Home
News
Tabellini
CU Società
Rose 21/22
Schedilettantina
Comunicati
Utente Anonimo
LOGIN
Registrati
Società
Elenco Società
Comunicati Società
Programma Gare
Tabellini Partite
Comunicati FIGC
Calciomercato
Svincolati
Campionati
Coppe
Marcatori
Fossil Cup
Conad Cup
Archivio Storico
Torneo della Montagna
I CR
Forum
Collabora con noi
I risultati sul tuo sito!
Area Riservata
Visite
Siti Amici
Mondo CR
Schedilettantina
Oscar del Calcio
Speciale Stadi
Fantacalcio
Il Resto del Mondo
Figli di un calcio minore
FORUM - Calcio dilettanti news - Il caso - A 7 anni sempre in panchina: "Non giocherò mai più" - L'assessore allo Sport: "Assurdo fare selezione a quell'età" - Il dibattito fra i lettori
<< Torna indietro
Il caso - A 7 anni sempre in panchina: "Non giocherò mai più" - L'assessore allo Sport: "Assurdo fare selezione a quell'età" - Il dibattito fra i lettori

Calcio dilettanti news - Topic aperto il 13/06/2011 da Boccia


Riportiamo un articolo riportato oggi sulla gazzetta di parma....
lasciamo agli utenti ogni commento.


"..Tre bambini lasciati in panchina, per l’intera partita, durante un torneo riservato agli under 7.

(...) Teatro della vicenda il trofeo dedicato alla memoria del piccolo Tommaso Onofri, celebrato qualche giorno fa a Parma. (...)Tornato a casa, in lacrime, uno di loro è irremovibile: di correre dietro ad un pallone non vuol più saperne. Indignata, la madre scrive subito all’assessore comunale allo Sport, Roberto Ghiretti. Che ovviamente non la prende bene.

(...) «Nessuno può arrogarsi il diritto di fare selezione, almeno tra i giovani al di sotto dei 14 anni: enti e Federazioni dovrebbero prendere una posizione chiara», fa notare l’assessore, prima di lanciare un avvertimento alle società che operano sul territorio. «Chi non darà a tutti la possibilità di esprimersi nello sport, inseguendo la vittoria ad ogni costo, non potrà contare in futuro sulla nostra collaborazione».


EMAIL FORUM: Per notizie, consigli, segnalazioni sul Forum scrivi a forum@calcioreggiano.com
Topic commentabile da utenti registrati

mister66
commento del 11/04/2012 alle 15:28

ciao a tutti, purtroppo devo dire (e non ne sono sicuramente fiero) che nelle categorie giovanili si creano dei bambini con troppe aspettative e non va bene. Io non ho mai allenato societa' grandi dove i giovani atleti sono considerati sopra la media e dove si fanno selezione, pero' girando nei campi posso dire che la cosa e' veramente vergognosa. C'e' un "mercato" incredibile di bimbi fino ai 10/11 anni che chiunque arrossirebbe anche l'assessore allo sport di cui sopra nella "news". Retorica e retorica, solo questo regna in tantissime societa' sportive dilettantistiche!!
Non e' cosi...che si fa' sport, ricordiamocelo.

ciao
.
SEGNALA ALLO STAFF QUESTO POST RISPONDI

Moralismo ...
commento del 22/08/2011 alle 00:39

Siamo tutti bravi a dire queste cose, poi guardiamo solo dove si vince e tutto il resto passa in cavalleria.
Solo quando succedono fatti gravi ed estremi come questo si sta li a riflettere su come e perchè !

Nel normale ordine delle cose a livello di settore giovanile i genitori (che tanto fanno i moralisti ) prendono il figlio e lo vogliono portare "dove si vincono i campionati " poi succede che se il figlio non è all'altezza non gioca! CHIARO E LAPALISSIANO !
Il mercato ridicolo di certi settori giovanili che promettono grandi traguardi e a volte soldi e regali ai piccoli "MARADONINI" che sgambettano nei campi di casa nostra sono perlopiù personaggi che usano i ragazzi per il loro tornaconto personale solo per avere qualche foto sul giornale e una volta usciti dal settore giovanile anche che non giocano più CHIESSENEFREGA !
Cerchiamo di fare autocritica , il mondo del calcio giovanile anche reggiano è drogato di tanti aspetti che nulla hanno a che vedere con con l'insegnamento del calcio , perche solo per il risultato si cercano sempre bambini piu bravi ( o presunti tali ) e si scorda qual'è l'obiettivo principale di un settore giovanile , INSEGNARE E CRESCERE !
Il resto scusate ma sono tutte seghette mentali .
.
SEGNALA ALLO STAFF QUESTO POST RISPONDI

