quantomeno un risultato utile: tuttavia, una Folgore Rubiera di nuovo in versione rimaneggiata ha dovuto cedere sul campo della vera e propria Juventus dell’Eccellenza. Oggi pomeriggio, in occasione dell’undicesima giornata, i nostri beniamini sono usciti sconfitti dal “Borelli” di Correggio: un campo su cui pochi quest’anno sono destinati a fare risultato, specie considerando l’eccezionale tasso di qualità tecnico-agonistica che contraddistingue i biancorossi. E’ una Correggese che può contare su un organico degno della categoria superiore, e anche oggi lo ha dimostrato: d’altro canto questa Folgore merita comunque applausi, sia per avere sfiorato il pareggio sia per essere rimasta ampiamente in partita fino alla mezz’ora della ripresa.

Parlando nel dettaglio della cronaca, la sfida si articola seguendo binari di sostanziale equilibrio fino al 32' del primo tempo: a quel punto Carrasco si inventa però un vero e proprio bolide da fuori area, e la conclusione non lascia scampo a Burani. Come detto, a inizio ripresa i rubieresi hanno l’occasione giusta per pervenire al pari: un frizzante Onwuachi è lanciatissimo verso la rete biancorossa, ma Calanca arresta la sua azione poco prima del tiro ravvicinato che poteva valere l’1-1. Al 30', sono invece i locali a modificare nuovamente il punteggio: Landi serve alla perfezione Carrasco, e quest’ultimo entra imperiosamente nell’area della Folgore per poi segnare da posizione ravvicinata con un tiro tanto preciso quanto ficcante. Al 36', giunge quindi il definitivo 3-0: l’azione viene innescata da Sarzi Maddidini e Ghizzardi, con quest’ultimo che si rivela abile nel servire il “solito” Carrasco. L’attaccante panamense si trova al centro dell’area, e non si fa pregare nel mettere a segno il suo tris personale.

“Non siamo certo noi a scoprire i numeri della Correggese – commenta a fine gara Alessandro Semeraro, trainer della Folgore Rubiera – Oggi abbiamo affrontato una squadra che si è attrezzata per disputare un tipo di campionato ben diverso dal nostro. Ad ogni modo, il risultato finale ci punisce troppo severamente: tra noi e loro non c’è stato tutto quel divario che il 3-0 lascerebbe pensare, anche perchè siamo rimasti più che mai in partita per ben tre quarti dell’incontro. Peccato poi per avere fallito l’occasionissima dell’1-1, a inizio ripresa: se fossimo pervenuti al pari, credo proprio che in seguito la partita avrebbe potuto incanalarsi su una piega ben differente. Ad ogni modo, non è certo il caso di stare a piangere lacrime amare – aggiunge Semeraro – Ovviamente la sconfitta dispiace, ma in fin dei conti non abbiamo proprio nulla da rimproverarci. In buona sostanza abbiamo fatto tutto quello che potevamo. Inoltre oggi si è chiusa una settimana intensissima, contraddistinta dalla disputa di ben 3 partite: le fatiche degli ultimi 7 giorni si sono senza dubbio fatte sentire”.

Come se non bastasse, continua il momento difficile della Folgore relativamente alle assenze: anche stavolta mancavano gli infortunati Ficarelli, Hoxha, Agrillo e Porrini, e oggi è arrivato pure un nuovo problema che riguarda Marko Malivojevic. Il centrocampista biancorossoblù ha dovuto abbandonare la gara già all’11’ del primo tempo, a causa di uno stiramento: “L’esatta entità del danno sarà valutata nei prossimi giorni, ma tutto lascia pensare a circa un mese di stop – spiega Semeraro – Domenica prossima affronteremo l’Agazzanese seconda della classe, e credo proprio che non recuperemo nessuno. Abbiamo un calendario molto difficile e un’infermeria molto affollata: purtroppo, il calcio è anche questo”.
=================================================================================
La Correggese supera per tre a zero la Folgore Rubiera ed allunga ancora sulle dirette avversarie in una partita quasi perfetta.

Al 32’ sblocca il risultato Carrasco che, da fuori dall’area, fa partire un tiro velenoso che sorprende il portiere avversario Burani, rompendo il sostanziale equilibrio che aveva regnato in campo.

Ad inizio del secondo tempo la Correggese concede alla Folgore Rubiera la palla gol per riportare la gara in parità, ma Calanca recupera e ferma Onwuachi lanciato a rete in un intervento che equivale ad un gol.

I biancorossi controllano la gara ed al 75’ arriva la seconda rete di Carrasco: Landi smista la palla sull’attaccante panamense che entra in area, si libera con la sua rapidità quale ideale proprio marchio di fabbrica e supera l’estremo portiere avversario.

All’81’ Carrasco segna la sua personale tripletta: Sarzi Maddidini lancia con il contagiri Ghizzardi che va via in velocità sul suo consueto binario, mette la palla al centro e Carrasco chiude a rete e si porta a casa il pallone del match.

La prossima domenica vi sarà un altro derby, questa volta con il Rolo

TABELLINO

CORREGGESE- FOLGORE RUBIERA 3 - 0 (pt 1 - 0)



RETI: Carrasco al 32’, 75’ e 81’



CORREGGESE: Sorzi, Camara (72’ Setti), Calanca, Valeriani, Carrasco, Ghizzardi, Davoli, Landi (85’ Binini), Razzoli (77’ Sarzi Maddidini), Corbelli (77’ Guerri), Sackey (64’ Locko). A disposizione: Ceci, Mustica, Vecchi, Valim. Allenatore: Cristian Serpini.

FOLGORE RUBIERA: Burani, Blotta, Vacondio, Rinieri, Paglia, Dallari (82’ Piacentini), Bassoli, Tognetti, Marko Malivojevic (11’ Acquafresca), Milos Malivojevic, Onwuachi (85’ Dosso). A disposizione: Lanzotti, Durantini, Mhadhbi, Vena. Allenatore: Marco Semeraro.



ARBITRO: Calogero Volpe di Vibo Valentia (Assistenti: Mario Capasso di Piacenza; Stefano Girgenti di Ferrara)



AMMONITI: 28’ Paglia (FR), 35’ Corbelli (C), 35’ Milos Malivojevic (FR), 39’ Vacondio (FR), 47’ Sackey (C), 58’ Landi (C), 89’ Setti (C)


Cittadella Vis San Paolo - Rosselli Mutina: 1-0
CITTADELLA VSP: Schiuma, Ponzoni, Guicciardi, Fuseini, Valmori, Muratori, Cataldo
(57’ Ascari), Balestri (71’ Vaccari), Leonardi (87’ Vandelli), Migliorini O., Russo
(46’ Gripshi). All. Sig. Cantaroni. A disposizione: Giovannelli, Ba, Righi, Ferri,
Montorsi.
ROSSELLI MUTINA: Malpeli, Casini (79’ Vaccari F.), Sghedoni (61’ Simoni M.),
Marverti, Shehu, Ruopolo, Pilia, Migliorini A. (79’ Paradisi), Scarlata, Brini
Ferri, Lucchi (61’ Ficarelli). All. Sig. Balugani. A disposizione: Simoni N., Soli,
Di Guglielmo, Collina, Sarnelli.
Arbitro: Sig. Rompianesi di Modena
Assistente 1 : Sig. Castellari di Bologna
Assistente 2 : Sig. Colangelo di Reggio Emilia
Marcatori : 6’ Leonardi
Ammoniti : Cataldo, Valmori e Fuseini per la Cittadella; Malpeli e Shehu per la
Rosselli
Espulsi :
Un altro notevole passo avanti della Cittadella, che almeno per ora si toglie
completamente dalle zone basse della classifica e comincia a respirare.
Dopo pochi minuti di gioco la Cittadella passa in vantaggio con il solito Leonardi:
un non perfetto alleggerimento della difesa ospite mette Migliorini O. in
condizione di servire di testa Leonardi, velocissimo ad anticipare il proprio
marcatore e fulminare di destro Malpeli; la Rosselli prova a reagire mantenendo un
buon possesso palla, senza però creare alcuna occasione da rete degna di nota, anzi
è la Cittadella che si rende pericolosa ancora con Leonardi che ruba palla e si
invola vreso la porta , ma non si accorge dell’accorrente Migliorini O. tutto solo
davanti alla porta e conclude malamente; da registrare anche un altro paio di
occasioni per la Cittadella, sempre in ripartenze, con Russo che manda di pococ a
lato un diagonale di destro millimetrico, e poi con Migliorini, ottimamente servito
da Cataldo in area piccola, che colpisce a botta sicura, ma trova la deviazione in
scivolata di Rupolo.
La ripresa si apre con un sospetto rigore per la Cittadella, nato da uno svarione
della difesa ospite che mette Gripshi solo davanti al portiere: nel contrasto la
palla passa ma di poco fuori, mentre Gripshi si scontra con Malpeli e cade in area,
ma il direttore di gara lascia correre. Poi inizia il forcing della Rosselli Mutina
che mette alle corde i padroni di casa: e allora Schiuma si esalta, e compie alcuni
interventi decisivi su alcune mischie nella propria area, fino ad arrivare al
miracolo su una punizione magistrale di Shehu, indirizzata all’incro9cio dei pali,
sulla quale l’estremo difensore vola smanacciando il pallone sopra la traversa.
Finita la sfuriata, la Cittadella si compatta e comincia a controllare gli attacchi
degli ospiti e anzi sfiora più volte il raddoppio con dei ribaltamenti di fronte
velocissimi, sempre innescati dall’inesauribile Leonardi e da Balestri, bravi a
recuperare palla e ripartire con ordine; fortunatamente per gli ospiti, anche
Malpeli si dimostra molto concentrato e non si fa sorprendere, compiendo anche un
paio di miracoli sulle conclusioni di Leonardi e di Ascari. Vittoria meritata,
anche se sofferta, come del resto era da aspettarsi.


