Home
News
Le Interviste di CR
Mercato
Schedilettantina
Comunicati
Utente Anonimo
LOGIN
Registrati
Società
Elenco Società
Comunicati Società
Programma Gare
Tabellini Partite
Comunicati FIGC
Calciomercato
Svincolati
Tabella Promo&Retro
Campionati
Coppe
Marcatori
Fossil Cup
Conad Cup
Archivio Storico
Torneo della Montagna
I CR
Forum
Collabora con noi
I risultati sul tuo sito!
Area Riservata
Visite
Siti Amici
Mondo CR
Schedilettantina
Oscar del Calcio
Speciale Stadi
Fantacalcio
Il Resto del Mondo
Figli di un calcio minore
NEWS - PRENDI LA CORNETTA, MUNDIAL TAMA TI ASPETTA
<< Torna indietro
ALTRI CAPITOLI
PRENDI LA CORNETTA, MUNDIAL TAMA TI ASPETTA

Giacomo Tamagnini torna per i mondiali e scrive per il Giornale di reggio
Figli di un calcio minore - 29/06/2010

L'avevamo lasciato con le sue fantastiche storie sul calcio dilettanti de "Figli di un calcio minore..." e in tanti si stavano già chiedendo che fine avesse fatto il Colin Farrell della montagna reggiana.

Coi mondiali Sudafricani, Giacomo Tamagnini, torna prepotentemente sulle pagine del Giornale di reggio con la rubrica "PRENDI LA CORNETTA, MUNDIAL TAMA TI ASPETTA".

Archivieremo i suoi articoli nella sezione del sito "Figli di un calcio minore".

Vi proponiamo comunque i primi 3 capitoli già pubblicati.


Giornale di Reggio 12/06/2010
DUE COREE, INSALATE, PING PONG E ALTRE STORIE...
PARTE il Mondiale, il primo in Africa, uno dei primi in inverno, il terzo o il quarto con 32 squadre. Troppe.
Finisce che ci sono due Coree, la Nuova Zelanda che gioca a zona tranne in mischia che passa a uomo e partite a livello del torneo della Montagna: chi non sogna fin da piccolo
di vedere Honduras-Svizzera o Slovenia-Algeria? Tanto vale andare a vedere Baiso – Ligonchio. Stesso spettacolo però se state davanti alla tivù gnocco fritto e salsiccia ve li perdete.
Prima che comincino le partite ci sono tre temi: il primo è Salvatore Bagni. Sempre lui. Presenza imprescindibile della truppa Rai. Spero che ci sia un derby tra le due Coree e che lui lo commenti. Avrà il coraggio
anche lì di dire che li conosce tutti? “ Hong Yong Jo mmmmmolto bbbbene, l’avevo segnalato all’Inter già quando giocava nelle Tigri di Pyongyang. Sono stato anche al matrimonio di sua sorella Jung Jang. C’era Mal che cantava per gli sposi. Anche Mal mmmolto bene”. Seconda cosa, le richieste delle squadre
nei ritiri. Maradona ha richiesto un super bidet, non scherzo, ha fatto dipingere tutti i muri di bianco (vernice fatta con una strana polverina?) e ha richiesto nove tipi di insalate a ogni pranzo. Nove? Gentilina, lattuga, rucola, romana, scarola, indivia, valeriana, misticanza. La nona? Una strana foglia a cinque
punte? Anche altre squadre hanno chiesto cose bizzare ma il top è la Slovacchia. Tra le mille richieste che potevano fare: Play Station, Idromassaggi, Lettini solari, Piste di go kart e spogliarelliste varie, cos’hanno chiesto? Un ping pong! Un ping pong? Ho indagato. La Slovacchia va in Sud Africa solo con uno scopo: conoscersi. Sì perché a parte Hamsik, tra loro nessuno
conosce l’altro. Vanno là per fare il torneo di Ping Pong. Stop. L’allenatore gestirà il tabellone tra mille nomi simili tra loro. “Primo turno Sestak contro Stock”, “Ma Stock non ha perso con Straba? ”, “No Straba sono io! E ho vinto con Sapara! ”, “Eh no, Sapara ha perso prima 21-6 con Suler”, “Impossibile”, “Perché? ”, “Suler gioca nella Slovenia”.
“Ah ok”… Per chiudere, la richiesta del Brasile: la Selecao ha ottenuto che la piscina del resort che li ospiterà sia fissa a 32°. Una domanda: ma se alla fine Adriano non l’hanno convocato, c’è ancora il rischio che qualcuno se la beva tutta se è troppo fredda e ci pisci dentro
se è troppo calda?