quoto il commento
commento del 21/08/2011 alle 20:35 in risposta a
OCCHIO AI CIARLATANI E FALSI EDUCATORI NELLO SPORT!
Io sono un ragazzo che gioca a calcio in categorie dilettanti,e lavoro come educatore presso una cooperativa sociale,e ripeto che in ogni disciplina che sia la scuola o il lavoro,il ruolo del formatore specialmente nello sport poichè si esige da un ragazzo o un bambino il gesto atletico,bisogna saperlo in primis eseguirlo se si è allenatori,io vedo che spesso gli allenatori di bambini sono degli emeriti incapaci(tecnicamente) nell'insegnare i fondamentali,quando invece questi ultimi sono la cosa più importante...Se guardiamo in moltissimi altri sport,spesso i grandi ballerini sono istruiti da degli ex ballerini da alto livello o che per lo meno sanno rplicare alla perfezione ogni gesto tecnico chiesto ai suoi alunni,stessa cosa nelle arti marziali e in altri sport di squadra,se vediamo nel basket il caso emblematico è palese dove noi in europa ci ostiniamo con schemi e tattiche del cacchio con coach che i palloni da basket manco li hanno visti...con il risultato che noi di grandi campioni universalmente riconosciuti oltreoceano nn ne abbiamo uno,mentre loro che vengono allenati spesso da ex giocatori preparati perfettamente tecnicamente sono sempre e comunque dei top player,stessa cosa nel calcio,spesso gli allenatori sono persone o genitori che danno disponibilità,e questo è di per se un fatto positivo,ma purtroppo per un bambino o un ragazzino che si vuole approcciare a questa disciplina,fa solo male,perchè purtroppo il suo mister è un incompetente,che chiede tattiche oppure esige che i ragazzi facciano gesti atletici di cui lui non è capace nemmeno di fare...Bisognerebbe e dico a quei direttori sportivi di spendere meno soldi che già son pochi per fare le prime squadre,ma di redistribuirli in maniera equa per avere nei settori giovanili allenatori preparati e che hanno studiato e hanno qualifiche universitarie invece di prendere dei poveri pazzi che fanno poi dei danni,perchè un settore giovanile che funziona è un investimento a lungo termine che garantisce un ciclo continuo.SE FOSSI UN GENITORE PRIMA DI ISCRIVERE MIO FIGLIO A QUALSIASI DISCIPLINA,SE VOLESSI IL SUO BENE CERCHEREI DI INFORMARMI SUL GRADO DI ISTRUZIONE DI QUESTI ALLENATORI,SE HANNO STUDIATO SCIENZE MOTORIE,SE HANNO STUDIATO SCIENZE DELLA FORMAZIONE,SE HANNO PRIMA DI TITOLO DI STUDIO NELL'AMBITO EDUCATIVO,perchè prima di tutto sono EDUCATORI,e poi se hanno frequentato i corsi per diventare allenatore,e poi devono essere stati dei calciatori,ma soprattutto se non fisicamente almeno tecnicamente devono essere capaci di fare tutto col pallone...SENNO' MI DISPIACE GENITORI MA SONO DEI CIARLATANI E TRUFFATORI CHE PRENDONO I VOSTRI SOLDI.