Felino - Rolo: 5-2

marcatori : 22' , 30' Lancellotti ( F) , 40' Napoli ( R), 46', 66' Martinez L.(F) 83' Martinez E.(F) 90' Napoli (R) su rig.
formazioni:
Felino : Terenzio , Pasini , Di Giuseppe , Avagliano , (39' Gennari) Pappalardo , Adofo ( 87' Scopelliti) , Lancellotti ( 87' Fumi) , Cittadino , Calderaro , Martinez L. (69' Martinez E.)
, Polichetti ( 85' Rinaldi) a disp: De Pietri , Neri, Ingegnoso , Mehmeti all: Brandolini
Rolo: Della Corte , Meneghinello , Casarano ,(68' Faraci) Vezzani , Bonacini , Vincenzi , Rizvani , Calabretti ( 69' Della Torre) , Ouaden , Terranova (60' Bottazzi) Napoli a disp: Cibiroli , Ziliani , Arati , Lamia , Rossi , Cacitti all: Ferraboschi : Rolo : arbitro : Boschi ( Bologna) ass: Sabba ( Rimini) , Ensini ( Cesena)ammoniti : Bonacini
note
spett: 200: giornata : nuvolosa 16 gradi rec: 2+4 corner: 5-3 .
Felino - Rolo , match delicato d' alta quota , si gioca nel centro sportivo " Bonfanti " di Felino . Debacle Rolo che prende cinque sberle da un Felino trainato da Martinez L. e Lancellotti . Pronti via , passano 40 secondi , palla invitante per Ouaden ( che rileva lo squalificato Habib) che da posizione ottimale non inquadra la porta , occasione Rolo di primo piano . . Si gioca a viso aperto : minuto 13 il pimpante terzino baby 99 del Felino Di Giuseppe ci prova da lontano sfera alta. 15' Martinez L. palla invitante per il defilato Lancellotti rimedia Della Corte che respinge di piede. 20' cross di Lancellotti per Martinez L. ( i due uomini più pericolosi) che tenta L' acrobazia ma la sfera esce sul fondo . 22' vantaggio Felino ci prova Martinez L, da fuori e dopo un batti e ribatti sfera al n 7locale Lancellotti che fulmina Della Corte . 30' raddoppio Felino sfera a Lancellotti ( doppietta) che decentrato sulla sinistra arriva prima sulla sfera rispetto a Meneghinello e trafigge Della Corte. 2-0 Felino . 32' e' Terranova che cerca di riaprire il match sinistro out. Gioca sciolto il Felino galvanizzato dal doppio vantaggio. 40' accorcia il Rolo con Napoli che di destro su assist di Calabretti " a palombella" nell' area piccola batte Terenzio . 42'lancio lungo per Napoli che sul filo del fuorigioco scarica in porta debolmente . Prima del fischio punizione di Martinez L. svetta di testa Adofo palla alta. Inizio ripresa con doccia fredda del Rolo che subisce la terza rete con un eurogol di Martinez L.che si beve due avversari entra in area calcia a rete sfera che prende il palo interno ed entra in rete 49' incursione di Porichetti destro debole blocca Della Corte. Il Felino amministra , Rolo che stenta . 65' passaggio filtrante per Lancellotti che calcia di prima intenzione respinge il guardiano Della Corte di piede. 66' quaterna Felino con MartinezL. ( doppietta ) , il suo destro e' vincente . 69' vicino al quinto gol :Lancellotti ( altruista) deve sul piatto d'argento argento la sfera a Calderaro che calcia centralmente da pochi passi , ribatte Della Corte. 80' contropiede Felino, Martinez E. e' egoista ( compagni liberi in area) sinistro devia in calcio d' angolo Della Corte. 83' cinquina parmense Martinez E. in mezzo ad una selva di gambe vince l' ultimo contrasto di forza , bolide in rete . 90' Napoli ( doppietta) su rigore porta il risultato di 5-2 che sarà il finale . Cintrasto DiGiuseppe su Rizvani , per il direttore ci sono gli estremi .


Agazzanese - Solierese: 0-0

Piccardo Traversetolo - Nibbiano & Valtidone: 3-2
Marcatori: 8’ rig. Attolini (P), 12’ Attolini (P), 21’ Di Gennaro (N), 90’ Dallaglio (P), 92’ Di
Gennaro (N)
 
Piccardo Traversetolo
1 Reggiani
2 Candio (80’ Guareschi)
3 Bottioni
4 Santurro
5 Fornaciari
6 Rieti
7 Musiari
8 Lusoli (74’ Bovi)
9 Attolini (61’ Mezgour)
10 Dallaglio (93’ Mayingi)
11 Capitani (69’ Zavaroni)
12 Bonini
13 Sana
14 Guareschi
15 Mayingi
16 Bovi
17 Mihani
18 Mezgour
19 Zavaroni
20 Gueye
All. Stefano Dall’asta

Nibbiano e Valtidone
1 Ziglioli
2 Peroni
3 Silva (80’ Romanini)
4 Jakimovski
5 Davini
6 Di Placido
7 Mandelli
8 Kalagna (80’ De Matteo)
9 Piccolo
10 Aspas
11 Filipov (51’ Di Gennaro)
12 Matarrese
13 Caruso
14 De Matteo
15 Arena
16 Digennaro
17 Romanini
18 Hoxha
19 Bottazzi
20 Dioh
All. Massimo Perazzi

Arbitro Sig. Edoardo Morucci (sez. di Modena)
Assistenti Sig. Luca Abiuso (sez. di Modena) e Sig. Mirko Ferrari (sez. di Modena)
Note: ammoniti: Bovi (P); Davini e Jakimovski (N). Espulsi:
Spettatori 200 circa
Cronaca.
Partita spettacolare quella che è andata in scena al Tesauri, con gli ospiti che partono forte e
dopo solo 1’di gioco un tiro di Filipov viene deviato finisce di poco fuori. Gli ospiti raccolgono 3
calcio d’angoli nei primi5 minuti è dimostrano di essere in grande forma schiacciando i padroni
di casa nella propria metacampo. Col passare del tempo il Piccardo sembra trovare le
contromisure al forcing avversario e alla distanza riesce ad imporsi sul piano del gioco e al 22’

si procurano una grande occasione con una splendida azione lanciata da Fornaciari che pesca
sulla fascia Lusoli, bravo a crossare in mezzo dove Attolini è bravo ad anticipare la difesa
avversaria ma la sua deviazione si stampa contro il palo. Al 24’ altra occasione per i padroni di
casa che con un bel tiro da fuori di Fornaciari impegna Ziglioli in una difficile parata in angolo.
AL 28’ è la volta deglia ospiti ad impegnare Reggiani in una bella parata con un tiro di Piccolo.
un bel primo tempo giocato bene da entrambe le squadre si conclude sullo zero a zero. La
ripresa è spettacolo pure e si apre con i padroni di casa che passano in vantaggio: splendida
ripartenza di Lusoli che scambia con Candio sulla fascia, la palla arriva a Dallaglio che con un
filtrante pesca Attolini in area di rigore, il centroavanti viene steso prima di poter concludere a
botta sicura, rigore netto che lo stesso Attolini trasforma. Dopo neanche due minuti dal
vantaggio i padroni di casa raddoppiano con un’azione in fotocopia: filtrante di Dallaglio per
Attolini che con un delizioso tocco a cucchiaio scavalca Ziglioli in uscita. Gli ospiti non si
scoraggiano e trovano la forza di riversarsi in attacco e stringere i padroni di casa nella propria
metacampo e al 21 accorciano le distanze con una splendida mezza girata al volo di Di
Gennaro che insacca all’incrocio. Il gol galvanizza ancor di più gli ospiti che non trovano il
pareggio solo a causa di uno strepitoso Reggiani che in più di un’occasione è prodigioso nel
salvare il risultato. Al 44’ il Piccardo trova il gol del tre a uno aprofittando degli spazzi lasciati dal
forcing avversario, Bovi è bravo a portare palla nella metacampo avversaria e a servire
Dallaglio con con un splendido spunto lascia sul posto il diretto avversario e si presenta a tu per
tu con il portiere che infila con un preciso diagonale. Nel recupero un incontenibile Di Gennaro
con tiro deviato dalla difesa di casa accorcia nuovamente le distanze, ma ormai è troppo tardi e
il Piccardo consegue un’importantissima vittoria contro un ottimo Nibbiano.


Sanmichelese - Salsomaggiore: 3-2





ECCELLENZA GIRONE B


Massa Lombarda - Marignanese: 0-1
Argentana - Castrocaro: 0-2
Sant'agostino - Fya Riccione: 2-1
Granamica - Calcio Cotignola: 0-0
Giovane Cattolica - Copparese: 1-2
Corticella - Virtus Castelfranco: 0-3

