Home
News
Mercato
CU Società
Rose 21/22
Comunicati
Utente Anonimo
LOGIN
Registrati
Società
Elenco Società
Comunicati Società
Programma Gare
Tabellini Partite
Comunicati FIGC
Calciomercato
Svincolati
Campionati
Coppe
Marcatori
Fossil Cup
Conad Cup
Archivio Storico
Torneo della Montagna
I CR
Forum
Collabora con noi
I risultati sul tuo sito!
Area Riservata
Visite
Siti Amici
Mondo CR
Schedilettantina
Oscar del Calcio
Speciale Stadi
Fantacalcio
Il Resto del Mondo
Figli di un calcio minore
<< Torna indietro
16/04/2022 - ECCELLENZA GIR. A 28° GIOR. - CAMPAGNOLA-ARCETANA: 2-1
16/04/2022 - Eccellenza, l'Arcetana rimedia una sconfitta indolore ma immeritata: a Campagnola non basta il gol dell'ex di turno Sasà Greco. Pivetti: "Di certo avremmo meritato l'intera posta in palio. Siamo stati capaci di costruire un netto predominio, sia in termini di gioco sia per quel che riguarda le occasioni da rete. Buoni riscontri anche da parte dei più giovani". Cinquecento gettoni biancoverdi per capitan Corradini


CAMPAGNOLA - ARCETANA  2 - 1

RETI: 20'pt Abdelazim (C), 30'pt Morselli (C), 28'st Greco (A).

CAMPAGNOLA: Piccinardi, Galli, Bangoura, Camara, Grazioso, Morselli (dal 20'st Jorge Sgro), Bottoni (dal 20'st Landini), Parisi, Gargiulo, Abdelazim (dal 43'st Bettini), Bernacchini (dal 26'st Zicari). A disp.: Menozzi, Bovi, Gremmo, Minutolo, Platani. Allenatore: Max La Rosa.

ARCETANA: Burani, Blotta, Macca, Cavazzoli, Mammi, Tognetti, Leoncelli, Corradini (dal 15'st Agrillo), Davitti, Monti (dall' 8'st Cavoli), Iossa (dal 15'st Greco). A disp.: Giaroli, Andreoli, Valmori, Caminati, Barbieri, Bernabei. Allenatore: Pierfrancesco Pivetti.

ARBITRO: Giannì di Reggio Emilia (assistenti Touijar e Casoni di Reggio Emilia).

NOTE: spettatori 150 circa. Ammoniti Camara e Landini (C), Macca (A).


Campagnola, 16 aprile 2022 - Pur costruendo parecchio gioco e un consistente numero di occasioni da rete, l'Arcetana è uscita sconfitta dal "Sabbadini" di Campagnola: il duello contro i beniamini locali era valido per la ventottesima giornata di Eccellenza, girone A. I biancoverdi si sono presentati forti della salvezza matematica, conquistata domenica 10 aprile dopo la vittoria casalinga sul Salsomaggiore: discorso ben differente invece per la formazione di Max La Rosa, ancora più che mai coinvolta nella lotta per non retrocedere. Ad ogni modo, la formazione allenata da Pierfrancesco Pivetti ha affrontato l'impegno con molta energia e con una fortissima carica motivazionale: il ko rimediato oggi rappresenta certamente una punizione eccessiva per gli ospiti, che durante l'incontro hanno dimostrato di poter meritare l'intera posta in palio.


