Home
News
Le Interviste di CR
Tabellini
Rose 20/21
Schedilettantina
Comunicati
Utente Anonimo
LOGIN
Registrati
Società
Elenco Società
Comunicati Società
Programma Gare
Tabellini Partite
Comunicati FIGC
Calciomercato
Svincolati
Tabella Promo&Retro
Campionati
Coppe
Marcatori
Fossil Cup
Conad Cup
Archivio Storico
Torneo della Montagna
I CR
Forum
Collabora con noi
I risultati sul tuo sito!
Area Riservata
Visite
Siti Amici
Mondo CR
Schedilettantina
Oscar del Calcio
Speciale Stadi
Fantacalcio
Il Resto del Mondo
Figli di un calcio minore
NEWS - CAPITOLO 4: ITALIA-BAISO, L’ABBRACCIO TRA MARADONA E BAGNI E L’EMOZIONE GIAPPONESE
<< Torna indietro
ALTRI CAPITOLI
CAPITOLO 4: ITALIA-BAISO, L’ABBRACCIO TRA MARADONA E BAGNI E L’EMOZIONE GIAPPONESE

PRENDI LA CORNETTA, MUNDIAL TAMA TI ASPETTA
Figli di un calcio minore - 02/07/2010

(dal giornale di Reggio del 03/07/2010)

L’ITALIA ha perso con la Slovacchia. Io però ci credo ancora. Negli ottavi vedremo la vera Italia. Sì perché quest’anno il Mondiale funziona come la Champions. Là chi esce nel girone va in Uefa, qui chi esce entra in tabellone al Torneo della Montagna. L’Italia giocherà gli ottavi contro il Baiso.
Può farcela. Dipende da quali e quanti Barozzi schiererà la formazione dei calanchi, ma c’è speranza. In settimana è uscito il Giappone, ha perso ai rigori, dove in dieci minuti si vive il pathos di un intero torneo. Non per l’allenatore del Giappone però. Tale Takeshi Okada infatti, durante i rigori non ha mai cambiato espressione. Mai. I suoi segnavano, e lui niente. Il Paraguay segnava, niente. Quando i
suoi hanno sbagliato, niente.
Quando hanno perso, niente, è rimasto fermo. Credo sia ancora lì in realtà. Fermo. Nei giorni successivi piazzato in una stanza, è stato sottoposto a test vari, nel tentativo di scatenare un’emozione.
Prima Shakira ha cantato Waka Waka nuda con il sole rosso della bandiera giapponese disegnato sulla pancia, lo stesso poi ha fatto Aldo Busi. Movimenti facciali, zero. Blatter l’ha proposto come arbitro di porta.
Lo vorrebbe lì di fianco al palo per capire dalle emozioni del viso se la palla è entrata o no. Se entra del tutto non si muove. Se non entra del tutto, non si muove lo stesso. Praticamente rimane tutto come adesso però Okada sempre inquadrato dalle tivù farebbe molto ridere, e lo share si impennerebbe. Si è presentato subito un problema però: di Okada ce n’è uno e di porte due. Che si fa? Si è trovato un sosia
che però nel primo test non ha visto una palla entrata di mezzo metro e un fuorigioco di otto metri. Chi era? Non si sa. E’trapelato solo che aveva passato la serata precedente con Rosetti e Ayroldi alla festa della vuvuzelas e del vino nuovo a Port Sologno, nell’hinterland di Pretoria.
Poi vabbè, c’è Maradona. L’altro giorno solita conferenza stampa: stava insultando tutti i giornalisti
argentini, poi a un certo punto, la luce: ha visto Bagni! Ha scavalcato la transenna e ha abbracciato
davanti a tutti il suo ex compagno al Napoli. Bagni poi, intervistato da una tv di Buenos Aires ha commentato: “Maradona mmmolto bene, me lo ricordo ancora quando giocava nelle giovanili del Lanùs, avevamo giocato contro alla Coppa dei Campioncini a Montecavolo quando io giocavo nel Budrio.
Avevo 9 anni ma lo segnalai già all’Inter…”.

News commentabile da utenti registrati - News commentabile da utenti non registrati
Oggi: 1 partita
Domani: 18 partite
#edicolaedintorni
CIAMBRONE MATTEO
CALCIO
Società
Campionati
Coppe
Torneo della Montagna
Comunicati FIGC
Calendario Partite
Archivio Storico
CALCIO E WEB
Comunicati società
Mercato
Tabella Promo-Retro
News
Forum
Figli di Un calcio Minore
91 minuto
Photogallery
MONDO CR
App
Facebook
Stadi
Oscar di calcioreggiano
Schedilettantina
Fantacalcio
Siti Amici
CALCIOREGGIANO
Utenti
Lavora con Noi
Risultati di CR sul tuo sito
Chi Siamo
Contatti
Mappa del Sito
Privacy Policy