Faenza - Alfonsine: 2-3
FAENZA: Calderoni, Fantinelli, Albonetti, Bentini (74’ L. Franceschini), Gavelli, De Luca, G. Lanzoni,
Missiroli, Teleman (77’ Navarro), Gardenghi, Malo (62’ Tosi). A disp. Tassinari, D.Franceschini,
Savioni, Venturelli, Fe. Bertoni, Salazar. All. Assirelli
ALFONSINE: Lusa, Ricci Maccarini, E. Sarto, Magri (91’ Mingozzi), Fi. Bertoni, Fonte, Santucci (64’
Tavolieri), Derjai, Salomone, Innocenti, Filippi (74’ Focaccia). A disp. La Ganga, Botti, F. Sarto,
Lodetti, Morelli, Mazzoni. All. Gori
RETI: 12’ Teleman (F), 17’ Santucci (A), 47’ pt Derjai (A), 67’ Gardenghi(F), 78’ rig. Salomone (A)
ARBITRO: Sangiorgi di Imola
ASSISTENTI: Iemmi di Ravenna e Tozzi di Imola
AMMONITI: 35’ Ricci Maccarini (A), 68’ Derjai (A), 81’ Fi. Bertoni (A)
Faenza – Al Bruno Neri non si scherza affatto. E il fatto che le due squadre siano costellate di ex (in
totale ben 10), non fa di questa una partita del cuore. Si combatte senza esclusione di colpi a tutto
campo, si passa in vantaggio e poi si viene superati, si perde di una rete ma poi si rimonta; e senza
mollare mai, né tantomeno abbattersi. La rivalità tra le due formazioni è sempre stata grande, al
punto da essere palpabile. Ma a Gori, personalmente, non importa: l’asso pigliatutto si porta via
tutti e 3 i punti anche oggi; non senza sofferenza, ma comunque ciò che conta è il risultato. Specie
quello in classifica, che rimane immutato.
La cronaca. Giornata grigia a Faenza per questa sfida dal forte sapore di derby, e senza dubbio il
pubblico non è dovuto esser stato forzato ad assistere ad un match come questo. Molti gli ex in
campo: da una parte Lusa, Bertoni, Salomone, Filippi e Lodetti; dall’altra Calderoni, Fantinelli, De
Luca, Gardenghi e Tosi (quest’ultimo gran protagonista della gestione Candeloro all’Alfonsine).
La prima parte del primo tempo la orchestra la squadra di casa, specie con il numero 11 Malo. Al 6’
sua punizione dalla destra dell’area, ma Lusa blocca senza problemi. Al 9’ è l’Alfonsine a creare
pericolo, con Salomone che tira da posizione pericolosa, ma Calderoni blocca senza problemi. Al
12’ la rete che apre le marcature: tiro-cross di Teleman a rientrare che sorprende Lusa, colpendo il
palo opposto interno ed entrando in rete. Un minuto dopo è ancora Malo a rendersi pericoloso
con un tiro da fuori che sfiora la traversa. Al 16’ ancora il numero 11 a cercare il gol dal limite, ma
il tiro è troppo centrale. A questo punto l’Alfonsine alza la testa, e al 17’ arriva il pareggio: tiro di
Salomone, respinge Calderoni, e fulmineo Santucci si getta sul pallone e ribadisce in rete. Al 40’
mischia in area su calcio d’angolo, la palla viene calciata in porta con Lusa che riesci ad opporsi
d’istinto, poi subisce fallo e l’azione termina. Al 42’ Magri dalla media distanza fa partire un
missile, ma la mira è da rivedere. Al 47’ Derjai è bravo a segnare una rete delle sue, con un colpo di
testa micidiale che termina in rete. L’Alfonsine torna negli spogliatoi in vantaggio di una rete.
Seconda frazione. Al 47’ subito Alfonsine in avanti, con Innocenti che passa a Derjai, tiro di prima
intenzione a mezza altezza, e palla fuori non di molto. Al 57’ occasionissima di Filippi dalla destra,
ma il suo diagonale esce di pochissimo. Al 66’ tentativo invece di Salomone, ma non ha fortuna. Un
minuto dopo il numero 9 tenta il pallonetto dalla propria metà campo vedendo Calderoni fuori,
ma la palla esce a lato di poco. Al 67’ il pareggio della formazione di casa: Gardenghi compie una
splendida azione personale saltando il suo marcatore e tirando a colpo sicuro con solo Lusa
davanti. Al 73’ è ancora il numero 10 a venire pescato libero sulla destra, ma questa volta Lusa
riesce a respingere. Al 77’ Derjai viene atterrato in area, e l’arbitro questa volta non ha dubbi: è
calcio di rigore. In precedenza Filippi era franato a terra in area dopo un contatto, ma il direttore di
gara aveva giudicato regolare l’intervento difensivo. Sul dischetto va lo specialista Salomone, che

come sempre non sbaglia e di fatto chiude il match. All’85’ dagli sviluppi di un calcio di punizione
Tosi in acrobazia calcia in direzione della porta, ma non centra il bersaglio. Al 92’ gran tiro di
Lanzoni da 20 metri, Lusa copre lo specchio ma la palla esce. Dopo i 5 minuti di recupero la partita
termina, con il risultato finale di 2-3.


Diegaro - Progresso: 0-4
Sanpaimola - Medicina Fossatone: 2-0





PROMOZIONE GIRONE A


Marzolara - Bobbiese: 0-0

Montecchio - Pontenurese: 1-0
91'Kulluri

Us Montecchio
Viva Paini Molinari Grandabour Lacerra Mattioli Setti Rama Bedogni Poka Storchi(89'Kulluri) A disp Grassi Motti Reggiani Belhambra Gandolfi Ravanetti
All Gussoni
Amm Setti Bedogni


Pontenurese
Figoni(85'Silva) Rozza Melegari Russolillo Livelli Lovattini Galli(91'Rossi) Garilli Statella Dametti(73'Bongiorni) Franchi (65'Costi)
A disp Biolchi Cordani Fersula Imafidon Ceti
All Bongiorni
Amm Statella Galli Garilli


Sfida casalinga per la truppa di Mister Gussoni.
Al Notari arriva la quarta della classe Pontenurese.
Primo tempo molto bloccato in un campo reso pesante dalle precipitazioni degli scorsi giorni.
All ultimo istante della prima frazione ghiotta occasione per il puntero Storchi che non riesce a centrare la porta a portiere battuto.
Nel secondo tempo pericoloso in due frangenti Bedogni che di testa non batte Figoni.
Pericolosissimo al 73' Statella che da due passi spedisce a lato.
All ultimo respiro ci pensa il neo entrato classe 00 Kulluri che fa esplodere il Notari.
Finisce 1 a 0 per la squadra di casa.
Domenica trasferta ostica contro la corazzata Brescello


Luzzara - Viarolese: 1-1
Gotico Garibaldina - Carignano: 2-1

Noceto - Brescello: 0-0
Noceto: Menta, Elezovic, Gioacchini (dal 11’ st Messineo), Jibril, Ferri, Cabrini, Cosentino (dal 1’ st Folli),
Cucchi (dal 1’ st Dulla), Provenzano, Ruffini (dal 38’ st Costantino), Balestrazzi. A disposizione: Merli,
Schiaretti, Vincenti, Messineo, Folli, Satraniti, Costantino, Stella, Dulla. Allenatore: Cerri
Polisportiva Brescello: Oppici, Boni, Opoku, Coli, Bertoli, Gozzi (dal 38’ st Gianferrari), Picchi (dal 33’ st
Benassi), Pierri (dal 18’ st Macchitella), Addae, Avanzini (dal 31’ pt Ferretti), Genova. A disposizione: Fabbri,
Bottoli, Corbettini, Ghidoni, Falcone, Gianferrari, Ferretti, Macchitella, Benassi. Allenatore: Piccinini
Arbitro: sig. Claudio Spadoni Andreani di Piacenza. 1^ Assistente: Marco Ramazzotti di Parma; 2^ Assistente: Manuel
Franchi di Piacenza
Note: spettatori circa 150; ammonito: Jibril (N), Boni (B), Dulla (N), Ruffini (N), Benassi (B), Messineo (N); espulso: 94’
Coli (B) per proteste; 95’ Provenzano (N) per doppia ammonizione; 49’ st Balestrazzi (N) calcia sul fondo un calcio di
rigore; angoli: 7/0 (3/0) per il Brescello; recupero: 1’ pt, 7’ st

Cronaca:
Al 4’ pt Genova avanza ed appoggia in area ad Avanzini che conclude di prima intenzione con la palla che
termina sul fondo dopo aver sfiorato l’incrocio alla destra di Menta;
Al 6’ pt angolo di Gozzi che scodella lungo sul secondo palo con Cucchi che respinge di testa sui piedi di
Bertoli che conclude dal limite con la palla che sorvola appena la traversa;
Al 10’ pt Avanzini verticalizza sulla fascia destra per Boni che evita Gioacchini crossa in area per Addae che
solo davanti a Menta impatta di testa ma non perfettamente con Menta che para in presa a terra;
Al 21’ pt Picchi appoggia a Coli che evita Cabrini entra in area e conclude con Menta che para;
Al 24’ pt Pierri scambia con Boni quindi crossa sul secondo palo dove Avanzini in spaccata conclude in gol
con il guardalinee che alza la bandierina segnalando il fuori gioco dell’attaccante reggiano tra le proteste
del pubblico dalla tribuna;
Al 37’ pt Picchi scende sulla fascia sinistra e crossa in area piccola per Opoku che impatta di testa con la
palla che accarezza il palo alla destra di Menta prima di terminare sul fondo;
Al 42’ pt Ferretti imposta ed appoggia sulla fascia a Boni che crossa in area per Picchi che impatta di testa
ma non inquadra la porta;
Al 44’ pt Gozzi verticalizza sulla fascia destra per Boni che crossa lungo in area per Ferretti che controlla
evita Elezovic e conclude con un tiro cross che Menta para in presa a terra.
Qui termina il primo tempo.
Al 1’ st Genova verticalizza per Ferretti che entra in area guadagna la riga del fondo ed effettua un tiro cross
rasoterra per Addae che viene anticipato dal tuffo preciso ed attento di Menta;
Al 3’ st Ferretti appoggia a Gozzi che dal limite conclude con un tiro che Jibril respinge;
All’8’ st Ferretti crossa in area in cui si crea una mischia con Addae che arpiona la sfera effettua un colpo di
tacco che libera Coli che solo davanti a Menta conclude di prima intenzione con la palla che viene respinta
dalla traversa a Menta battuto;
Al 13’ st Ruffini batte una punizione dal limite dell’area esterna con la sfera che giunge sul dischetto a
Messineo che non si accorge di essere solo ed impatta di testa con Oppici che para facilmente;

Al 22’ st Provenzano sulla fascia destra evita Opoku e crossa lungo in area piccola dove pesca Balestrazzi
che in spaccata da karatè calcia sul fondo;
Al 36’ st Genova verticalizza sulla fascia sinistra per Ferretti che evita Elezovic e conclude con un tiro cross
che costringe Menta alla respinta con i pugni;
Al 44’ st Ferri una punizione a favore dietro a Menta che abbranca in presa e rilancia, interviene il
guardalinee che richiama l’arbitro segnalando l’irregolarità, sulla punizione appoggia da Genova si incarica
Addae che spara alto sopra la traversa;
Al 47’ st Ferretti crossa in area per Addae che effettua un tiro che Menta para;
Al 48’ st rilancio di Oppici che finisce nell’area opposta dove Macchitella controlla e viene steso da Elezovic
che lo strattona per la maglia con l’arbitro che sposta la sfera appena fuori dall’area con le vibrante
proteste dei giocatori e dirigenti reggiani che chiedono inutilmente al guardalinee di intervenire come fatto
in precedenza con il sig. Ramazzotti che si rifiutare di rifarlo; Ferretti batte la punizione esterna con Jibril
che respinge di testa per Balestrazzi che evita Boni e si invola in contropiede appoggia a Provenzano che
appoggia a Dulla per Costantino che guadagna la linea del fondo e crossa in area piccola dove Provenzano
ostacolato da Coli impatta di testa sul fondo ma l’arbitro decide di intervenire e di fischiare il rigore per la
formazione di casa alla cui battuta si presenta Balestrazzi che tira sul fondo alla sinistra di Oppici;
Al 50’ st Provenzano colpisce da dietro Coli con il difensore che richiede all’arbitro il cartellino rosso che
invece il direttore di gara lo mostra al giocatore reggiano poi va dall’attaccante e gli mostra il secondo giallo
mandandolo a fare la doccia anzi tempo;
Inutili gli altri due minuti aggiuntivi concessi dal direttore di gara in cui il Brescello ha sprecato sbagliando
l’ultimo passaggio.