Giornale di Reggio 19/06/2010
PRENDI LA CORNETTA, MUNDIAL TAMA TI ASPETTA
LE GATTE DI GREEN, I PALTÒ DI DUNGA, PIERO PELÙ E L’INNO COREANO
COS’ABBIAMO visto finora? Pochi gol, pochi numeri e papere impossibili.
Papere quindi: sembra che Green sia depresso perché è stato mollato prima del Mondiale da una modella inglese. I tempi sono cambiati, sembra che anche il gol che prese Zoff da 100 metri contro l’Olanda nel 78 dipendesse da una donna. Là però non era una modella ma una mondina del basso pavese.
Abbiamo visto segnare un maori e la Nuova Zelanda ha confermato il suo schema, con tre statue tipo Isola di Pasqua schierate dritte per dritte una davanti all’altra: rinvio del portiere, il primo dei tre la spizza di testa, il secondo fa lo stesso, il terzo fa gol. Abbiamo visto arrestare 32 ragazze olandesi, strizzate in
minuscoli vestiti arancioni, perché sembra pubblicizzassero la birra olandese Bavaria, concorrente dello sponsor ufficiale Heineken. Sono state rinchiuse in una piccola cella, tenute d’occhio da un poliziottino di 24 anni che da allora non è più riuscito a sbattere le palpebre, ingurgitando
nel frattempo un intero container della birra incriminata. Abbiamo visto gli allenatori peggio vestiti del mondo. Dunga e i suoi paltò fanno storia a sé: sembra sempre pronto a girare un cameo ne “La dottoressa del West”. Maradona avrà anche
fatto spendere una barca di soldi alla federazione per rifarsi il bagno, ma il modo per risparmiare l’Argentina l’ha trovato comunque: bocciati gli stilisti di grido, hanno presi tutto dalla catena low cost Bernardi. Il
week end scorso qualcuno avrà infatti riconosciuto Milito che andava a ritirare il suo due pezzi al Meridiana. Il top però è Low, la Germania ha giocato così bene che nessuno ha notato il maglioncino/pigiama del tecnico
tedesco. E poi, quei capelli? Ma di cosa sono fatti? Mi viene in mente Sheakspeare: “Siamo fatti della stessa sostanza di cui sono fatti i capelli di Low”. Abbiamo anche visto piangere a dirotto un giocatore durante l’inno. E’ il centravanti della Corea Tae-Se
detto il Rooney d’Asia. Le indiscrezioni sul perché piangesse sono molte. Le più accreditate sono: a) si è reso conto che causa clima gelido le tifose brasiliane erano più vestite di un samurai; b) sperava che l’inno coreano venisse cantato per l’occasione da Piero Pelù; ma la più accreditata
è la c): gli avevano appena comunicato che la telecronaca la faceva Dossena e non Bagni. Lui già sognava un: “Tae-Se mmmmolto bbbene, lo conosco dai tempi della Torpedo Chongjin”.

