Home
News
Le Interviste di CR
Tabellini
Rose 20/21
Schedilettantina
Comunicati
Utente Anonimo
LOGIN
Registrati
Società
Elenco Società
Comunicati Società
Programma Gare
Tabellini Partite
Comunicati FIGC
Calciomercato
Svincolati
Tabella Promo&Retro
Campionati
Coppe
Marcatori
Fossil Cup
Conad Cup
Archivio Storico
Torneo della Montagna
I CR
Forum
Collabora con noi
I risultati sul tuo sito!
Area Riservata
Visite
Siti Amici
Mondo CR
Schedilettantina
Oscar del Calcio
Speciale Stadi
Fantacalcio
Il Resto del Mondo
Figli di un calcio minore
NEWS - LE INTERVISTE DI CALCIOREGGIANO: PROGETTO INTESA
<< Torna indietro
LE INTERVISTE DI CALCIOREGGIANO: PROGETTO INTESA

Il presidente Elio Benassi ci parla del Progetto Intesa
Salta il testo e vai ai commenti
calcioreggiano.comLe interviste di calcioreggiano - 01/05/2020

Continua il nostro approfondimento, in cui andremo a conoscere più a fondo le tante società che hanno deciso di sostenere Calcioreggiano e hanno voluto essere parte del nuovo progetto partito la scorsa estate. Nel corso dei prossimi mesi, attraverso queste interviste, scopriremo aneddoti, curiosità, persone e luoghi che ogni giorno segnano la storia del calcio dilettantistico, dalle categorie più blasonate a quelle che lo sono meno.

Oggi abbiamo parlato con Elio Benassi, presidente del Progetto Intesa, che milita nel girone E di seconda categoria.

Presidente, partiamo come al solito dalla situazione attuale. Pensate che le misure prese dalla federazione siano corrette? Secondo voi come è stata gestita la situazione?
Sì, ritengo che le misure adottate dalla Federazione siano state corrette, come società abbiamo aderito da subito alle normative che ci chiedeva lo stato. Attraverso questa pagina vorrei ringraziare quanti della nostra società si adoperano per curare gli ammalati e lavoratori, volontari che si prestano ai servizi essenziali per aiutare i bisognosi ed esprimere le condoglianze alle famiglie colpite da questa pandemia.

Fino al momento dello stop del campionato come stavate andando? C’è stata una squadra o giocatore avversario che vi ha maggiormente impressionato?
Partecipiamo al campionato di 2^ categoria e con il settore giovanile ai campionati di elite regionali, oltre a quelli provinciali e del c.s.i. con i giovani ed una squadra di amatori; in più abbiamo il settore volley femminile. I risultati? Parliamo solo della seconda categoria, siamo penultimi staccati di sei punti dalla terzultima con una partita in meno. Che ci aspettassimo qualcosa in più è ovvio, capire il perché sarà frutto di una nostra indagine a fine stagione. In seconda categoria del nostro girone mi ha colpito favorevolmente la Gualtierese e il Novellara. Il Novellara per la giovane età e il gioco. Ad un giocatore dedico due parole per essersi integrato bene nella squadra diventandone un punto fermo: Gandellini Andrea.

Facciamo un passo indietro: quali sono i traguardi, sportivi e non, che ricordate più volentieri come società?
Come traguardi le finali regionali raggiunte con gli esordienti fair play, con i ragazzi nati nel 1997 e 2001, e la vittoria del campionato regionale giovanissimi contro l’Imolese con i nati nel 1998.

Quale persona passata dalla vostra società che ha lasciato secondo voi un segno indelebile?
Le persone che ricordo volentieri sono: Davoli Fausto dirigente e coofondatore del Progetto Intesa, Ferrarini Giorgio allenatore, Gianluca di Chiara e Erik Panizzi sono giocatori professionisti.

Come si vive il calcio tra Gualtieri, Cadelbosco e Castelnovo Sotto?
La realtà di questi tre paesi che formano il bacino di utenza del Progetto Intesa è interessata, le tre comunità partecipano con il volontariato ed è appassionata alla nostra società, il tessuto industriale nonostante le difficoltà che si vivono in questo momento particolare, donando con generosità il proprio contributo, i comuni sindaco e assessore allo sport ci appoggiano e sostengono la nostra attività.