Bibbiano San Polo - Basilicastello: 1-0
Borgo San Donnino - Langhiranese: 2-0
Castelnovese Meletolese - Fidentina: 1-1
Castellana Fontana - Real Val Baganza: 3-1





PROMOZIONE GIRONE B


Riese - San Felice: 2-0
Reti: al 19' Owusu, al 78' Bernardo.

Riese: Accialini, Saezza, Aldrovandi (dal 46' Bernardo), Mazza, Emre, Magro, Santini (dall'80' Folloni), Owusu, Nazzani, Arrascue (dall'82' Borghi), Spinazzi. A disp: Pergreffi, Corsi, Cilloni, Valenti, Khald, Vanacore. All: Pellacani.

S. Felice: Baia, Notario Aranda, Brondolin, Bonini, Caiti, Cilloni (dall'82' Bianchi), Sarti, Borghi, Belluzzi, Stabellini, Bulgarelli (dal 67' Merighi). A disp: Pivanti, Bergamini, Guizzardi, Zanoli, Marchesini, Casoni, Paganelli. All: Galantini.

Arbitro: Bersani di Piacenza, collaboratori Latifi di Piacenza e Frontali di Lugo.

Note: circa 150 spettatori, terreno in discrete condizioni, ammoniti Caiti, Borghi M., Accialini, Saezza, Mazza.

Rio Saliceto (RE). Grande prestazione della Riese a spese del quotato S. Felice e tre punti che placano solo in parte la grande delusione del derby dominato e ingiustamente perso appena tre giorni fa col Fabbrico. Oggi i rossoneri hanno veramente convinto, con un'intensità che raramente si vede sui campi di promozione, e con due gol di grande fattura hanno regolato una squadra molto forte come il S. Felice con grande merito. Il ritmo è subito molto alto, con capovolgimenti continui, ma bisogna aspettare il 19' per vedere il gol del vantaggio reggiano: Baia sbaglia un appoggio coi piedi e Owusu da quasi trenta metri lo beffa con un preciso pallonetto che si infila in rete. Al 33' i padroni di casa potrebbero raddoppiare ma dalla furiosa mischia nei pressi della riga di porta modenese, incredibilmente la palla non entra. Al 45' un gran tiro di Brondolin da 30 metri incoccia l'incrocio dei pali e ritorna in campo. La ripresa vede i modenesi alla ricerca del pari ma i rossoneri ribattono colpo su colpo, con un pressing asfissiante a tutto campo. Dopo un tiro di Spinazzi respinto da Baia, al 68' Arrascue duetta con Nazzani e poi batte magistralmente il portiere: incredibilmente il segnalinee annulla l'eurogol per un fuorigioco che non c'è assolutamente. Al 78' giunge il meritato raddoppio dei reggiani: Bernardo controlla un pallone proveniente da centrocampo e, dai 25 metri, scaraventa un bolide di collo pieno all'incrocio dei pali. Fino alla fine succederà ben poco anche perchè la Riese non permetterà mai ai modenesi alcun tipo di reazione. Applausi.


Polinago - Falkgalileo: 0-1
Fabbrico - Vezzano: 2-2

La Pieve Nonantola - Atletico Montagna: 3-1
Reti: 17’ Azzouzi, 64’ El Madi, 76’ rig. Pedrelli, 92’ Natali

LA PIEVE: Cordisco, Mannu (75’ Bovina), Ligabue, Natali, Pignatti, Pecorari, Macchiaroli, Mazzini V., El Madi, Girotti, Azzouzi (82’ Boni).
A disp.: Mazzini A., Luppi, Zanni, Pavarotti, Generali, Malagoli A., Malagoli R..
All.: Simone Lodi

ATL. MONTAGNA: Nutricato, Caselli, Messori, Corbelli, Cani, Guidetti, Pedrelli, Ghirelli (88’ Canovi), Marchesini, Rinaldi (74’ Zaoui), Guattieri (69’ Toni).
A disp.: Corciolani, Verdi, Rezzouki, Ruffini.
All.: Benedetto Montermini

Arbitro: Giuseppe Gargano di Bologna.

Assistenti: Francesco D’Auria, Mohamed Ali Hichri

Note: spettatori 40 circa

Ammoniti: Pignatti, Mannu, Nutricato, Azzouzi, Guidetti, Corbelli, Messori, Girotti

BASTIGLIA (MO). La Pieve Nonantola ospita sul campo di Bastiglia i reggiani dell’Atletico Montagna per l’11^ giornata del campionato di Promozione.
Avvio molto equilibrato tra le due squadre su un campo pesante.
La prima occasione arriva al 14’ con il colpo di testa di Pecorari che finisce però tra le mani di Nutricato.
Pochi secondi dopo, al 15’, El Madi serve Natali che prova la battuta al volo, Nutricato blocca.
Al 17’ La Pieve passa in vantaggio con un diagonale di Azzouzi che batte l’estremo difensore ospite.
Al 20’ è Guattieri dell’Atletico Montagna a tentare a la girata al volo ma palla abbondantemente fuori.
Al 21’ La Pieve vicina al raddoppio: Macchiaroli prova il tiro dall’interno dell’area ma Nutricato respinge.
Al 24’ punizione dal limite per gli ospiti: ci prova Pedrelli, palla fuori di un soffio.
Al 44’ colpo di testa di Azzouzi e palla che termina di poco sopra la traversa.
Nella prima frazione La Pieve controlla il vantaggio senza troppi rischi.
Partono subito forti gli ospiti nel secondo tempo: al 46’ tiro di Pedrelli, palla che esce davvero di pochissimo alla destra di Cordisco.
Al 64’ La Pieve raddoppia: dopo una mischia in area, è El Madi il più veloce ad arrivare sul pallone e segnare da due passi.
Gara piuttosto fisica, sono già otto gli ammoniti.
Al 76’ accorciano le distanze gli ospiti grazie al calcio di rigore trasformato da Pedrelli e concesso per il fallo subito da Marchesini.
Al 92’ si chiude definitivamente la gara: appoggio di El Madi per Natali in area che insacca senza problemi.


Maranello - Arcetana: 1-2
RETI: 15'pt Corradini (A), 23'pt Spallanzani (A), 25'pt Parma (M).
MARANELLO: Correale, Ferri (dal 1'st Rizzo), Barbieri P., Rossi (dal 28'st Russelli), Piacentini (dal 40'st Vernillo), Teggi, Chessa An., Orlandi, Parma, Jabeur (dal 30'st Damiano), Benassi. A disp.: Maiello, Barbieri A., Chessa Al., Villani, Santi. Allenatore: Giandomenico Carzoli.
ARCETANA: Cortenova, Pacella, Hoxha, Francia, Iaquinta, Macca, Leoncelli, Corradini, Spallanzani, Fontanesi (dal 29'st Cavanna), Tonelli (dal 20'st Montanari).
A disp.: Panciroli, Castrianni, Branca, Tavaglione, Di Luca, Odoro, Luca Ferrari. Allenatore: Gabriele Giaroli (Matteo Vullo squalificato).
ARBITRO: Venuto di Imola (assistenti Orecchioni e Ferretti di Bologna).
NOTE: spettatori 100 circa. Giornata nuvolosa, con campo molto allentato. Ammoniti Paolo Barbieri, Orlandi e Parma (M), Iaquinta e Montanari (A). Espulso al 22'st Andrea Chessa (M) per somma di ammonizioni e al 47'st Vernillo (M) per proteste.

Maranello (Modena), 4 novembre 2018 - L'Arcetana si riprende immediatamente dal rovescio casalingo di domenica scorsa: oggi i biancoverdi hanno espugnato il "Dino Ferrari" di Maranello, riportando una vittoria di buon spessore contro i padroni di casa modenesi. Anche se i biancoazzurri sono ultimi in classifica con soli 4 punti fin qui raccolti, la sfida non era affatto così semplice come si poteva pensare: il Maranello proveniva infatti da un periodo di rilancio, testimoniato dal pareggio casalingo di domenica scorsa contro il Vezzano e dal punto conquistato giovedì sul campo della Scandianese. Ad ogni modo l'Arcetana ha saputo affrontare il duello con il piglio giusto, sia dal punto di vista tecnico sia sotto l'aspetto caratteriale: il tutto in un contesto dove esprimersi era davvero difficile, considerando le condizioni del terreno di gioco davvero ai limiti della praticabilità.

Parlando della cronaca, l'incontro era valido per l'11° turno del girone B di Promozione. Al 3' Maranello pericoloso con Parma, che raccoglie in area un cross proveniente dalla sinistra: l'esperto attaccante sferra un gran tiro di destro, che Cortenova neutralizza in tuffo. Al 13', insidiosa punizione a favore dei biancoverdi: sul pallone va Iaquinta, ma il suo tiro viene murato dalla barriera avversaria. L'Arcetana non è comunque lontana dall'appuntamento con il gol: appena due minuti più tardi il rientrante Corradini sblocca la situazione, con un destro al volo che si infila all'incrocio dei pali. Una vera e propria conclusione da cineteca, che consegna il vantaggio ai nostri beniamini. I biancoverdi insistono, e al 18' Spallanzani si rende autore di un sinistro al volo: stavolta, però, il tiro è fuori misura. Il raddoppio arriva comunque al minuto numero 23, quando Leoncelli pesca bene Spallanzani approfittando di uno svarione difensivo biancoazzurro. L'esperto goleador ospite si trova a posizione centrale in area, e sfrutta bene il suggerimento per piazzare il colpo di testa che vale lo 0-2. Partita finita? Nemmeno per sogno: al 25' Parma stoppa in piena area un cross dalla destra, e sùbito dopo lascia partire un rasoterra di sinistro che non dà scampo al guardiamo dell'Arcetana. Al 35' Hoxha ha poi una grande occasione in piena area modenese, ma il suo destro spedisce la palla a lato: al 44' la punizione dal limite di Parma trova l'efficace opposizione della barriera biancoverde, poi al 45' la conclusione al volo di Rossi dal limite dell'area manda la sfera alta sulla traversa.

Nella ripresa, al 16' l'ex di turno Teggi sfiora il pareggio ma la retroguardia dell'Arcetana salva sulla linea: al 33' gran cross di Damiano per lo stesso Teggi, e il colpo di testa di quest'ultimo si perde non di molto a lato. A seguire l'Arcetana sfiora a più riprese il colpo del definitivo ko, ma Correale salva i suoi in un pao di occasioni.