Giornale di Reggio 26/06/2010
COSA C'È DI PEGGIO DELLE VUVUZELAS? DOMENECH, COLLOVATI E I GOMITI ALTI
HO FATTO una settimana a casa con la tonsillite,la febbre alta e la compagnia di questi strani mondiali.
Tra tante cose che si potevano raccontare, alla fine ha vinto il mio mal di testa. Nel senso che il ronzio ce l’avevo già in testa da solo, così è stato
facile scoprire alcune cose più fastidiose delle: la prima sono i gomiti di Fallon: la punta neozelandese nel primo tempo con l’Italia ha dato gomitate in faccia a
tutti, tante che al suo cospetto anche il vecchio Casiraghi che picchiava come un fabbro ora sembra un chierichetto. D’altronde
Fallon come animale domestico fin da piccolo ha avuto un canguro e lì, da piccolo nel tuo giardinetto col tuo animeletto, o salti col gomito
aperto o sono cazzi. Ben peggio delle vuvuzuelas è anche Collovati.
Collovati è più antipatico di Mourinho, più saccente di Sgarbi, ha addirittura meno ritmo di Varriale però oh…è un campione del mondo. Ho scoperto che
peggio delle vuvuzuelas c’è l’effetto sfebbrante della tachipirina: una notte mi ha fatto sudare così tanto che ho bagnato il letto fino a creare una pozza d’acqua
sul pavimento. La cosa strana è che quando ho buttato sotto la testa per guardare, nella pozza che si era formata c’erano due ippopotami in ozio e in un
angolo c’era Amedeo Goria collegato dal Sud Africa con Mazzocchi.
Poi sono stato dal dottore e ho capito che mestiere dovrebbe fare Domenech. In sala d’aspetto un vecchietto mi ha chiesto :”Ghel minga al viazadòr?”
. Ecco, il viazadòr è l’informatore scientifico, la categoria che si prende più bestemmie addosso da pensionati, signore e mamme con bambini.
“Chi è il prossimo? Dovrei chiederle due minuti per entrare?”, “Mo va a cagher, Domenech!” Ecco, quello lì è il suo lavoro. Un giorno poi, è stato il peggiore. Avevo le allucinazioni.
Ero davanti alla tivù con la febbre alta, Caressa parlava di leoni e gazzelle, hanno anche inquadrato un macaco su un albero a fianco allo stadio che ha guardato in camera e mi ha
detto, sì proprio a me, “anche a me la tachipirina fa sudare da matti”, poi è cominicata la partita e l’Italia non riusciva a segnare contro la Nuova Zelanda. “La
Nuova Zelanda?” pensavo in trance, “ma non è quella roba lì dell’emisfero sud dove giocano solo a rugby?”. Poi a un certo punto è entrato Camoranesi è mi
sono tranquillizato. Era solo un incubo, perché Camoranesi non l’hanno convocato vero?



Per rileggere i capitoli dedicato al calcio dilettanti scritti da Giacomo Tamagnini clicka qui

News commentabile da utenti registrati - News commentabile da utenti non registrati

