Home
News
Tabellini
CU Società
Rose 21/22
Schedilettantina
Comunicati
Utente Anonimo
LOGIN
Registrati
Società
Elenco Società
Comunicati Società
Programma Gare
Tabellini Partite
Comunicati FIGC
Calciomercato
Svincolati
Campionati
Coppe
Marcatori
Fossil Cup
Conad Cup
Archivio Storico
Torneo della Montagna
I CR
Forum
Collabora con noi
I risultati sul tuo sito!
Area Riservata
Visite
Siti Amici
Mondo CR
Schedilettantina
Oscar del Calcio
Speciale Stadi
Fantacalcio
Il Resto del Mondo
Figli di un calcio minore
<< Torna indietro
10/10/2021 - ECCELLENZA GIR. A 5° GIOR. - ARCETANA-REAL FORMIGINE: 2-1
10/10/2021 - Eccellenza, l'Arcetana festeggia il primo successo ufficiale della propria stagione: contro il Real Formigine è decisiva la doppietta di Greco. Mister Pivetti: "Un successo che significa parecchio per morale e classifica. In parità numerica abbiamo fornito una prova di buon livello, poi quando gli avversari sono rimasti in 10 siamo stati noi ad andare in sofferenza: d'altro canto, non bisogna dimenticare l'alto livello di qualità della formazione modenese"

ARCETANA - REAL FORMIGINE 2 - 1
RETI: 32'pt rig. Greco (A), 23'st Tonelli (R), 47'st Greco (A).
ARCETANA: Giaroli, Barbieri, Macca (dal 24'st Caminati), Cavazzoli, Valmori, Andreoli, Bernabei, Corradini (dal 34'st Cavoli), Greco (dal 48'st Tognetti), Agrillo, Davitti. A disp.: Burani, Coriani, Mattioli, Monti, Poletti, Iossa. Allenatore: Pierfrancesco Pivetti.
REAL FORMIGINE: Cortenova, Vacondio, Mineo (dal 45'st Dallari), Gianelli, Bonacini, Tonelli, Hoxha, Faye, Habib, Iattici (dal 13'st Caselli), Bahi. A disp.: Mazzi, Boschetti, Mondini, Cavani, Ruini, Militi, Zampino. Allenatore: Pietro Ferraboschi.
ARBITRO: Lazzerini di Imola (assistenti Palma di Bologna e Vegezzi di Piacenza).
NOTE: spettatori 150 circa. Ammoniti Macca, Valmori e Greco (A), Vacondio, Mineo e Habib (R). Espulso al 16'st Bahi (R) per intervento su Cavazzoli.

Arceto, 10 ottobre 2021 - E' stata una vera battaglia, ma alla fine l'Arcetana ha centrato il proprio irrinunciabile obiettivo: col successo interno ottenuto contro il forte Real Formigine, la squadra di Pierfrancesco Pivetti ha conquistato il suo primo successo ufficiale in questa stagione agonistica. Oggi al "Comunale" di via Caraffa si è giocato per la quinta giornata di Eccellenza: i 3 punti sono formidabile aria pura per i padroni di casa, specialmente dopo il severo ko rimediato domenica scorsa a Colorno. Nella fattispecie, fino al quarto d'ora della ripresa i biancoverdi hanno fornito una prova di buon livello sia tecnico sia caratteriale: poi il Real Formigine è rimasto in 10, e a quel punto Corradini e soci sono stranamente andati in difficoltà. I modenesi hanno così raggiunto il pari, ma poi in pieno recupero l'Arcetana ha trovato il guizzo vincente grazie a un Greco in ottima giornata.