Per quanto riguarda dunque i cenni di cronaca, Arcetana vivace fin dai minuti iniziali: al 7' i biancoverdi vanno vicini al vantaggio, in seguito a una pregevole azione orchestrata da Iossa. Nella circostanza il giovane attaccante ospite serve Corradini, e sùbito dopo il capitano scodella a sua volta un preciso suggerimento a beneficio di Davitti: quest'ultimo potrebbe trovare la via del gol da ottima posizione in area, ma il suo tiro spedisce la sfera di poco a lato. Al 20' è invece il Campagnola a sbloccare la situazione in proprio favore: Abdelazim concretizza il momentaneo 1-0 con un imparabile diagonale rasoterra, propiziato dall'efficace passaggio di Bernacchini. Il gol rosanero suscita l'immediato tentativo di reazione da parte degli avversari: al 21' Corradini cerca infatti l'1-1 con un'autentica fiondata, che Piccinardi smorza in angolo con un intervento tutt'altro che semplice. Al 27' Grazioso riceve il pallone proveniente dal traversone di Galli, trovandosi così a calciare un rigore in movimento: il numero 5 di casa prova a piazzare il raddoppio con una conclusione al volo, che tuttavia si perde appena alta sulla traversa. Il 2-0 arriva comunque tre minuti più tardi, quando Galli effettua un nuovo traversone dalla destra: dopo una serie di batti e ribatti in area biancoverde, il pallone giunge sui piedi di Morselli che realizza da pochi passi. Nonostante ciò, l'Arcetana continua ugualmente a lottare con insistenza: al 36' Iossa aggancia bene lo spunto fornitogli da Monti, ma poi conclude di un filo alto. Al 42' il fortino rosanero traballa un'altra volta, sugli sviluppi della punizione di Caminati da fuori area: Piccinardi neutralizza la conclusione ravvicinata di Mammi, poi sulla respinta del portiere lo stesso Mammi calcia clamorosamente fuori da pochi passi.


Nella ripresa, gli ospiti non perdono slancio nel provare ad accorciare le distanze. Al 3' Davitti, Iossa e Monti costruiscono un'azione ben concertata, che porta i biancoverdi di nuovo vicini al gol: Monti defilato sulla sinistra conclude a colpo sicuro da posizione ravvicinata, ma il pallone è troppo su Piccinardi. Al 5', la punizione di Cavazzoli innesca l'inzuccata di Mammi: pochi istanti dopo Macca effettua una spettacolare rovesciata, che manda la sfera di pochissimo alta sulla traversa. Al 19' c'è addirittura un rigore per l'Arcetana: l'arbitro lo decreta dando ascolto alla segnalazione del guardalinee, che vede chiaramente il mani in area da parte di Parisi. Sul dischetto si presenta lo specialista nonchè ex di turno Sasà Greco: Piccinardi si tuffa sulla sinistra dalla parte opposta rispetto alla direzione della palla, ma l'estremo rosanero riesce ugualmente a intercettare la sfera di piede. Sulla respinta, la palla spiove a campanile a ridosso della linea di porta: Agrillo colpisce di testa a porta sguarnita, ma il pallone termina fuori tra la sorpresa generale. Il definitivo 2-1 arriva al 28', quando Blotta sulla destra lancia Davitti: il numero 9 biancoverde si presenta a tu per tu con Piccinardi, ma invece di tirare preferisce fornire un astuto passaggio all'accorrente Greco. Il portiere del Campagnola è dunque colto di sorpresa, e Greco ne approfitta per andare a segno con freddezza. A seguire gli ospiti continuano a manifestare un buon predominio territoriale: nei 19 minuti successivi non ci sono occasioni da gol vere e proprie, ma l'Arcetana continua comunque a esercitare una visibile pressione all'interno dell'area rosanero. Al 47', in pieno recupero, Cavoli dalla destra crossa verso centroarea: lì Davitti aggancia alla perfezione sferrando un potente colpo di testa, ma il portiere avversario si supera negando il 2-2. Biancoverdi sempre ottavi in classifica a quota 35: il Campagnola resta invece quintultimo, ma ora ha 30 punti e vede la salvezza un po' più vicina. Da segnalare poi un ulteriore dato significativo, sotto il profilo statistico e non solo: scendendo in campo oggi, il centrocampista e capitano Simone Corradini ha collezionato la sua cinquecentesima presenza in gare ufficiali con la casacca biancoverde.