Felix
commento del 29/06/2010 alle 17:53 in risposta a
Felix
Bedogni:6. Stamattina non si è presentato al lavoro e la polizia postale
di Reggio Emilia ha sequestarto il suo computer. A insospettire gli
inquirenti una scommessa sospetta da settantamila euro sul gol al 90°
su rigore del Ramiseto. Il piano era perfetto ma in mancanza di Spada
deve lanciarsi lui in un inutile entrata sul costato di un avversaruio a
partita già archiviata. Rounders. Il giocatore.
Domenichini 6: Fa scalpore anche oggi la decisione di Gigi di tenerlo in
panchina. Appena entra però snocciola un assit al bacio per il 3-0 che
rimanda il Ramiseto sul crinale. Qui, su un contropiede di La Bella
appare all'improvviso sulla fascia. Il lancio di Luchino sembra frutto della
solita allucinazione da impasticcato. 'a chi cazzo la dà?', e invece ecco il
capitano materializzarsi dal nulla e servire sulla testa un pallidissimo
Zanno. Houdini.
Gualtieri 6,5: Non giocava titolare dagli Allievi e non sbaglia. Preciso,
puntuale e a tratti pure bello da vedere, spolvera una prestazione da
allenamento, dove di solito è tra i 5 migliori giocatori al mondo. Perchè
non dargli 7? Perchè venerdì scorso colpisce il cluadicante Tamagnini al
capo con un cross inutile ad inizio allenamento. Perseguitato.
Magnani 7: Mr.Bowling (6 strike di fila, e un 193 di tutto rispetto nel
http://www.cellaonline.it/sito/news/Dettaglio.aspx?IDNews=224 (2 of 4)16/02/2007 9.44.57
CELLA OnLine - Il Sito del Fantacella e non solo..
sabato sera che precede la partita) si mantiene su questi livelli anche
nella domenica pomeriggio vezzanese. Sbaglia poco e maschera
un'innata lentezza con passaggi precisi e una lucidità che nei 90° minuti
viene a mancare solo quando potrebbe trovare il meritato gol personale.
Sparacchia infatti malemente due occasioni che potevano consegnarli la
palma di migliore in campo. Ispiratore.
Filieri 6,5: Relegato a sinistra viene colpevolmente ignorato dai
compagni in un paio di contropiedi nei quali avrebbe potuto pure
segnare. Valore aggiunto clamoroso quando può calciare col suo
roboante sinistro. Con lui in campo, calci d'angolo e punizioni
laterali diventano letali. La sciabolata sul raddoppio di Franceschini è
perfetta. Liftato.
Bonilauri 6: La sorpresa di giornata. Mister Bertolini lo butta nella
mischia al posto del monumento vezzanese Zanoni e Boni fa il suo. Si
sta scrollando di dosso pian piano la ruggine, corre, si muove e aiuta la
squadra. Si divora un gol fatto su una finta/liscio di Ciceri, gol che gli
avrebbe fatto terribilmente bene. In rialzo.
Ciceri 7. Segna un gol pesantissimo poi fa poco ma va bene così. Dopo
5 minuti sguscia alla pressante marcatura di Muzzini II° sbloccando una
partita che poteva diventare difficile. Nel primo tempo corre e cerca di
liberare più volte il sinistro senza trovare più la porta. Nel secondo
tempo si fa notare per una girata acrobatica che gli era più congeniale
un paio di lustri fa e per continui ruttini al Gin Lemon che lo fanno
stramazzare al suolo al 70° colt

Ciceri 7. Segna un gol pesantissimo poi fa poco ma va bene così. Dopo
5 minuti sguscia alla pressante marcatura di Muzzini II° sbloccando una
partita che poteva diventare difficile. Nel primo tempo corre e cerca di
liberare più volte il sinistro senza trovare più la porta. Nel secondo
tempo si fa notare per una girata acrobatica che gli era più congeniale
un paio di lustri fa e per continui ruttini al Gin Lemon che lo fanno
stramazzare al suolo al 70° colto da curiosi crampi al fegato. Bomber.
Zanoni 6,5. Viene messo a sorpresa in panchina. Al momento delle
formazioni guarda Gigi perplesso e sembra volergli dire:'Cazzo Gigi, ho
fatto anche a modo, sono andato a letto alle cinque meno venti!' poi
però tace e risponde segnando. Chiude la partita con un colpo di testa
facile facile che lo proietta verso la sfida di Roteglia con qualche certezza
in più. Professionista.
Ribaldi S 7. Voto pieno perchè qualsiasi ragazzino sarebbe rimasto
paralizzato a seguito della ginocchiata (o è il caso di parlare di
gambata?) che Hercules Franceschini gli assesta nella spina dorsale. A
46 anni, dopo 23 fratture e malattie varie sopravvive anche stavolta.
Eterno.
La Bella 6,5.: Confortato dalla convocazione nella selezione 'Ragazzi
problematici' entra subito nel vivo del gioco. Non sputa a nessuno e non
si distingue per nessun fallo da espulsione sembrando quindi apatico. Sul
2-0 ruba palla in pressing lanciando nel vuoto un pallone che sembra
destinato sul fondo, si merita però i complimenti dei compagni dopo la
misteriosa apparizione di capitan Domenichini. Veggente.
Mr.Bertolini 6,5: 10 titolari scontati e una grossa sorpresa. Anzi due:
oltre la panchina di Zanoni stavolta non urla neanche tanto. Mansueto.
RISPONDI

