Home
News
Tabellini
CU Società
Rose 21/22
Schedilettantina
Comunicati
Utente Anonimo
LOGIN
Registrati
Società
Elenco Società
Comunicati Società
Programma Gare
Tabellini Partite
Comunicati FIGC
Calciomercato
Svincolati
Campionati
Coppe
Marcatori
Fossil Cup
Conad Cup
Archivio Storico
Torneo della Montagna
I CR
Forum
Collabora con noi
I risultati sul tuo sito!
Area Riservata
Visite
Siti Amici
Mondo CR
Schedilettantina
Oscar del Calcio
Speciale Stadi
Fantacalcio
Il Resto del Mondo
Figli di un calcio minore
FORUM - Calcio dilettanti news - E' ORA DI CAMBIARE
<< Torna indietro
E' ORA DI CAMBIARE

Calcio dilettanti news - Topic aperto il 16/01/2013 da makkinho87

Colgo l'occasioni di utilizzare questo forum libero e democratico per dire quello che in molti sussurrano ma mai urlano.
E' ora di cambiare aria in Federazione, dalla D alla Terza Categoria.

SETTORE GIOVANILE
Bisogna dare un segnale forte sull'argomento "tesseramento". La FIGC si è messa al passo con i tempi, digitalizzando i tesseramenti ma non basta.
Il problema nasce con gli stranieri. Siamo costretti a non far giocare bambini di 5 anni perché magari il padre non ha lavoro, o hanno un permesso di soggiorno in scadenza nei prossimi 6 mesi.
Come spiegate ad un bimbo, magari nato in Italia (ma non considerato italiano, e qua si va sul discorso politico) che non può giocare perché manca un documento?
Ci vogliono più fogli e carte per giocare che per diventare Presidente dello Stato. Un bimbo straniero che vuole giocare a calcio deve consegnare: certificato di iscrizione scolastica, passaporto suo e dei genitori, permesso di soggiorno suo e dei genitori, stato di famiglia, certificato di lavoro dei genitori. Non è tollerabile.
CAMPIONATI GIOVANILI
Capisco che la nuova riforma comporti ad accelerazioni nella chiusura delle fasi provinciali, ma allora usare la testa per favore: non si può al Venerdì sera comunicare che il Mercoledì successivo la tua squadra deve andare a Guastalla a giocare alle 15. Qua parliamo di gente che fa calcio per volontariato, non professionisti. Una partita infrasettimanale comporta: richiesta ferie allenatore, uscita anticipata a scuola per i ragazzi (in media fino alle 13 uno studente non è fuori dall’istituto), ricerca di auto per il passaggio (a 15 non ti fai Reggio-Guastalla in scooter…) e quindi altri genitori che devono chiedere ferie. Stiamo scherzando?

CAMPIONATI DI CATEGORIA
Qua siamo alle solite. Bisogna anticipare i campionati: iniziare la prima settimana di Settembre e non venitemi a raccontare che c’è la preparazione. Siamo/siete DILETTANTI, quindi per favore evitiamo scuse varie, si gioca a Settembre, con partite al mercoledì sera.
8 partite a Settembre, 8 ad Ottobre e poi solo alla domenica a Novembre e Dicembre. A Dicembre si sospende in base al tempo: se il 20 Dicembre c’è il sole, non piove da un mese perché non giocare?
A Gennaio è inutile ripartire: sappiamo che il meteo è spesso avverso, quindi Gennaio fermi. Si riparte a Febbraio se si riesce e poi ad Aprile e Maggio partite infrasettimanali.
Bisogna giocare fino alla prima settimana di Giugno, quando i campi sono asciutti e non si rovinano.
Perché il circolo vizioso è sempre il solito: in inverno si gioca anche in condizioni difficili, si distruggono i campi, le società si lamentano, chiedono i soldi al Comune per sistemare il campo e i soldi non ci sono. Poi a Maggio e Giugno quando si può benissimo giocare, tutti fermi. Perché? Per i Mondiali e gli Europei? Ma chi se ne frega!