Anche oggi Matteo Vullo era squalificato: tuttavia il trainer biancoverde ha comunque seguito nel dettaglio le varie fasi del confronto, e domenica prossima potrà finalmente tornare in panchina nell'attesissimo duello casalingo contro la Pieve Nonantola. "Le difficilissime condizioni del terreno di gioco ci hanno senz'altro complicato la vita, e credo che ciò valga anche per il Maranello - spiega il tecnico dell'Arcetana - Se oggi fosse piovuto, credo proprio che il confronto sarebbe stato rimandato. Ad ogni modo, il risultato finale non fa una piega: pur dovendo fare i conti con un'avversaria combattiva e decisamente volenterosa, noi siamo stati capaci di sviluppare trame di gioco più convincenti e soprattutto una maggiore vivacità in zona gol. Di certo, alcuni rilevanti rientri hanno propiziato questa vittoria - rimarca Vullo - Parlo di Iaquinta e Macca, che giovedì erano squalificati, ma anche di Corradini: il capitano ha realizzato un vero e proprio eurogol, e pure la rete di Spallanzani non è stata affatto da meno. Inoltre oggi Luca Ferrari era a disposizione, e domenica prossima lui potrebbe essere tra i titolari".
Note quindi liete per l'Arcetana, ma non mancano alcuni aspetti da migliorare: "Al di là della disattenzione in cui siamo incappati sulla rete dell'1-2, potevamo e dovevamo chiudere i conti molto prima - evidenzia l'allenatore - Invece pure stavolta ci siamo trovati con un risultato in bilico fino al 95', nonostante il terzo gol sfiorato più volte sul finale di partita. Il duello casalingo che ci attende contro la Pieve Nonantola sarà molto interessante, specie considerando l'attuale situazione di classifica: loro sono primi a quota 24 punti, mentre noi siamo secondi a sole tre lunghezze di distanza. D'altro canto, adesso bisogna lavorare per ottenere vittorie meno sofferte: è un nuovo traguardo da ottenere, che rappresenta comunque un obiettivo fattibile per noi".


Casalgrandese - Casalecchio 1921: 0-0
CASALGRANDESE: Toni, Rota, Zinani, Quitadamo (dal 38'st Akilu Issah), Occhi, Gazzani (dal 45'st Mirra), Fabbri, Bruce, Mele, Tenaglia, Shpijati. A disp.: Novielli, Gasparini, Pifferi, Campana, Giberti, Contini, Abdul Issah. Allenatore: Beppe Ingari.
CASALECCHIO: Bentivoglio, Neri (dal 15'pt Fasano), Farnè, Balzani, Dalrio, De Angelis, Gallinucci (dal 45'st Feraco), Afriyie, Scarpati (dal 10'st Sinani), Petrascu (dal 32'st Asteriti), Larhibi (dal 15'st Sani). A disp.: Zanetti, Stefanelli, Zambon. Allenatore: Cristian Ferrante.
ARBITRO: Marco Casali di Cesena (assistenti Marco Catte e Antonio Lappostato di Rimini).
NOTE: spettatori 200 circa. Ammoniti Balzani e Dalrio (C).

Pareggio con pochi sussulti tra Casalgrandese e Casalecchio. Oggi, sul sintetico "cav. Corradini" di Villalunga, i nostri beniamini e i biancoverdi del Reno si sono affrontati per l'undicesima giornata di Promozione: lo 0-0 finale fotografa bene l'incontro, che certamente non è stato tra i più frizzanti sul piano delle occasioni da gol create. Ad ogni modo la compagine di mister Ingari ha comunque ottenuto un punto rilevante, che riveste una consistente importanza negli equilibri della medio-bassa classifica.

Quanto ai cenni di cronaca, al 5' gli ospiti si fanno pericolosi con il gran tiro in diagonale di Scarpati: Toni ci arriva con un non facile intervento. Al 15', Neri è costretto ad abbandonare la partita anzitempo: per lui un problema all'adduttore, che sarà valutato nei prossimi giorni. Al 20', Quitadamo effettua un eccellente cross che potrebbe propiziare il vantaggio della Casalgrandese: Mele e Tenaglia si trovano nelle immediate vicinanze della porta bolognese, ma nessuno dei due si fa trovare pronto a raccogliere il suggerimento. Al 26' il protagonista è ancora Quitadamo, autore di un'imperiosa punizione da favorevole posizione angolata: Bentivoglio esce mettendoci il pugno. Al 29' Mele si incunea bene tra le maglie della retroguardia biancoverde, per poi lasciare partire un tiro da posizione angolata in area: l'estremo del Casalecchio intercetta tuttavia il pallone senza alcuna difficoltà.

Nella ripresa, al 3' Zinani ci prova da posizione molto angolata: la sfera termina non di molto alta sulla traversa. Al 13' Farnè serve con il contagiri Petrascu, e quest'ultimo calcia alto da centroarea: al 18' Mele, ben pescato da Tenaglia, conclude poi centralmente dal limite ma il tiro è troppo su Bentivoglio. Al 21', la punizione dal limite di Petrascu manda la palla ampiamente alta: al 33' Afriyie crea quindi scompiglio nell'area biancoblù, ma il trio Rota-Occhi-Zinani fa buona guardia prima dell'efficace chiusura di Toni. Al 36' Bentivoglio intercetta la punizione angolata di Quitadamo, ma nessun giocatore della Casalgrandese è lesto nell'approfittare della respinta del portiere: al 47' Shpijati prova a piazzare il proprio sigillo in extremis, ma la sua punizione angolata dal limite si perde fuori misura.

"Sapevamo bene di essere attesi da una partita molto difficile, contro una squadra che alla luce della classifica era fermamente intenzionata a non perdere - commenta a fine gara Beppe Ingari, trainer della Casalgrandese - Nel complesso, il risultato di parità può dirsi giusto: nel primo tempo l'incontro si è disputato su ritmi medio-elevati, poi nella ripresa la stanchezza si è fatta sentire ed entrambe le squadre hanno calato l'intensità. Ad ogni modo, dobbiamo essere soddisfatti - rimarca il timoniere biancoblù - Un risultato utile è sempre un fatto positivo, specie nel contesto di un girone B di Promozione così impegnativo come quello che stiamo vivendo. Al di là del risultato, questo pari con il Casalecchio rappresenta un ulteriore passo avanti rispetto alla prova di giovedì scorso ad Arceto: pure stavolta abbiamo retto il confronto egregiamente, e senza incappare in eccessive distrazioni". Con Ingari c'è anche l'opportunità di fare il punto della situazione in merito all'infermeria: "Tra le note più positive c'è quella legata al rientro in campo di Mirra - aggiunge il mister - Tuttavia, domenica prossima a Baiso dovremo continuare a fare a meno degli infortunati Dhiaa e Rossi".

"La Casalgrandese è una squadra al nostro livello, e il confronto di oggi lo testimonia - afferma invece Marco Tremaglia, ds del Casalecchio - Per quello che si è visto in campo, il risultato rispecchia bene l'andamento della sfida: per noi si tratta comunque di un punto prezioso, specie considerando il difficile momento che stiamo attraversando dal punto di vista delle assenze".


Modenese - Vignolese 1907: 1-2
Persiceto 85 - Scandianese: 0-1

Castellarano - Baiso Secchia: 2-1
RETI: 43’pt Turci (C), 24’st Notari (C), 46’st Massaro (B).

CASTELLARANO: Iori, Zironi (dal 1’st Galli), Pellesi, Gazzotti, Guilouzi (dal 42’pt Messori), Splendore, Turci, Carrozza, Notari, Toni (dal 27’st Piccinini), Sana (dal 29’st Maffei). A disp.: Casolari, Paganelli M., Andreoli, Forti, Dema. Allenatore: Pierfrancesco Pivetti.

BAISO SECCHIA: Gualandri, Roffi, Casinieri (dal 39’st Perni), Ghinelli (dal 32’st Massaro), Morotti, Rossi, Falbo (dal 15’st Mucci), Spezzani (dal 49’st Lombardi), Corbelli, Paganelli T. (dal 32’st Bonicelli), Astolfi. A disp.: Rinaldini, Valenti, Ovi, Spadaccini. Allenatore: Andrea Mediani.

ARBITRO: Cudret di Imola (assistenti Vigliotta di Bologna e Casoni di Reggio Emilia).

NOTE: spettatori 250 circa. Ammoniti Zironi, Pellesi, Gazzotti e Splendore (C), Spezzani e Tommaso Paganelli (B). Espulso al 30’st Roffi per doppia ammonizione (B).

Una domenica da ricordare per il Castellarano: oggi pomeriggio al “Ferrarini” gli azulgrana hanno ottenuto la seconda vittoria consecutiva, battendo un Baiso Secchia che si era presentato con i galloni di capolista del girone B. Un successo che vale parecchio, non soltanto per motivi di carattere campanilistico: con questi tre punti la formazione di Pivetti sale a quota 18 in classifica, portandosi così a una sola lunghezza di distanza dalla zona play out. L’aggancio ai primi cinque posti della classifica potrebbe dunque concretizzarsi domenica prossima, quando i nostri beniamini saranno ospiti dell’Atletico Montagna per il dodicesimo turno di Promozione: intanto, però, è bene però raccontare il meritato successo maturato oggi da Toni e soci.

Pur falcidiato dalle assenze, in chiave difensiva ma non solo, il Castellarano ha saputo affrontare con efficacia e ingegno una tra le maggiori potenze del campionato. Da parte dei padroni di casa non c’è stato alcun timore reverenziale: al contrario, fin dal primo minuto gli azulgrana sono stati animati dalla ferma volontà di imporre il proprio gioco senza attendere le mosse avversarie. Doti rilevanti, che peraltro sono emerse anche con uno schieramento a fortissima trazione giovane: nell’arco dei 90 minuti Pivetti ha schierato una vivace pattuglia composta da elementi come Gazzotti, Maffei, Sana, Galli, Piccinini, Zironi, Pellesi e Messori, tutti nati tra il 1998 e il 2000. Per quanto concerne i gol, i locali sbloccano la situazione in proprio favore al 43': nell’occasione Toni si rende autore di un ottimo cross a beneficio di Turci, e quest’ultimo a centroarea trova lo spunto vincente per superare Gualandri siglando così il punto del vantaggio. Nella ripresa, al 24' Gualandri incappa in un errore grossolano e non trattiene il pallone: a quel punto Notari è lesto nell’impadronirsi della sfera, andando a realizzare il 2-0 da pochi passi. In pieno recupero Massaro, uno dei tanti ex di turno, cerca di raddrizzare la situazione per il Baiso Secchia: il suo 2-1 arriva però troppo tardi per le speranze gialloblù, e di lì a poco è il Castellarano a esultare.