E' GIUSTISSIMO CIO' CHE DICI,GLI ALLENATORI A QUELLE ETA' SONO PRIMA DI TUTTO EDUCATORI CHE STANNO A CONTATTO CON DEI MINORENNI,E COME TALI DEVONO ESSERE TRATTATI CON CURA E PROFESSIONALITA',ORMAI NON BASTA PIU' IL BUON VOLENTEROSO CHE FA IL TAPPA BUCHI E DECIDE DI FAR L'ALLENATORE,BISOGNA ESSERE PREPARATI A LIVELLO DI STUDIO,E A LIVELLO TECNICO POICHE' CHI DEVE INSEGNARE CALCIO DEVE PRIMA ESSERE CAPACE DI CALCIARE CON ENTRAMBI I PIEDI ALLA PERFEZIONE OLTRE CHE A SAPER TRASMETTERE L'INSEGNAMENTO,E' UN PO' IL CASO DEI DOCENTI NELLE SCUOLE,I BAMBINI VANNO ALL'ASILO E VENGONO COCCOLATI,I BAMBINI VANNO ALLA MATERNA E VENGONO COCCOLATI,I BAMBINI VANNO ALLE ELEMENTARI,E DEVONO IMPARARE A LEGGERE, SCRIVERE FAR DI CONTO STUDIARE LA STORIA ECC,ma anche li la maestre stravologono il loro ruolo di insegnante per fare da mamme,CON LA CERTEZZA CHE ALLE MEDIE I RAGAZZINI NON SANNO LEGGERE E SCRIVONO DA CANI,E DI CONSEGUENZA NON SANNO PARLARE.E QUINDI I LORO PROGRAMMI RINIZIANO SEMPRE DALL'INIZIO OGNI VOLTA...POI VANNO ALLE SUPERIORI E CHI AVEVA DELLE LACUNE NON CI SALTA PIU' FUORI,IO TENGO DEI DOPOSCUOLA,ED E' COSI' FRUSTRANTE TROVARMI DI FRONTE DEI RAGAZZINI CHE PER COLPA DI INSEGNANTI INCOMPETENTI VENGONO ALLA FINE TACCIATI COME DISLESSICI ECC,QUANDO SEMPLICEMENTE QUELLE MAESTRE NON SI SONO MAI CHIESTE SE FORSE IL MIGLIR METODO DI APRENDIMENTO NON FOSSE IL SUO E UNICO,MA CHE MOLTE PERSONE IMPARANO IN MANIERA DIVERSA E HANNO CANALI DI APPRENDIMENTO DIFFERENTI....
.
SEGNALA ALLO STAFF QUESTO POST RISPONDI

OCCHIO AI CIARLATANI E FALSI EDUCATORI NELLO SPORT!
commento del 21/08/2011 alle 20:22

Io sono un ragazzo che gioca a calcio in categorie dilettanti,e lavoro come educatore presso una cooperativa sociale,e ripeto che in ogni disciplina che sia la scuola o il lavoro,il ruolo del formatore specialmente nello sport poichè si esige da un ragazzo o un bambino il gesto atletico,bisogna saperlo in primis eseguirlo se si è allenatori,io vedo che spesso gli allenatori di bambini sono degli emeriti incapaci(tecnicamente) nell'insegnare i fondamentali,quando invece questi ultimi sono la cosa più importante...Se guardiamo in moltissimi altri sport,spesso i grandi ballerini sono istruiti da degli ex ballerini da alto livello o che per lo meno sanno rplicare alla perfezione ogni gesto tecnico chiesto ai suoi alunni,stessa cosa nelle arti marziali e in altri sport di squadra,se vediamo nel basket il caso emblematico è palese dove noi in europa ci ostiniamo con schemi e tattiche del cacchio con coach che i palloni da basket manco li hanno visti...con il risultato che noi di grandi campioni universalmente riconosciuti oltreoceano nn ne abbiamo uno,mentre loro che vengono allenati spesso da ex giocatori preparati perfettamente tecnicamente sono sempre e comunque dei top player,stessa cosa nel calcio,spesso gli allenatori sono persone o genitori che danno disponibilità,e questo è di per se un fatto positivo,ma purtroppo per un bambino o un ragazzino che si vuole approcciare a questa disciplina,fa solo male,perchè purtroppo il suo mister è un incompetente,che chiede tattiche oppure esige che i ragazzi facciano gesti atletici di cui lui non è capace nemmeno di fare...Bisognerebbe e dico a quei direttori sportivi di spendere meno soldi che già son pochi per fare le prime squadre,ma di redistribuirli in maniera equa per avere nei settori giovanili allenatori preparati e che hanno studiato e hanno qualifiche universitarie invece di prendere dei poveri pazzi che fanno poi dei danni,perchè un settore giovanile che funziona è un investimento a lungo termine che garantisce un ciclo continuo.SE FOSSI UN GENITORE PRIMA DI ISCRIVERE MIO FIGLIO A QUALSIASI DISCIPLINA,SE VOLESSI IL SUO BENE CERCHEREI DI INFORMARMI SUL GRADO DI ISTRUZIONE DI QUESTI ALLENATORI,SE HANNO STUDIATO SCIENZE MOTORIE,SE HANNO STUDIATO SCIENZE DELLA FORMAZIONE,SE HANNO PRIMA DI TITOLO DI STUDIO NELL'AMBITO EDUCATIVO,perchè prima di tutto sono EDUCATORI,e poi se hanno frequentato i corsi per diventare allenatore,e poi devono essere stati dei calciatori,ma soprattutto se non fisicamente almeno tecnicamente devono essere capaci di fare tutto col pallone...SENNO' MI DISPIACE GENITORI MA SONO DEI CIARLATANI E TRUFFATORI CHE PRENDONO I VOSTRI SOLDI.
.
SEGNALA ALLO STAFF QUESTO POST RISPONDI