RECUPERI INFRASETTIMANALI
Il caso di Mandrio-Reggio Lepidi è imbarazzante. Un recupero fissato il 16 Gennaio, alle 14.30
Io dico: siamo fuori di testa?
Poteva benissimo esserci il sole ma che senso ha anticipare a metà gennaio un cazzo di recupero di Seconda Categoria? Farlo a Marzo non va bene?
E poi bisogna VIETARE i turni infrasettimanali al pomeriggio. È il discorso di sopra: la gente LAVORA, LAVORA. Quindi quelli della FIGC aprano gli occhi, usino il cervello ed inizino a venire incontro alle esigenze dei loro tesserati e delle società affiliate. Che pagano, ricordiamolo, per un servizio che spesso risulta essere scadente.

Bisogna cambiare, bisogna sostituire chi adesso gestisce un movimento importante ma con poca attenzione nei nostri confronti e poco tatto.

EMAIL FORUM: Per notizie, consigli, segnalazioni sul Forum scrivi a forum@calcioreggiano.com
Topic commentabile da utenti registrati

appassionato
commento del 06/02/2013 alle 18:56

a maggio ci sono gli spareggi promozione - salvezza e le coppe di terza,quindi servono i campi liberi alla domenica,altrimenti saltano le concomitanze dove ci sono 2 squadre sullo stesso campo. anch'io giocherei più volentieri al caldo ma le federazioni sono obbligate a finire a inizio maggio per colpa della FIGC nazionale che deve andare in ferie
.
SEGNALA ALLO STAFF QUESTO POST RISPONDI

comme
commento del 06/02/2013 alle 12:12

ti faccio un applauso...e penso da tutti i giocatori della seconda!!!
.
SEGNALA ALLO STAFF QUESTO POST RISPONDI

Gabri
commento del 05/02/2013 alle 23:48 in risposta a
Faga
Anche perché mettiamo il caso che sabato torni a piovere, si sospende di nuovo l'ennesima partita o per paura di prolungare troppo il campionato fanno giocare lo stesso quando invece andrebbe effettivamente sospeso? Sono queste le cose senza troppo senso

le cose senza senso, parlo almeno per la federazione di modena, sono sospensioni incredibili quando vengono due gocce al venerdi e poi sabato e domenica assistiamo a giornate super soleggiate ....per poi recuperare in notturna con -1 gradi a fine gennaio...impegni di lavoro e traferte gravose.BASTA! si falsano i campionati.
.
SEGNALA ALLO STAFF QUESTO POST RISPONDI

Faga
commento del 05/02/2013 alle 14:06

Anche perché mettiamo il caso che sabato torni a piovere, si sospende di nuovo l'ennesima partita o per paura di prolungare troppo il campionato fanno giocare lo stesso quando invece andrebbe effettivamente sospeso? Sono queste le cose senza troppo senso
.
SEGNALA ALLO STAFF QUESTO POST RISPONDI

Risposte
commento del 04/02/2013 alle 21:14 in risposta a
Gabri
Questo sport sta diventanto sempre ogni giorno di più deprimente.
Purtroppo i tempi sono cambiati parecchio, una volta le sospensioni erano fatte solamente per cause di forza maggiore.
e' un dato di fatto che i campionati in questo modo vengono falsati.
so perfettamente che gestire la federzione non sia cosa facile, ma onestamente certe decisioni risultano spesso e volentieri fuori da ogni logica.Non mi riferisco nemmeno tanto a questa ultima domenica ma piùttosto alle tantissime altre citate nei post precedenti.
Vorrei senza colpevolizzare nessuno porvi qualche quesito:
1) perchè partite di 2/3 categoria vengono puntualmente sospese per due gocce d'acqua quando gare di prima cat giocano? ci sono campi diversi in prima?
2) perchè a volte non si sospendono i ragazzini di 12 anni e sospendiamo una partita di seconda?
3) perchè mettiamo pause invernali di 2 mesi quando magari troviamo un gennaio senza neve e piogge e un febbraio nevoso?

sono solo alcuni aspetti che credo andrebbero trattati a fondo...
Certo è vero che certe squadre per non giocare fanno certe "pressioni in figc...."!
Andrebbe rimordenizzqto tutto...
ma basti guardare come siamo messi tra i professionisti per non meravigliarsi di nulla.