Andando con ordine, il primo sussulto è di marca ospite. All' 11' Hoxha effettua un pregevole traversone a beneficio di Iattici: quest'ultimo colpisce di testa nelle vicinanze della linea di porta, ma la sua inzuccata ha soltanto l'effetto di allontanare il pallone da Giaroli. Due minuti più tardi, Davitti si rende autore di un tiro-cross da posizione angolata a cercare Greco: tuttavia, la sfera si perde sull'esterno della rete a destra di Cortenova. Al 22' Iattici ha un'occasionissima per realizzare da pochi passi, approfittando dell'ottimo suggerimento di Habib: a quel punto arriva però Bernabei, che anticipa in modo fulmineo il numero 10 verdeblù. Al 24' Hoxha lascia partire una fiondata in diagonale: bravo Giaroli nel salvarsi in angolo. Al 32' Cortenova interviene in piena area su Davitti: entrambi finiscono a terra, e l'arbitro concede il rigore senza esitare: dal dischetto Sasà Greco non fallisce, determinando così il vantaggio dell'Arcetana. Al 41', sugli sviluppi dell'angolo di Bernabei, Cavazzoli ci prova centralmente da fuori area: buona l'intenzione, ma la sfera finisce per essere facile preda di Cortenova. Poco dopo Habib viene a trovarsi solo in piena area a tu per tu con Giaroli, ma l'esperto attaccante ospite calcia troppo sul portiere tra lo stupore della platea.

Nella ripresa, al 12' Greco semina il panico nella retroguardia modenese: il navigato bomber biancoverde colpisce da pochi passi dopo aver raccolto lo spunto di Corradini, e la difesa avversaria riesce a deviare in angolo non senza qualche patema. Quattro minuti dopo il Real Formigine resta in 10 a causa del rosso a Bahi, ma ciò non impedisce alla compagine d'oltre Secchia di trovare il pari: tutto nasce dalla punizione di Hoxha, che spedisce la palla a ridosso della porta biancoverde. A quel punto Tonelli realizza di testa, approfittando di un Giaroli nella circostanza non impeccabile: per il guardiano di casa, si tratta dell'unica indecisione all'interno di una prova personale che per il resto può definirsi impeccabile. Il pallone sbatte contro la traversa, per poi terminare al di là della linea di porta. Il Real insiste, cercando di piazzare l'impresa al cospetto di un'Arcetana inaspettatamente in sofferenza: alla mezz'ora Habib, servito da Caselli, lascia partire un fendente da posizione angolata in area che costringe Giaroli agli straordinari. Al 33', l'estremo locale esce in elevazione per neutralizzare il traversone di Faye: al 44' Gianelli avrebbe un'opportunità aurea a centroarea, ma il numero 4 modenese si accorge del pallone troppo tardi e così Giaroli ha buon gioco nello spazzare via la minaccia. Ad ogni modo l'Arcetana non si dà affatto per vinta, e al 47' il neoentrato Cavoli sferra una conclusione in diagonale propiziata dal preciso suggerimento di Davitti: la palla centra il palo a destra dell'ex biancoverde Cortenova, ma pochi istanti dopo Greco è lesto nel ribadire in rete da pochi passi sancendo il successo arcetano.