Totonno
commento del 02/08/2011 alle 09:10

Fino a dieci anni fa ero coinvolto nel settore giovanile del calcio... beh, dopo dieci anni, visti da fuori dato che sono passato ai "grandi", non posso che dire che il calcio sia diventato lo sport più diseducativo del mondo! Da allora c'è stato un crollo verticale, non solo per colpa di dirigenti e allenatori spregiudicati (ogni riferimento alla polemica del Pievecella con Progetto Intesa e Chiozza NON è casuale!), ma anche di genitori veramente disgustosi, che si producono in scene orripilanti sui campi dove giocano i figli, non solo quando si tratta di 17-18enni, ma anche nei casi di bambini di 7 anni! Forse essendo il calcio in simbiosi con questo paese, è lo specchio fedele di una società allo sbando! Nonostante io ami alla follia questo sport, se avessi un figlio, lo inciterei a non fare calcio, ma altri sport molto più tranquilli ed educativi!
.
SEGNALA ALLO STAFF QUESTO POST RISPONDI

deluso dal montagna
commento del 28/07/2011 alle 16:32

Certo che forse e' un po' esagerato non fare mai giocare un bambino...(qualsiasi siano le motivazioni), perche' il suo carattere non e' ancora formato e ancora non sa quali sono le attivita' sportive e non, che gli piacciono e che e' portato a fare.
Il ragazzino trovera' altre strade e' ancora giovane per non rimanerci male di fronte a queste ingiuste decisioni.
Piuttosto trovo piu' pericoloso il passaggio dalle giovanili ai grandi....dove si trova un ambiente totalmente diverso e a volte dannoso per il giovane calciatore.
A volte la disciplina e le regole comportamentali che ti insegnano nelle giovanili, non si vedono al passaggio in prima squadra dove incontri soggetti che invece di aiutarti a inserirti, ti massacrano...
.
SEGNALA ALLO STAFF QUESTO POST RISPONDI

MEDITA ANCORA
commento del 22/06/2011 alle 19:29 in risposta a
Qualche dubbio..
Infatti tutti i campioni dello sport sono finlandesi!

Se pensi che l'obbiettivo di fare sport è diventare dei campioni.... beh capisco perchè succedono cose di questo genere....Sport è benessere fisico, psichico, che aiuta nel quotidiano e soprattutto nei bambini aiuta a crescere condividendo e rispettando regole e persone. Insomma aiuta a vivere meglio e più a lungo, chi insegna sport non deve avere l'obiettivo di creare campioni ma di vedere persone che da adulte continueranno a fare attività e passeranno tali informazioni ai propri figli, è solo così che può crescere un Paese anche a livello sportivo...con radici forti!!!
.
SEGNALA ALLO STAFF QUESTO POST RISPONDI

buon senso
commento del 22/06/2011 alle 16:44 in risposta a
verità
I bambini devono imparare ad amare lo sport, sia calcio nuoto tennis ecc.. Ma per farlo è necessario insegnarglielo (ad amare fare sport), questo dipende da chi gli insegna e purtroppo nel calcio chi dovrebbe essere un maestro non ne è all'altezza, si spendono denari per i dilettanti e non per gli insegnanti!!! Piccolo esempio: sapete quale è il paese europeo dove si pratica maggiormente sport fino all'età adulta? Risposta Finlandia (ma lì non c'è freddo e il meteo è spesso brutto?) meditate gente meditate......

Penso che non sia bello vedere un bimbo di 7 anni in panchina tutta la partita, sicuramente provava un enorme dispiacere vedere i propri amici correre e calciare la palla, quindi da parte dell'allenatore ( anche io lo sono ) è mancato forse il buon senso.
Al corso ci insegnano che a questa eta' ,i bambini devono pensare solo a divertirsi,senza pensare al risultato ,ma diciamo un amara verità, spesso le società e gli stessi genitori non vogliono vedere la propria squadra o il proprio figlio sconfitto sul campo! "obbligando " l'allenatore di conseguenza a fare scelte che non dovrebbe o vorrebbe fare!
E' inutile nascondersi dietro un velo di ipocrisia, tutti i genitori vogliono vedere il proprio figlio ( fin da piccolissimo ) fare goal e vincere un campionato o un torneo , non sono contenti se nella propria squadra un bambino non predisposto al gioco del calcio,gioca e magari agevola la squadra avversaria, è inutile nasconderlo, purtroppo e' cosi!
Cerchiamo allora di non scaricare tutte le colpe all'allenatore,tutti quelli che sono intorno a lui dovrebbero capire che spirito bisogna avere in queste partite, molti sono colpevoli non solo 1!
.
SEGNALA ALLO STAFF QUESTO POST RISPONDI