“L’atteggiamento è il cardine su cui abbiamo poggiato questo nostro successo – spiega Davide Pellesi, difensore azulgrana classe 2000 – Abbiamo saputo intimorire il Baiso Secchia già nelle battute iniziali della sfida, mettendo in campo un cipiglio fiero e un’ammirevole dose di buona volontà. E’ un successo ampiamente legittimato da ciò che il Castellarano ha riposto in campo: oltre a un’efficace predisposizione caratteriale, siamo anche stati capaci di fornire ottimi riscontri sotto l’aspetto tecnico-agonistico. Come sapete si tratta della seconda vittoria consecutiva, e si tratta di un ruolino di marcia che non deriva affatto dal caso – rimarca Pellesi – Nonostante i molteplici problemi legati alle assenze, le migliori caratteristiche che ci contraddistinguono stanno man mano venendo fuori: questi tre punti contro il Baiso Secchia, squadra fin qui superlativa, sono una precisa testimonianza del valore di questo Castellarano. Ora non bisogna certo perdere molto tempo a festeggiare, perchè quello di oggi è soltanto un nuovo passo avanti nel contesto di un cammino che resta ancora molto lungo: d’altro canto, da adesso in avanti possiamo contare su ulteriori motivi per nutrire una ragionevole fiducia. Intanto – sottolinea Davide – tutti noi come squadra vorremmo dedicare questi tre punti alla dirigenza del Castellarano: la società infatti ci ha sempre manifestato la massima fiducia, anche nei momenti più difficili che fin qui si sono verificati”.

L’unica nota stonata del pomeriggio è data dall’inghippo che riguarda Ahmed Guilouzi: il centrocampista di origine tunisina è uscito sul finire del primo tempo a causa di una contrattura, che sarà valutata con attenzione nei prossimi giorni. Si spera davvero che si tratti di un problema di poco conto: innanzitutto per la salute di Ahmed, e poi per non affollare ulteriormente un’infermeria che purtroppo si presenta già parecchio ricca.






PRIMA CATEGORIA GIRONE A


San Nicolo' 1948 - Soragna: 1-1
Borgonovese - Zibello Polesine: 1-0
Fontanellatese - Sannazzarese: 1-1
Rottofreno - Fidenza: 1-0
Pontolliese Gazzola - Caorso: 3-0
Chero - Alsenese: 2-4
Virtus Caorso - Vigolo Marchese: 1-2

Tonnotto San Secondo - Unione Calcio Casalese: 1-1
Marcatori: Mantovani 23’ st, Ambroggi 47’ st
Tonnotto San Secondo: Gherardi G., Piccinini, De Rinaldis, Grassi, Ambroggi, Chiesa, , Bufo (Gherardi M. 26’ st), Galuppo, Lorenzini, Pompini, Bersanelli (Fadani 29’ st) all. Valenti a disp. Vezzoli, Zarotti, Pezzarossa, Caronna, Gherardi P., Gherardi L.
Casalese: Rastelli, Caporale, Bandini Marco, Tagliavini, Bazzani, Paltrinieri, Bertocchi, Dal Bello, Gorni (Deco 42’ st), Mantovani, Mela (Fortunati 33’) all. Pelizzoni a disp. Cavalli, Bandini Michele, Chiappani, Rossini, Galvani Sandrini
Arbitro sig. Basini di Reggio Emilia
Note: allontanato dalla panchina Gherardi P. al 46’ st per proteste

Terza partita della settimana per il Tonnotto San Secondo, che dopo la vittoria di Zibello arrivata al 92’, si trova a pareggiare una partita molto difficile contro un’ottima Casalese a tempo ampiamente te scaduto. All’8 crossa dalla destra di Piccinini, Lorenzini controlla e si gira all’altezza del disco del rigore, ma la conclusione di sinistro viene parata a terra da Rastelli. Al 25’, su angolo dalla destra di Bufo, svetta più in alto ancora Lorenzini, ma Rastelli para a terra. Al 44’ palla filtrante dalla sinistra di De Rinaldis, la palla arriva a Bufo posizionato dal disco del rigore, ma il tiro di destro termina a lato alla destra di Rastelli. La ripresa vede gli ospiti molto più intraprendenti e pericolosi; al 12’ contropiede della Casalese, Dal Bello appoggia al ben appostato Mantovani che conclude di destro, ma Gherardi riesce a deviare in angolo. Al 16’ punizione ancora di Dal Bello dai 25 metri, la palla arriva verso il secondo palo dove Mantovani colpisce di testa, ma Gherardi G. para a terra. Al 20’ occasionissima per il San Secondo con Bersanelli che imbecca Bufo, il quale vede l’inserimento di Lorenzini che appena entrato in area calcia di destro, con Rastelli pronto a deviare col corpo. Al 22’ replay della punizione precedente: questa volta Dal Bello imbecca Paltrinieri che cerca il secondo palo, ma questa volta Gherardi G. si allunga e riesce a togliere la sfera Dal l’incrocio dei pali. È il prologo del gol della Casalese, che arriva con Mantovani, che sfrutta un contrasto vinto a centrocampo, riceve palla al limite e lascia partire un sinistro che fulmina Gherardi che questa volta non può nulla. Il Tonnotto San Secondo cerca di reagire ma la Casalese si chiude bene e concede pochi spazi, fino agli ultimi 5 minuti. Al 41’ crossa di Piccinini dalla destra, Lorenzini da buona posizione non riesce a trovare la conclusione decisiva. Al 45’ mischia in area Casalese: Lorenzini calcia di potenza, il portiere è superato ma un difensore salva sulla linea , la palla arriva a Gherardi M. che da due passi non riesce a centrare la porta. Quando ormai la partita sembra conclusa arriva il meritato pareggio per i padroni di casa: altra mischia che vede Pompini centrare il portiere, Bazzani cerca di allontanare il pallone, ma il tentativo di rinvio carambola su Ambroggi, il quale riesce finalmente a infilare Rastelli.






PRIMA CATEGORIA GIRONE B


Boretto - Calestanese: 1-1
Reti: 25' pt Bozzolini su rigore, 45' st Arbasi su rigore.


Boretto: Pradella, Barca (dal 31' Azzi), Mariotti, Ouahero, Cristiano, Guastalla, Chiavolelli (dal 35' st Iori), Pugliese (dal 19' st Parmiggiani), Muia (dal 29' st Lorenzini), Bozzolini, Nyantakyi. A disp. Ruggiero, Kalaj, Mahmudaj, Medici, Martino. All. Silvestri.


Calestanese: Carpena, Izzo, Cattani, N. Cavatorta, Bocchi, Donati (dal 37' st L. Cavagni), C. Buffa (dal 23' st Ponzi), Bertolotti, Allodi (dal 37' st Silvi), Al.Olari, S.Buffa (dal 14' st Arbasi). A disp. Bruschi, L.Cavatorta, An.Olari, A.Cavagni. All. Corso.



Arbitro: Colletta di Finale Emilia.


Note: ammoniti Muia e Allodi.


Occasione gettata al vento per il Boretto che vede sfumare al 90' la possibilità di assestarsi in solitaria al secondo posto. Ancora una volta, nel bene o nel male, per la squadra di Silvestri i minuti finali si sono rivelati decisivi.

Parte bene il Boretto con Bozzolini che si libera al tiro e manda di poco alto, poi il risultato si sblocca al 25': colpo di tacco di Nyantakyi per l'accorrente Mariotti che viene spinto in area. Tra le proteste degli ospiti l'arbitro assegna il rigore, trasformato da Bozzolini. Al 33' ancora Boretto pericoloso con Guastalla che manda di testa sul fondo, poi si vede la Calestanese che prima con Allodi e poi con Buffa, che non impensieriscono Pradella.

Nella ripresa poche emozioni, anche se il Boretto, pur timidamente, prova a farsi vedere in avanti. All'11 Ouahero manda alto di testa e due minuti dopo l'occasione migliore con Bozzolini che manda fuori da pochi passi. Altra buona chance per Guastalla al 38' che però non riesce a concludere dalla breve distanza, poi allo scadere arriva il rigore per la Calestanese, fischiato per un dubbio fallo di Cristiano su Arbasi. Tira lo stesso Arbasi, Pradella tocca ma non basta, è pareggio.


Sporting Club Sant'ilario - Valtarese: 2-2

Sorbolo - Viadana: 4-2
6 cross Sorbolo da dx, rimpallo in area, Pingiotti goal. 1 a 0
11 corner siligardi, Cavicchioli goal di testa. 1 a 1
38 Pramori per Gjoka, tiro centrale
41 5 Sorbolo di testa, para medioli
Secondo tempo
46 8 x 15 Sorbolo
60 9 x 18 Sorbolo
63 n. 11 da six, 18 goal Sorbolo. 2 a 1
70 cross da six, 18 goal Sorbolo. 3 a 1
76 esce longo x Varotti
80 esce Maioli per bergenti
Tiro da fuori di Maestrini, goal. 3 a 2
85 cross da destra n. 16,n.4 di testa goal. 4a2
Esce Bolsi per Sava
90 esce 10 x 14 Sorbolo
Finisce 4 a 2 per il Sorbolo.


Levante - Virtus Calerno: 1-2
Sotto un cielo plumbeo si affrontano USD Levante e Calerno in una partita fondamentale per la classifica. Partono forte i padroni di casa che si portano immediatamente in vantaggio con Bertolotti al 3 min con un sinistro radente da fuori area. Gli ospiti trovano inaspettatamente il pareggio grazie ad un inserimento di Fornaro che batte l’incolpevole Spaggiari. Il Calerno ci crede e complice un calo di tensione dei padroni di casa raddoppiano con un capolavoro di balistica di Torreggiani. Nel secondo tempo i padroni di casa agguantano il pareggio ma l’arbitro vede un fuorigioco ed annulla. La partita termina con un predominio territoriale del Levante che culmina con il palo al 93 di Ceci.