"Sono tre punti che senza dubbio significano parecchio, non soltanto sul piano del morale - ha commentato Pierfrancesco Pivetti, trainer dell'Arcetana - Questa affermazione rappresenta un consistente corroborante per la classifica: se avessimo mancato il successo, di certo la nostra situazione in graduatoria sarebbe più problematica. Ora possiamo guardare al futuro con rinnovata fiducia, a partire dalla trasferta di domenica prossima sul campo della Fidentina - rimarca il timoniere biancoverde - Come è noto, oggi avevamo molti elementi indisponibili per problemi muscolari: Leoncelli e Lugli, ma pure Tognetti che ha potuto disputare soltanto gli ultimi scampoli di gara. A Fidenza recupereremo di certo l'attaccante Zito, che oggi era squalificato: per il resto confidiamo in uno svuotamento almeno parziale dell'infermeria, ma ne sapremo di più solo nei prossimi giorni".
Pivetti procede quindi ad analizzare la gara: "Credo che questo confronto vada suddiviso sostanzialmente in due momenti. Fino all'espulsione di Bahi, ci siamo espressi in maniera efficace sotto ogni punto di vista: abbiamo fornito una prova precisa, tenace e senza sbavature, creando vari grattacapi a un'avversaria di notevole talento come il Formigine. Quando i modenesi sono rimasti in 10, la squadra di Ferraboschi ha avuto un'ulteriore reazione d'orgoglio - aggiunge il mister dell'Arcetana - Il Real ha spinto parecchio nel tentativo di ribaltare la situazione, dando sfoggio di tutte le proprie potenzialità tecniche e agonistiche: così siamo andati in sofferenza, ma d'altro canto abbiamo avuto il merito di credere sempre nella vittoria fino agli istanti conclusivi. A livello individuale mi congratulo in modo particolare con Sasà Greco, sempre decisivo pur avendo superato gli anta. Credo inoltre che una nota particolare vada riservata al classe 2002 Enrico Cavoli: lui è ancora molto giovane e stavolta ha giocato soltanto pochi minuti, ma gli sono stati più che sufficienti per lasciare il segno".

"Sono contento in primo luogo per la squadra, perchè questi 3 punti ci volevano davvero - esclama Salvatore "Sasà" Greco - Questo è un successo ottenuto con cuore, qualità e temperamento: al tempo stesso, però, la prova con il Real Formigine non è stata tutta rose e fiori. Nonostante la superiorità numerica, nell'ultima mezz'ora abbiamo sofferto in maniera eccessiva: dunque, in settimana dovremo riflettere e lavorare a fondo sugli errori e sulle incertezze mostrate in special modo dopo il rosso a Bahi. Da ex formiginese permettetemi inoltre di indirizzare un pensiero a Marcello Garuti, dirigente verdeblù scomparso pochi giorni fa".

"L'amarezza c'è, inutile farne segreto - afferma quindi l'allenatore ospite Pietro Ferraboschi - Senza dubbio abbiamo costruito le condizioni che servivano per vincere la partita, ma purtroppo non siamo riusciti a concretizzare la nostra notevole mole di gioco e occasioni da rete. Del resto, il film della partita parla chiaro: è stato un Real Formigine che ha davvero sfiorato il gol in svariate circostanze. Dell'Arcetana non parlo, semplicemente perchè non amo mai commentare le prestazioni fornite dagli avversari: i biancoverdi hanno sviluppato il loro tipo di gioco, e noi abbiamo costruito il nostro. Di certo la direzione di gara non ha brillato per precisione, ma il ko subìto qui ad Arceto non deriva da questioni arbitrali - prosegue Ferraboschi - Oltre alle tante opportunità gettate via in zona gol, i due gol dell'Arcetana sono nati da episodi che potevamo e dovevamo evitare. Mi riferisco ovviamente all'intervento di Cortenova su Davitti: inoltre nell'ultima mezz'ora ci siamo resi autori di una prova in crescendo, e dunque la disattenzione commessa in pieno recupero sul gol di Greco è davvero difficile da digerire".
Vai alla pagina ufficiale della Società






Oggi: 6 partite
Domani: nessuna partita
#edicolaedintorni
ATTOLINI GIANLUCA
CALCIO
Società
Campionati
Coppe
Torneo della Montagna
Comunicati FIGC
Calendario Partite
Archivio Storico
CALCIO E WEB
Comunicati società
Mercato
Tabella Promo-Retro
News
Forum
Figli di Un calcio Minore
91 minuto
Photogallery
MONDO CR
App
Facebook
Stadi
Oscar di calcioreggiano
Schedilettantina
Fantacalcio
Siti Amici
CALCIOREGGIANO
Utenti
Lavora con Noi
Risultati di CR sul tuo sito
Chi Siamo
Contatti
Mappa del Sito
Privacy Policy