Home
News
Le Interviste di CR
Tabellini
Rose 20/21
Schedilettantina
Comunicati
Utente Anonimo
LOGIN
Registrati
Società
Elenco Società
Comunicati Società
Programma Gare
Tabellini Partite
Comunicati FIGC
Calciomercato
Svincolati
Tabella Promo&Retro
Campionati
Coppe
Marcatori
Fossil Cup
Conad Cup
Archivio Storico
Torneo della Montagna
I CR
Forum
Collabora con noi
I risultati sul tuo sito!
Area Riservata
Visite
Siti Amici
Mondo CR
Schedilettantina
Oscar del Calcio
Speciale Stadi
Fantacalcio
Il Resto del Mondo
Figli di un calcio minore
NEWS - LE INTERVISTE DI CALCIOREGGIANO: FORTITUDO MODENA CALCIO
<< Torna indietro
LE INTERVISTE DI CALCIOREGGIANO: FORTITUDO MODENA CALCIO

Il presidente Giacomo Gollini ci ha parlato della compagine modenese
Salta il testo e vai ai commenti
calcioreggiano.comLe interviste di calcioreggiano - 15/06/2020

Continua il nostro approfondimento, in cui andremo a conoscere più a fondo le tante società che hanno deciso di sostenere Calcioreggiano e hanno voluto essere parte del nuovo progetto partito la scorsa estate. Nel corso dei prossimi mesi, attraverso queste interviste, scopriremo aneddoti, curiosità, persone e luoghi che ogni giorno segnano la storia del calcio dilettantistico, dalle categorie più blasonate a quelle che lo sono meno.

Quest’oggi abbiamo scambiato due chiacchiere con Giacomo Gollini, presidente della Fortitudo Modena Calcio, che milita nel campionato di seconda categoria girone F.

Presidente, partiamo dall'attualità: i campionati sono stati definitivamente chiusi. Secondo voi come è stata gestita questa situazione?
Direi che soprattutto la FIGC Di Modena si è mossa in modo egregio, noi tra l'altro siamo stati una delle prime Società a sospendere fin dal 24 febbraio tutti gli allenamenti della prima squadra e della juniores.

Fino al momento dello stop del campionato come stava andando la vostra stagione?
La nostra situazione di classifica era di tutta tranquillità. La squadra che era partita all'inizio dell'anno sicuramente poteva avere qualche ambizione in più, almeno i play off. Purtroppo siamo veramente stati falcidiati dagli infortuni, tanti ed alcuni dei quali anche gravi che non ci hanno consentito al momento dell'interruzione del campionato di essere tra le prime cinque.

C'è stata una squadra e un giocatore avversario che ti ha colpito maggiormente?
Sono opinioni naturalmente ma direi che come compattezza di squadra il Solignano ed il Lama, per tipo di gioco il Corlo del nostro ex mister Tagliazucchi.

Quali sono i traguardi, sportivi e non, che ricordate più volentieri come società?
Se parliamo di traguardi sportivi direi senz'altro la promozione dalla III categoria alla II ed essere riusciti a fare per la prima volta nella storia della Fortitudo quest'anno la squadra juniores. Per i non sportivi aver aiutato un nostro giocatore di colore tra l'altro molto bravo, ad avere la tranquillità di un suo alloggio ed a trovare nel calcio una sua identità ed essere apprezzato.

Quali persone passate dalla vostra società hanno lasciato un segno indelebile?
Ancora un ringraziamento a Mirco Ferrari per quello che ha fatto per la Fortitudo.

Come si vive il calcio a Modena?
Beh, a questa domanda direi che posso soprassedere (ride, ndr) visto che siamo di Modena. Diciamo che in città siamo parecchie squadre e diversamente dai paesi si cerca in qualche modo di crearsi un proprio spazio.

Chi sono coloro che lavorano dietro le quinte?
Quest'anno abbiamo dotato la Fortitudo di uno staff di prim'ordine, ma prima su questa domanda vorrei partire dai ragazzi della prima squadra e della juniores che hanno formato due gruppi coesi ed affiatati. Poi i mister: Gianluca Tarantino per la prima squadra e Fabio Parenti per la Juniores, ed il loro staff tecnico: Vincenzo Miceli vice allenatore, Antonio e Mattia Collese preparatori atletici, Maurizio Losi e Fausto Alessio preparatori dei portieri. Infine i miei più stretti collaboratori, l’infaticabile DS Attilio Cortese ed i miei consiglieri Giancarlo Gilioli e Marco Manicardi.

Quali sono i vostri progetti per l'immediato futuro e cosa vi piacerebbe realizzare invece a lungo termine?
Mantenere sicuramente l'organico attuale della squadra che per noi è di qualità, naturalmente verificare dal punto di vista economico le potenzialità dei nostri sponsor, oltre che verificare gli eventuali aiuti che possono arrivare dalla Federazione. Capire come si intende far ripartire il mondo dilettantistico ed intendo a quali condizioni e con quali eventuali responsabilità in carico a noi presidenti. Ad oggi vedo una situazione molto complicata. Nel medio e lungo termine oltre che rimanere o magari anche salire di categoria, il vero goal è investire e trovare le possibilità di creare un settore giovanile.

Grazie e in bocca al lupo!

News commentabile da utenti registrati - News commentabile da utenti non registrati
Pagina
-
Pagina






Oggi: 4 partite
Domani: 2 partite
#edicolaedintorni
MATTIOLI PAOLO
CALCIO
Società
Campionati
Coppe
Torneo della Montagna
Comunicati FIGC
Calendario Partite
Archivio Storico
CALCIO E WEB
Comunicati società
Mercato
Tabella Promo-Retro
News
Forum
Figli di Un calcio Minore
91 minuto
Photogallery
MONDO CR
App
Facebook
Stadi
Oscar di calcioreggiano
Schedilettantina
Fantacalcio
Siti Amici
CALCIOREGGIANO
Utenti
Lavora con Noi
Risultati di CR sul tuo sito
Chi Siamo
Contatti
Mappa del Sito
Privacy Policy