Bardi - Team Traversetolo: 2-2
Ghiare - Vicofertile: 1-1
Solignano - Terme Monticelli: 0-1
Fornovo Medesano - Biancazzurra: 0-1





PRIMA CATEGORIA GIRONE C


Madonnina - Cavezzo: 2-2
Quattro Castella - Virtus Libertas: 0-1
Povigliese - Barcaccia: 2-1
Rubierese - Reggiolo: 2-3

Concordia - Vis San Prospero: 0-2
Marcatori:13°st Ganzerla , 47°st Lamore
CONCORDIA calcio: MASCHERINI,GIOVANNINI( 26°st Regattieri), BARBIERI,
NEGRI, GUERZONI, FERRARESI( 1°st Gandolfi), MOI( 23°st Crespi) , AMBROGI( 22°st Paltrinieri),
GOLINELLI.,CAVICCHIOLI, BALESTRAZZI ( 25°st Papotti)
Disposizione : RUSSO, , BENATTI,MESCHIARI, POGGI.
Allenatore: ROVERSI MAX
VIS S.PROSPERO : CORRADINI, VEZZALI, TASSELLI, PRANDI, GANZERLA,
BARRASSO, PAVAROTTI( 35°ST Cassano), DALLEDONNE, BENATTI( 42°st Pellacani), LANSONE,
TAURINO( 15°st Lamore).
Disposizione:MONTAGNANI, BELLEI, CASSANO, LAMORE, MACCHIONI, DI GIAMMARCO,
PELLACANI.
Allenatore: BARBANTI
Arbitro. Sig. CRISTOFORI sez. Finale E.
Ammonizioni: Pavarotti, Moi,
Espulsi:
Primo tempo scialbo, al 25°pt tiro insidioso dal limite di Lansone e Mascherini para con
qualche difficoltà, ancora Vis al tiro al 28° pt con Pavarotti Mascherini para in due tempi.
Grossa occasione sul finire del 1° Tempo capitata da un corner sulla testa di Giovannini che
da due passi non trova di meglio che mandare la sfera sul fondo.
La Vis nel secondo tempo si guadagna l’intera posta con una partita gagliarda al 13° st
Corner e Ganzerla svetta di testa x 1 a 0 Vis. Concordia che non riesce a reagire e la Vis si
difende senza affanno e trova allo scadere il goal del 2 a 0 grazie alla complicità di Mascherini
che nel rinviare mette la sfera sulla testa di Lamore che deposita nella porta sguarnita.


Quarantolese - Virtus Camposanto: 1-0

Rete: 55' Negrelli
QUARANTOLESE Stabellini Mantovani Gobbi Mari (92’ Parmeggiani) Muracchini Lugli E (C) Franchi (83’ Bortolazzi) Manicardi Gozzi Lugli M (88’ Pinotti) Negrelli (65’ Tralli)
A disp. Calanca Levratti Bortolazzi Pinotti Parmeggiani Tralli Lagonegro Pagano Salvarani
All. Molinari

V. CAMPOSANTO Aloè Sabatino Boschetto Bellini (75’ Alhassan) Ruspaggiari (C) Caterino Caniglia (25’ Di Natale) Luppi (70’ Govoni) Maria J. (80’ Petrella) Kapip Aning (63’ Bugneac)
A disp. Vincenzi Lionetti Tamburrano Di Natale Alhassan Diarra Petrella Govoni Bugneac
All. Luppi

Ammoniti Sabatino Franchi Bellini Luppi Lugli M Muracchini
Espulsi 21’ Boschetto
Allontanato l’allenatore del Camposanto Luppi

18’ occasione per il Camposanto Aning si allarga e mette in mezzo per Luppi che calcia di prima, Stabellini salva il risultato deviando sopra la traversa
21’ espulso Boschetto ferma con la palla con la mano quando Negrelli l’aveva saltato ed era lanciato a rete, l’arbitro concede punizione dal limite anche se il fallo sembrava in area
33’ angolo di Mari colpo di testa di Lugli Enrico bravo Aloè a parare
39’ punizione laterale per il camposanto Aning lascito inspiegabilmente solo davanti a Stabellini colpisce riflesso del portiere locale che para
45’ bello scambio fra Lugli Matteo e Gozzi che si presenta davanti ad Aloè che di piede devia la conclusione quel tanto che basta per metterla in angolo
GOL 55’ bell’azione della Quarantolese, Franchi per Matteo Lugli che serve Negrelli davanti al portiere, l’attaccante gialloblù controlla e fredda il portiere ospite
65’ tiro da fuori di Mari che si infrange sul palo
79’ uscita di pugno di Stabellini palla che carambola su Kapip che si trova a porta vuota, provvidenziale Gobbi in scivolata a salvare
81’ Gobbi si trova la palla in area da posizione defilata calcia in diagonale la palla esce di poco
92’ cross di Pinotti incredibilmente Gozzi mette alto di testa da due passi


Ravarino - San Prospero Correggio: 1-1
RAVARINO
Accarrino, Aldedja, Sammartino, Pizzi, Guerra , Tripepi , Piccinini, Lugli ( dal 73’ Michelin) , Gareri ( dal
90’ Riso), Pezzella , Sanna ( dal 78’ Sanna).
A disp. Chiarini, Martelli, Bucchignani, Bellesia, Capuano, Compot
All. Fanton
SAN PROSPERO CORREGGIO
Brocchetta, Dima ( dal 77’ Ghizzoni F ), Fornaciari ( dal 84’ Nese), Bigliardi, Ficarelli, Ferrari, Vivici,
Prandi, Zogu, Dumfoo, Gibirila ( dal 67’ Soliani).
A disp. Grisendi, Gozzi, Campadelli, Mounouar, Ghizzoni N, Catellani
All. Ghizzoni
Arbitro
Sig. Govoni di Finale E.
MARCATORI
52’ Gareri
94’ Ghizzoni F
Ammoniti
Pizzi ( R )
Aldedja ( R )
Gareri ( R )
Gibirila ( S )
Ficarelli ( S )
Ferrari ( S )
Ghizzoni F ( S )
Espulsi
Lugli ( R ) dalla panchina
CRONACA

Parte bene il Ravarino e al 5’ su traversone dalla destra di Gareri Pezzella impatta sul secondo palo ma la sua
conclusione a botta sicura viene ribattuta da un difensore.
Al 10’ pericolosi gli ospiti ma Gibirila mette a lato un buon servizio di Zogu.
Al 26’ azione simile, ancora Gibirila calcia da buona posizione ma mette alto.
Al 30’ tiro cross di Gibirila che si spegne sulla parte alta della traversa.
Al 39’ punizione dalla sinistra di Tripepi, in mezzo all’area colpisce di testa Piccinini ma la sfera termina fuori di poco a
portiere immobile.
Al 52’ vantaggio locale, Pezzella lancia Gareri che calcia d’esterno e batte Brocchetta in disperata uscita.
Al 57’ percussione centrale di Lugli, palla per Pezzella che trova la parata di Brocchetta.
Al 64’ altra occasione per chiudere il match dei locali, ma sul crossi di Piediscalzi da sinistra il colpo di testa di Pezzella
trova solo l’esterno della rete.

Ancora Ravarino al 80’ con Piccinini che va via sulla destra e centra per Gareri che anticipa l’avversario ma non trova
un impatto pulito con il pallone.
Quando la partita sembrava ormai finita, nel quarto dei 5 minuti di recupero concessi, Pezzella perde palla in attacco,
il San Prospero riparte veloce e i locali non riescono a fermare l’azione, la palla arriva a Soliani in evidente posizione di
fuorigioco non fischiato, il quale serve a destra per Ghizzoni che scarica un potente tiro di destro che trova solo il
tocco di Accarrino prima di picchiare sulla parte interna del palo e terminare in rete per l’1-1 finale, sancendo così la
più classica delle beffe.


Ganaceto - Boca Barco: 0-0





PRIMA CATEGORIA GIRONE D


Levizzano - Cerredolese: rinv
Colombaro - Vianese: 2-1
Zocca - Atletic Cdr: 1-0
Lama 80 - Monteombraro: 1-2

Pgs Smile - Casalgrande: 1-2

Marcatori: 65’, 74’ Manghi (C), 88’ Toro (P)

Sostituzioni:

PGS

73’ 19X3

77’ 16X8

85’ 15X7

CASALGRANDE:

45’14X5

54’17X10

57’19X7

84’15X3







Pgs che inizia con la giusta intensità e fa la partita, Casalgrande che si difende bene e cerca di ripartire.

Al 14’ bella punizione di Paoli con la palla che sfiora il palo alla sinistra di Moscardini.

Rispondono gli ospiti con un bel cross di Manfredini che attraversa tutta l’area senza però trovare un compagno.

Al 28’ Giovanardi si libera al limite e lascia partire un bel tiro che colpisce l’incrocio dei pali .

La ripresa vede gli ospiti alzare il baricentro ed i locali che cercano di mantenere il possesso della palla, l’equilibrio è rotto al 65’ quando su un lungo rinvio del portiere Curti fa la sponda di testa per Manghi che appena entrato in area batte Abate.

La PGS accusa il colpo ed il Casalgrande ne approfitta e trova il gol del raddoppio approfittando di un indecisione della difesa, Abate para la prima conclusione su Giorgietti L. ma nulla può fare su Manghi che ribadisce in rete.

Reazione della PGS che accorcia con Toro all’88’ bravo a liberarsi ed andare al tiro che deviato beffa Moscardini.

Nei 4 minuti di recupero però alla PGS non riesce di completare la rimonta.