Felix
commento del 29/06/2010 alle 17:52 in risposta a
Felix
Nostalgia canaglia!!! Mi sono andato a rileggere qualche pagella di Vezzano dell'inviato Pandistellos... che Spettacolo...e che magone!

Anzi una la pubblico...


Dal nostro inviato Pandistellos Tamagniniokis
Ennesima vittoria. Il Vezzano vince senza grossi problemi contro un
Ramiseto rimaneggiato e che ha ormai poco da chiedere a questo
campionato. Partita sbloccata subito da Ciccio Ciceri con un gol
fondamentale per mettere la partita sui giusti binari .
13 punti in 5 partite sono un ottimo biglietto da visita in vista del big
match di domenica. Casalgrande, Collagna e Sabbionese credono in un
colpaccio del Vezzano a Roteglia. Soprattutto Collagna e Sabbionese, ci
credono, convinti che una vittoria vezzanese li avvicini al secondo posto.
Sbagliano. Non sanno che se il Vezzano vince a Roteglia, arriva secondo.
Sicuro.
Rinaldi 7: Stavolta si deve sporcare le mani pure lui. Il destro di Nuccini
viene liberato a più riprese e nei tre tentativi nei quali il centravanti
ramisetano centra la porta il portierone di Cavriago risponde
allungandosi a deviare in angolo.Reattivo.
Caiti 7: Acconciatura da mezza punta, piedi da stopper e corsa da
keniano. Questo e molto altro ancora nella partita impeccabile del buon
Caiti. Mungo è fumoso ma spesso pericoloso, lui lo bracca fermandolo
costantemente. Quando può riparte pure. Una pagella senza fronzoli per
un giocatore senza fronzoli. Insuperabile.
Franceschini 7: Parte in sordina. Svirgola due pallone che transitano
dalle sue parti poi si riprende. Ferma con una roncolata delle sue, prima
Nuccini, poi il povero Massone steso da una ginocchiata nella schiena
malandata che fa temere il peggio. Al 25° del primo tempo ritrova
finalemnte il gol. La carezza mancina di Filieri incoccia sul suo testone e
si infila dove Air Canedoli non può arrivare. Da lì non sbaglia più niente e
si produce un paio di volte nel suo tipico disimpegno: finta di spazzare
poi scarta di tacco l'attaccante in pressing non senza regalare a
quest'ultimo una simpatica bracciata nel costato. Nota di costume: al
75° in una mischia in area, un attaccante del Ramiseto cade tenendosi il
volto, l'arbitro lascia correre e i compagni in tribuna notano un
Franceschini sorprendentemente cavalcante che corre verso la metà
campo fischiettando:'Mi sa ch el'ha preso eh?'. Caterpillar.
Acerbi: 6. Attenzione, c'è un Ciolla sottotono. A fine partita l'unico
insoddisfatto è proprio l'ingellato stopper reggiano. Insuperabile come al
solito ma pasticcione in più di un disimpegno. Si riprenderà di sicuro
domenica segnando al novenatesimo in rovesciata a Roteglia. Chiude
comunque la giornata tornando in sè indossando a doccia finita una paio
di boxer improbabili tempestati di conchiglie colorate. Sirenetto.
Bedogni:6. Stamattina non si è presentato al lavoro e la polizia postale
di Reggio Emilia ha sequestarto il suo computer. A insospettire gli
inquirenti una scommessa sospetta da settantamila euro sul gol al 90°
su r