"Di certo non meritavamo di perdere, tutt'altro - commenta a fine gara Pierfrancesco Pivetti, trainer dell'Arcetana - Credo proprio che la cronaca dell'incontro parli davvero chiaro: la nostra supremazia è stata netta durante l'intero incontro. Il Campagnola ha riposto in campo sforzi generosi, nell'intento di cogliere 3 punti davvero importantissimi per il suo cammino verso la salvezza: ad ogni modo, noi siamo stati capaci di esprimere un tasso di qualità e di inventiva ben maggiore rispetto agli avversari. L'undici di partenza schierato contro i rosanero può definirsi innovativo: abbiamo messo alla prova molti dei nostri elementi più giovani, con l'obiettivo di trarre valutazioni utili in merito alle scelte future. I riscontri sono stati senza dubbio confortanti: pur schierando una formazione alternativa rispetto al solito, l'Arcetana ha comunque sviluppato un calcio propositivo e tenace proprio come mi aspettavo e speravo. Di conseguenza, l'unica nota stonata è costituita proprio dal risultato - rimarca Pivetti - Purtroppo abbiamo sbagliato la marcatura in occasione di entrambi i gol del Campagnola, e ciò si è rivelato decisivo ai fini del risultato. In compenso abbiamo onorato l'impegno con vivacità e determinazione proprio come la dirigenza ci aveva giustamente richiesto: se avessimo vinto, penso proprio che nessuno avrebbe gridato allo scandalo. Per noi è comunque stata una grande stagione, ed è un aspetto che vale la pena di evidenziare una volta di più: ora puntiamo a chiudere l'annata in grande stile, ben figurando mercoledì pomeriggio sul campo della Piccardo Traversetolo".


"Tre punti che ci teniamo stretti, non soltanto per il loro inestimabile valore in chiave salvezza - commenta quindi Max La Rosa, tecnico del Campagnola - Questa vittoria è infatti arrivata in maniera sofferta, inutile negarlo: ritengo che nel primo tempo i nostri ragazzi abbiano giocato un buon calcio, ma poi nella ripresa abbiamo sofferto parecchio le tambureggianti iniziative biancoverdi. Del resto, l'Arcetana ha affrontato la sfida proprio come avevo previsto: si tratta di una realtà che in questo 2021/22 ha saputo fare grandi cose, e pure stavolta è riuscita a dare puntuale conferma delle proprie doti tecnico-agonistiche. A livello individuale, credo che una menzione particolare vada spesa per il portiere Piccinardi: lui ha rappresentato un autentico valore aggiunto per noi, e in varie circostanze ci ha letteralmente salvato il risultato". Con questo acuto, la salvezza del Campagnola appare meno lontana: "E' vero, ma di certo non possiamo ancora festeggiare - evidenzia il timoniere rosanero - Anche se mancano soltanto due turni al termine della stagione regolare, la lotta nel fondo classifica si presenta tuttora apertissima a molteplici scenari. Noi non possiamo fare altro che viaggiare concentrati e motivati verso il duello di mercoledì sul campo dell'Agazzanese, un altro appuntamento a dir poco cruciale per le nostre prospettive". 
Vai alla pagina ufficiale della Società






Oggi: nessuna partita
Domani: nessuna partita
#edicolaedintorni
CALCIO
Società
Campionati
Coppe
Torneo della Montagna
Comunicati FIGC
Calendario Partite
Archivio Storico
CALCIO E WEB
Comunicati società
Mercato
Tabella Promo-Retro
News
Forum
Figli di Un calcio Minore
91 minuto
Photogallery
MONDO CR
App
Facebook
Stadi
Oscar di calcioreggiano
Schedilettantina
Fantacalcio
Siti Amici
CALCIOREGGIANO
Utenti
Lavora con Noi
Risultati di CR sul tuo sito
Chi Siamo
Contatti
Mappa del Sito
Privacy Policy