Roccamalatina - San Damaso: 1-0
Pavullo Fcf - Castelnuovo: 1-1

Mutina Sport - Flos Frugi: 1-4
Marcatori: 31’ Setaro, 49’ Prampolini, 59’ Calaiò, 63’,92’ Annovi

Ammoniti: Calaio, Spezzani, Prampolini

MUTINA SPORT: Palladini C., Guastalli, Cosmai Francesco, Palladini D., De Laurentiis (67’
Borsari), Grandi, Morselli (67’ Cosmai Filippo), Severi, Baroni, Prampolini (75’ Cinquegrani),
Reggiani (63’ Federico). A disp. Rinaldi, Cacciari, Crisci, Biondo. All. Ferrari
FLOS FRUGI: Carboni, Setaro, Di Lillo, Spezzani, Di Maria (92’ Pagliani), Malavasi, Donkor (76’
Mosca), Cottafava, Annovi, Calaiò (73’ Incerti), Canalini. A disp. Giuliani, Gasperoni, Sassi, Bozzani,
Vodini, Baschieri. All. Zanotti

Arbitro Sig. Francesco Gheri di Bologna
Saliceta. Passate le solite fasi di studio con solamente due tiri velleitari da fuori che non
impensieriscono Carboni, la prima occasione importante è per gli ospiti al 27’ quando dopo una
bella azione la palla arriva a Calaiò che la gira per Di Lillo che lascia partire un missile di sinistro
ma Palladini devia da campione. E’ il preludio al vantaggio che arriva al 31’ Calaiò protegge bene
un pallone e lo scarica per Setaro che lo mette sul sinistro e dal limite fa partire un gran tiro
all’incrocio che batte Palladini. Al 32’ subito palla del raddoppio ad Annovi che arriva davanti a
Palladini ma il diagonale viene deviato con la punta delle dita dall’estremo difensore. Poi gran palla
al 34’ capitata sui piedi del bomber Cosmai Francesco che riceve a centro area ma il suo tiro è
clamorosamente fuori bersaglio. Ripresa e i locali trovano subito il pareggio con Prampolini che al
49’ prende una palla in area e solo davanti a Carboni lo batte con un bel tiro. Al 55’ Canalini
scende in fascia e mette a centro area rasoterra dove si avventa Calaiò che batte a rete e centra in
pieno il palo a portiere battuto. Ma al 59’ ancora Setaro in fascia che mette in mezzo dove Calaiò
svetta di testa anticipando tutti e realizza un gran gol. Al 63’ azione fotocopia stavolta con Donkor
che mette al centro e Annovi di piatto mette dentro il 3 a 1. Poi la reazione dei locali con Cosmai
Filippo che al 72’ con un bel tiro da fuori area centra la traversa. Al 75’ bella punizione a giro di
Palladini ma Carboni si supera e devia in angolo. Al 82’ bella azione ancora di Cosmai Filippo che si
accentra e fa partire un tiro che ancora Carboni devia da campione. Poi al 92’ in contropiede il neo
entrato Incerti conquista una palla a centrocampo e serve Annovi che si invola e davanti a Palladini
lo batte con un bel tiro. La partita finisce qui con la vittoria meritata degli ospiti.






SECONDA CATEGORIA GIRONE C


Scanderbeg - Astra: rinv
Fraore - San Leo/c.s.m.: rinv
Mercury - Aurora: rinv
Compiano - Folgore Fornovo: rinv
Valgotra - Montanara/ducale 61: rinv
Team Carignano 2003 - Il Cervo Collecchio: rinv
Palanzano 1946 - Sivizzano: rinv





SECONDA CATEGORIA GIRONE D


Montecavolo - Plaza Football Club: 2-2
Lesignano - Arsenal: 1-0
Circolo Anspi Giovanni Xxiii - Sporting Cavriago: 3-1
Tortiano - Terre Di Canossa: 2-1
Real Casina - Viaemilia: 1-3
Celtic Boys Pratina - Fc 70 Sant'ilario: 1-0
United Albinea - Santos 1948: 0-0





SECONDA CATEGORIA GIRONE E


Gualtierese - San Faustino: 0-0
Sport Club Mezzani - Athletic Correggio: 3-0
Campeginese - Virtus Mandrio: 1-0
Gattatico - Cadelbosco: 4-0
Progetto Intesa - Novellara: 1-1

Daino Santa Croce - Sammartinese: 0-2
MARCATORI: 33' pt autorete Castagna, 40' st Calmic

DAINO S. CROCE: Bonacini, Davoli, Bortesi (38' st Tirelli), Filippini, Zaccone F., Zaccone S., Castagna, Lodesani (33' st Fanti), Pozzi, Riella, Owusu.
A Disp.: Minervino, Amadei, Menozzi, Capotorto, Soprani, Cirrincione.
All.: Martignoni

SAMMARTINESE: Neviani, Semellini, Melis A. (19' st Calmic), Toscano, Malaguti, Pacini, Ruta, Montanari (17' st Marino), Diana (35' st Melis M.), Berselli, Cambria.
A Disp.: Bigoni, Casoni, Cappa, Tahir, Bega, Iori.
All.: Poli

ARBITRO: Lassouli di Reggio Emilia

AMMONITI: Filippini, Pozzi, Riella (DSC); Toscano, Montanari, Cambria (S).

Al 6', per i locali, Owusu crossa al centro dalla fascia destra e Riella calcia alto dal limite dell' area. Poi la Sammartinese inizia a comandare il gioco. Al 10' il diagonale di Montanari viene respinto dal portiere in uscita. Al 12', sugli sviluppi di un calcio d' angolo, Diana colpisce la traversa da centro area. Al 21' bella triangolazione fra Cambria e Berselli con quest'ultimo che spara alto da ottima posizione. Al 24' Semellini ci prova su punizione da almeno 25 metri, Bonacini para. Al 32' lo stesso Semellini effettua un cross dalla fascia destra, grande mischia in area locale con un difensore che salva sulla linea di porta. Sul conseguente angolo, Castagna manda il pallone nella propria porta tentando di anticipare un attaccante neroverde.
Nella ripresa, al 3' Cambria va molto vicino al raddoppio con un tiro-cross che viene deviato sulla traversa da un difensore. Un minuto dopo, Andrea Melis tira di destro da fuori area e Bonacini devia in angolo. Poi per 30 minuti non succede più nulla degno di nota, su entrambi i fronti, fino alla conclusione di Salvatore Zaccone da 20 metri, con respinta di Neviani in tuffo. Al 38' bella azione in velocità da parte della Sammartinese, cross di Berselli per Matteo Melis (appena entrato in campo) e ancora una volta Bonacini si fa trovare pronto. Due minuti dopo, su calcio d'angolo battuto da Ruta, Calmic anticipa il proprio marcatore e insacca con un potente colpo di testa per il definitivo 0-2. Quinta vittoria su altrettante partite esterne per la Sammartinese, ora al comando del girone insieme alla Campeginese; il Daino S. Croce, invece, con questa sconfitta si ritrova a due punti dai Play-Out.


Masone - Guastalla: 0-1





SECONDA CATEGORIA GIRONE F


Nonantola - Fortitudo Cittadella: 3-4
Gaggio - Virtus Cibeno: 1-2
Virtus Campogalliano - Campogalliano: 0-1
San Paolo - Soccer Saliceta: 0-1
United Carpi - Quattro Ville: 2-0
Villa D'oro - Sant'anna: 1-2
Baracca Beach - Corlo: 2-2





SECONDA CATEGORIA GIRONE G


Boiardo Maer - Junior Fiorano: 1-2
Fellegara - Spilamberto: 1-2
Consolata 67 - Real Dragone: 1-2
Braida - La Veloce Fiumalbo: 3-1

Solignano - Maranese: 3-0
Marcatori
Barbieri al 6, al 58 e al 69


Solignano
Guermandi, Venturelli M. (78 Ganzerla), De Maria, Altariva, Vincenzi, Vecchi, Barbieri (74 Toni), Trenti (87 Brighenti), Ameruoso (63 Aravecchia), Albino, Moranda (70 Venturelli S.)

A disposizione: Migliori, Baldaccini, Bortolani, Belba

Allenatore: Russo Vincenzo

Maranese
Puccini, Corniola, Millemaci, Stuccilli, Battistini, Giusti (73 Bedeschi), Grandi (60 Vecchi), Tebaldi, Zeppieri, Rubini, Dotti M.

A disposizione: Dotti A. Baldaccini, Demaria, Preci

Allenatore: Venturelli Ferruccio

Arbitro: Roberto Costanzo

Note
Spettatori 50 circa
Ammoniti: Stuccilli, Vecchi, Moranda, Battistini
Espulso: Albino al 60

Cronaca
Netta vittoria del Solignano, che si impone con merito sulla Maranese grazie allo scatenato bomber Barbieri, autore di una pregevole tripletta.
I locali aprono le marcature ad inizio gara con Barbieri, molto abile a girarsi in area ed a trafiggere il portiere avversario a fil fi palo.
Nella restante parte della prima frazione da segnalare un'occasione per parte (su quella della Maranese grande intervento di Guermandi che salva il risultato).
Nella ripresa Barbieri sale in cattedra, segnando altri due gol in contropiede al 58 e sotto misura al 69.
Il Solignano controlla poi agevolmente il gioco, nonostante l'espulsione di Albino al 60 per fallo (molto veniale) di reazione.


Fox Junior Serramazzoni - Veggia: rinv
Eagles Sassuolo - Roteglia: 0-3





TERZA CATEGORIA RE


Massenzatico - Collagna: 1-2
Virtus Bagnolo - Ramiseto Ligonchio: 3-0
Pol. Quaresimo - Carpineti: 1-2
Borzanese - Giac Casalgrande: 4-0
Puianello - Reggio Calcio: 1-1
Real San Prospero - Invicta Gavasseto: 1-0
Progetto Montagna - Cavriago: 1-0
Sporting Tre Croci - Real Reggiano: 1-4





TERZA CATEGORIA MODENA GIRONE A


Gino Nasi - Polisportiva Union 81: 7-0
Audax Casinalbo - Ubersetto: 0-1
San Vito - Magreta: 4-2
C.r.p.pietro Bortolotti - Appennino 2000: 2-2
San Francesco Smile - Real Maranello: 1-1
Terre Di Castelli - Real Modena Montale: 4-3





TERZA CATEGORIA MODENA GIRONE B


Limidi - Don E. Monari: 1-2
Cortilese - Junior Finale: 1-0
Circolo Rinascita - Cabassi: 2-4
Carpine 1954 - Young Boys Cognentese: 5-0
Gavellese - Nuova Aurora: rinv
Libertas Ghepard - Rubiera Calcio: 3-1





TERZA CATEGORIA PR


Corte Calcio - Inter Club Parma: rinv
Virtus - Torrile San Polo: rinv
Sala Baganza - Felegarese 1951: rinv
Varanese - Montebello: rinv
Bedoniese United - Audace: rinv
Terre Alte Berceto - Eri 96: rinv





News non commentabile
Pagina
-
Pagina
Oggi: 4 partite
Domani: nessuna partita
Scrivici con Whatsapp
#91MINUTO
LANCIONI NICOLAS (MASSAGG.)
CALCIO
Società
Campionati
Coppe
Torneo della Montagna
Comunicati FIGC
Calendario Partite
Archivio Storico
CALCIO E WEB
Comunicati società
Mercato
Tabella Promo-Retro
News
Forum
Figli di Un calcio Minore
91 minuto
Photogallery
MONDO CR
App
Facebook
Stadi
Oscar di calcioreggiano
Schedilettantina
Fantacalcio
Siti Amici
CALCIOREGGIANO
Utenti
Lavora con Noi
Risultati di CR sul tuo sito
Chi Siamo
Contatti
Mappa del Sito