Bedogni:6. Stamattina non si è presentato al lavoro e la polizia postale
di Reggio Emilia ha sequestarto il suo computer. A insospettire gli
inquirenti una scommessa sospetta da settantamila euro sul gol al 90°
su rigore del Ramiseto. Il piano era perfetto ma in mancanza di Spada
deve lanciarsi lui in un inutile entrata sul costato di un avversaruio a
partita già archiviata. Rounders. Il giocatore.
Domenichini 6: Fa scalpore anche oggi la decisione di Gigi di tenerlo in
panchina. Appena entra però snocciola un assit al bacio per il 3-0 che
rimanda il Ramiseto sul crinale. Qui, su un contropiede di La Bella
appare all'improvviso sulla fascia. Il lancio di Luchino sembra frutto della
solita allucinazione da impasticcato. 'a chi cazzo la dà?', e invece ecco il
capitano materializzarsi dal nulla e servire sulla testa un pallidissimo
Zanno. Houdini.
Gualtieri 6,5: Non giocava titolare dagli Allievi e non sbaglia. Preciso,
puntuale e a tratti pure bello da vedere, spolvera una prestazione da
allenamento, dove di solito è tra i 5 migliori giocatori al mondo. Perchè
non dargli 7? Perchè venerdì scorso colpisce il cluadicante Tamagnini al
capo con un cross inutile ad inizio allenamento. Perseguitato.
Magnani 7: Mr.Bowling (6 strike di fila, e un 193 di tutto rispetto nel
http://www.cellaonline.it/sito/news/Dettaglio.aspx?IDNews=224 (2 of 4)16/02/2007 9.44.57
CELLA OnLine - Il Sito del Fantacella e non solo..
sabato sera che precede la partita) si mantiene su questi livelli anche
nella domenica pomeriggio vezzanese. Sbaglia poco e maschera
un'innata lentezza con passaggi precisi e una lucidità che nei 90° minuti
viene a mancare solo quando potrebbe trovare il meritato gol personale.
Sparacchia infatti malemente due occasioni che potevano consegnarli la
palma di migliore in campo. Ispiratore.
Filieri 6,5: Relegato a sinistra viene colpevolmente ignorato dai
compagni in un paio di contropiedi nei quali avrebbe potuto pure
segnare. Valore aggiunto clamoroso quando può calciare col suo
roboante sinistro. Con lui in campo, calci d'angolo e punizioni
laterali diventano letali. La sciabolata sul raddoppio di Franceschini è
perfetta. Liftato.
Bonilauri 6: La sorpresa di giornata. Mister Bertolini lo butta nella
mischia al posto del monumento vezzanese Zanoni e Boni fa il suo. Si
sta scrollando di dosso pian piano la ruggine, corre, si muove e aiuta la
squadra. Si divora un gol fatto su una finta/liscio di Ciceri, gol che gli
avrebbe fatto terribilmente bene. In rialzo.
Ciceri 7. Segna un gol pesantissimo poi fa poco ma va bene così. Dopo
5 minuti sguscia alla pressante marcatura di Muzzini II° sbloccando una
partita che poteva diventare difficile. Nel primo tempo corre e cerca di
liberare più volte il sinistro senza trovare più la porta. Nel secondo
tempo si fa notare per una girata acrobatica che gli era più congeniale
un paio di lustri fa e per continui ruttini al Gin Lemon che lo fanno
stramazzare al suolo al 70° colt
RISPONDI

Felix
commento del 29/06/2010 alle 17:50

Nostalgia canaglia!!! Mi sono andato a rileggere qualche pagella di Vezzano dell'inviato Pandistellos... che Spettacolo...e che magone!

Anzi una la pubblico...