Qualche dubbio..
commento del 22/06/2011 alle 16:10 in risposta a
verità
I bambini devono imparare ad amare lo sport, sia calcio nuoto tennis ecc.. Ma per farlo è necessario insegnarglielo (ad amare fare sport), questo dipende da chi gli insegna e purtroppo nel calcio chi dovrebbe essere un maestro non ne è all'altezza, si spendono denari per i dilettanti e non per gli insegnanti!!! Piccolo esempio: sapete quale è il paese europeo dove si pratica maggiormente sport fino all'età adulta? Risposta Finlandia (ma lì non c'è freddo e il meteo è spesso brutto?) meditate gente meditate......

Infatti tutti i campioni dello sport sono finlandesi!
.
SEGNALA ALLO STAFF QUESTO POST RISPONDI

verità
commento del 22/06/2011 alle 15:08 in risposta a
meglio iniziare da subito
credo invece che sia meglio fare selezione da subito così si dà l'opportunità ai ragazzi di conoscere fin da piccoli atri sport più salutari del calcio, quindi altri ambienti ed amici. Altrimenti giocano per far contenti tutti fino a 13/14 anni poi sempre in panchina, smettono e perdono anche gli amici che si sono fatti ad allenamento....
E a quell'età una delusione del genere la smaltiscono in modo diverso...

I bambini devono imparare ad amare lo sport, sia calcio nuoto tennis ecc.. Ma per farlo è necessario insegnarglielo (ad amare fare sport), questo dipende da chi gli insegna e purtroppo nel calcio chi dovrebbe essere un maestro non ne è all'altezza, si spendono denari per i dilettanti e non per gli insegnanti!!! Piccolo esempio: sapete quale è il paese europeo dove si pratica maggiormente sport fino all'età adulta? Risposta Finlandia (ma lì non c'è freddo e il meteo è spesso brutto?) meditate gente meditate......
.
SEGNALA ALLO STAFF QUESTO POST RISPONDI

meglio iniziare da subito
commento del 22/06/2011 alle 10:30

credo invece che sia meglio fare selezione da subito così si dà l'opportunità ai ragazzi di conoscere fin da piccoli atri sport più salutari del calcio, quindi altri ambienti ed amici. Altrimenti giocano per far contenti tutti fino a 13/14 anni poi sempre in panchina, smettono e perdono anche gli amici che si sono fatti ad allenamento....
E a quell'età una delusione del genere la smaltiscono in modo diverso...
.
SEGNALA ALLO STAFF QUESTO POST RISPONDI

fiore
commento del 13/06/2011 alle 23:41

mi sa che i bimbi di 7 anni nn erano quelli seduti in panchina ma presumo l'allenatore e la dirigenza..........................Non e' ammissibile una cosa del genere fuori da ogni spirito di squadra e societa'.
Poi ci lamentiamo se i bambini stanno in casa tutto il giorno con computer e videogames.....
.
SEGNALA ALLO STAFF QUESTO POST RISPONDI

Assurdo
commento del 13/06/2011 alle 22:47

Fare una cosa del genere a 7 anni e veramente un insulto allo sport
.
SEGNALA ALLO STAFF QUESTO POST RISPONDI

ottimo
commento del 13/06/2011 alle 17:37

CONCORDO.....
Xrò facciamo 12/13anni max
.
SEGNALA ALLO STAFF QUESTO POST RISPONDI
carica anche tutti gli altri commenti di questo forum fino al primo scritto






Oggi: 15 partite
Domani: 5 partite
#edicolaedintorni
CAVAZZINI LEONARDO (14/01/2004)
CALCIO
Società
Campionati
Coppe
Torneo della Montagna
Comunicati FIGC
Calendario Partite
Archivio Storico
CALCIO E WEB
Comunicati società
Mercato
Tabella Promo-Retro
News
Forum
Figli di Un calcio Minore
91 minuto
Photogallery
MONDO CR
App
Facebook
Stadi
Oscar di calcioreggiano
Schedilettantina
Fantacalcio
Siti Amici
CALCIOREGGIANO
Utenti
Lavora con Noi
Risultati di CR sul tuo sito
Chi Siamo
Contatti
Mappa del Sito
Privacy Policy