Chi sono coloro che lavorano dietro le quinte?
La nostra realtà è molto dispersiva perché è dislocata in un vasto territorio e con tante squadre: l’esempio per tutti noi viene da Ruini Giuseppe dirigente infaticabile del settore giovanile, poi direi lo storico Boiardi Amedeo, il team manager Antonio Criscuolo per la seconda categoria. Tornando al settore giovanile citerei i genitori, per noi sono una risorsa per il volontariato e per il comportamento educato che hanno sugli spalti durante le partite. Poi i responsabili di area elite Davoli Mauro, area formativa prof. Dallasta Andrea, la segreteria Federica e Teresa, e l’Orietta nostra infaticabile autista e tanti altri attivi e sempre presenti a cucinare, pulire, organizzare attività per il progetto. Per ultimo ma non ultimo cito Gianni, uno dei tanti custodi dei campi che abbiamo in affido: nonostante l’età oltre gli ottanta, cura con maestria il campo a Cadelbosco Sotto e non molla (per fortuna).

Quali iniziative vengono portate avanti dalla società, in parallelo al mondo del calcio?
Diverse iniziative nel Progetto Intesa si svolgono in parallelo alle attività sportive: formazione con riunioni dei tecnici e dei genitori, interveniamo nelle scuole con corsi di formazione motoria a Cadelbosco Sopra e a Gualtieri, a fine stagione organizziamo tornei o raduni come il “Milan camp”, le varie feste per Natale e fine anno, gli amatori “del birrino” hanno una loro mega festa finale.

A livello di settore giovanile com’è la situazione?
Il settore giovanile del progetto intesa è diviso in area tecnica elite e area formativa. L’area formativa si svolge principalmente nei tre comuni con un responsabile di zona: prof. Soliani Riccardo per Gualtieri, prof. Benassi Daniele per Castelnovo Sotto e sig. Montresor Mirco per Cadelbosco Sopra. In ogni comune sono presenti le squadre dai primi calci agli esordienti. L’area tecnica si svolge a Cadelbosco Sopra e a Castelnovo Sotto, la logistica dell’area tecnica varia ogni anno a seconda degli iscritti. Abbiamo 30 squadre iscritte nei vari campionati di F.I.G.C. e C.S.I. Inoltre abbiamo tutto il settore volley – al momento saremo oltre i 500 tesserati. Come programmi futuri, nell’immediato vorremmo concludere questa stagione tribolata nel migliore dei modi. Più avanti qualificare i tecnici e fidelizzare i genitori.

Sperando che si possa tornare al più presto alla normalità, quali sono i programmi per l’immediato futuro e cosa vi piacerebbe realizzare a lungo termine?
Dopo mesi lontano dai campi servirà soprattutto ritrovarci e guardare cosa ci rimane tra le mani e ripartire con maggior entusiasmo nonostante le avversità. Come? Al momento credo non si possa fare grandi progetti. Un obiettivo a lungo termine. Spero nella collaborazione dei comuni e dei privati per un campo sintetico.

Grazie e in bocca al lupo!

News commentabile da utenti registrati - News commentabile da utenti non registrati
Pagina
-
Pagina






Oggi: 1 partita
Domani: 1 partita
#edicolaedintorni
CROCI NICOLO' ‘01
CALCIO
Società
Campionati
Coppe
Torneo della Montagna
Comunicati FIGC
Calendario Partite
Archivio Storico
CALCIO E WEB
Comunicati società
Mercato
Tabella Promo-Retro
News
Forum
Figli di Un calcio Minore
91 minuto
Photogallery
MONDO CR
App
Facebook
Stadi
Oscar di calcioreggiano
Schedilettantina
Fantacalcio
Siti Amici
CALCIOREGGIANO
Utenti
Lavora con Noi
Risultati di CR sul tuo sito
Chi Siamo
Contatti
Mappa del Sito
Privacy Policy