Dal nostro inviato Pandistellos Tamagniniokis
Ennesima vittoria. Il Vezzano vince senza grossi problemi contro un
Ramiseto rimaneggiato e che ha ormai poco da chiedere a questo
campionato. Partita sbloccata subito da Ciccio Ciceri con un gol
fondamentale per mettere la partita sui giusti binari .
13 punti in 5 partite sono un ottimo biglietto da visita in vista del big
match di domenica. Casalgrande, Collagna e Sabbionese credono in un
colpaccio del Vezzano a Roteglia. Soprattutto Collagna e Sabbionese, ci
credono, convinti che una vittoria vezzanese li avvicini al secondo posto.
Sbagliano. Non sanno che se il Vezzano vince a Roteglia, arriva secondo.
Sicuro.
Rinaldi 7: Stavolta si deve sporcare le mani pure lui. Il destro di Nuccini
viene liberato a più riprese e nei tre tentativi nei quali il centravanti
ramisetano centra la porta il portierone di Cavriago risponde
allungandosi a deviare in angolo.Reattivo.
Caiti 7: Acconciatura da mezza punta, piedi da stopper e corsa da
keniano. Questo e molto altro ancora nella partita impeccabile del buon
Caiti. Mungo è fumoso ma spesso pericoloso, lui lo bracca fermandolo
costantemente. Quando può riparte pure. Una pagella senza fronzoli per
un giocatore senza fronzoli. Insuperabile.
Franceschini 7: Parte in sordina. Svirgola due pallone che transitano
dalle sue parti poi si riprende. Ferma con una roncolata delle sue, prima
Nuccini, poi il povero Massone steso da una ginocchiata nella schiena
malandata che fa temere il peggio. Al 25° del primo tempo ritrova
finalemnte il gol. La carezza mancina di Filieri incoccia sul suo testone e
si infila dove Air Canedoli non può arrivare. Da lì non sbaglia più niente e
si produce un paio di volte nel suo tipico disimpegno: finta di spazzare
poi scarta di tacco l'attaccante in pressing non senza regalare a
quest'ultimo una simpatica bracciata nel costato. Nota di costume: al
75° in una mischia in area, un attaccante del Ramiseto cade tenendosi il
volto, l'arbitro lascia correre e i compagni in tribuna notano un
Franceschini sorprendentemente cavalcante che corre verso la metà
campo fischiettando:'Mi sa ch el'ha preso eh?'. Caterpillar.
Acerbi: 6. Attenzione, c'è un Ciolla sottotono. A fine partita l'unico
insoddisfatto è proprio l'ingellato stopper reggiano. Insuperabile come al
solito ma pasticcione in più di un disimpegno. Si riprenderà di sicuro
domenica segnando al novenatesimo in rovesciata a Roteglia. Chiude
comunque la giornata tornando in sè indossando a doccia finita una paio
di boxer improbabili tempestati di conchiglie colorate. Sirenetto.
Bedogni:6. Stamattina non si è presentato al lavoro e la polizia postale
di Reggio Emilia ha sequestarto il suo computer. A insospettire gli
inquirenti una scommessa sospetta da settantamila euro sul gol al 90°
su r
RISPONDI

Gianlu85
commento del 29/06/2010 alle 11:34

Grande Tama!! Come sempre molto divertenti i tuoi articoli!! Bravo!!
RISPONDI
Oggi: nessuna partita
Domani: nessuna partita
#edicolaedintorni
SARNO ANTONIO
CALCIO
Società
Campionati
Coppe
Torneo della Montagna
Comunicati FIGC
Calendario Partite
Archivio Storico
CALCIO E WEB
Comunicati società
Mercato
Tabella Promo-Retro
News
Forum
Figli di Un calcio Minore
91 minuto
Photogallery
MONDO CR
App
Facebook
Stadi
Oscar di calcioreggiano
Schedilettantina
Fantacalcio
Siti Amici
CALCIOREGGIANO
Utenti
Lavora con Noi
Risultati di CR sul tuo sito
Chi Siamo
Contatti
Mappa del Sito
Privacy Policy