Inizio dal punto 3: i calendari escono a Ferragosto ed ovviamente non si può prevedere come sarà l' inverno successivo........ Potrebbe nevicare da fine Novembre a metà Marzo, impossibile saperlo mesi prima e quindi si continua a fare la sosta tra la fine del girone di andata e l' inizio del girone di ritorno, cercando di metterci in mezzo le feste di Natale. Inoltre i calendari sono tutti incastrati fra di loro per la questione delle alternanze e concomitanze, questo spiega come mai ad esempio la Terza Categoria riprende già a fine Gennaio per terminare ai primi di Aprile proprio quando si comincia a stare bene all' aria aperta.
Quanto alle sospensioni in generale, il vero problema è che in teoria decide solo l' Arbitro poco prima della partita, mentre di fatto spesso e volentieri sono i Comuni o comunque i proprietari degli impianti sportivi a decretarne la chiusura anche alcuni giorni prima delle partite in programma......... Nessuno della Figc ad oggi si è attentato a dare partite perse a tavolino per chi ha il campo chiuso, forse sarebbe il caso di iniziare ad usare le maniere forti per limitare questa gestione sempre più anarchica.
.
SEGNALA ALLO STAFF QUESTO POST RISPONDI

Gabri
commento del 04/02/2013 alle 17:05

Questo sport sta diventanto sempre ogni giorno di più deprimente.
Purtroppo i tempi sono cambiati parecchio, una volta le sospensioni erano fatte solamente per cause di forza maggiore.
e' un dato di fatto che i campionati in questo modo vengono falsati.
so perfettamente che gestire la federzione non sia cosa facile, ma onestamente certe decisioni risultano spesso e volentieri fuori da ogni logica.Non mi riferisco nemmeno tanto a questa ultima domenica ma piùttosto alle tantissime altre citate nei post precedenti.
Vorrei senza colpevolizzare nessuno porvi qualche quesito:
1) perchè partite di 2/3 categoria vengono puntualmente sospese per due gocce d'acqua quando gare di prima cat giocano? ci sono campi diversi in prima?
2) perchè a volte non si sospendono i ragazzini di 12 anni e sospendiamo una partita di seconda?
3) perchè mettiamo pause invernali di 2 mesi quando magari troviamo un gennaio senza neve e piogge e un febbraio nevoso?

sono solo alcuni aspetti che credo andrebbero trattati a fondo...
Certo è vero che certe squadre per non giocare fanno certe "pressioni in figc...."!
Andrebbe rimordenizzqto tutto...
ma basti guardare come siamo messi tra i professionisti per non meravigliarsi di nulla.
.
SEGNALA ALLO STAFF QUESTO POST RISPONDI

Vice Admin
commento del 04/02/2013 alle 12:26

Buongiorno signori,

Volevo ricordare che se si vogliono esprimere concetti sulla federazione con contenuti forti e precise accuse si ci firma con nome e cognome.

Altrimenti noi cancelliamo!

Ringrazio "addetto stampa" alias Lanzi per il preciso intervento ma avendo quotato il precedente messaggio abbiamo cancellato anche lui.
.
SEGNALA ALLO STAFF QUESTO POST RISPONDI

Faga1
commento del 03/02/2013 alle 15:11

Tipo oggi non credo che il 100% dei campi fosse proprio impraticabile
.
SEGNALA ALLO STAFF QUESTO POST RISPONDI

mister66
commento del 21/01/2013 alle 08:43 in risposta a
makkinho87
TRATTO DA SPORTPIACENZA.IT (non solo a Reggio la gestione dei calendari è cervellotica)

Calcio - L'intervento: i calendari delle giovanili

Ci sarebbe da riorganizzare un pochino tutto a livello organizzativo per quanto riguarda le date di inizio dei campionati sia invernali e primaverili, soprattutto per le categorie degli Esordienti e Pulcini.
Il campionato invernale è iniziato il 29 settembre 2012 ed è terminato il 10 novembre 2012, con 3 gironi de 7 squadre.

Un campionato brevissimo che non è servito a nessuno, con società costrette a fare salti mortali per organizzare amichevoli a destra e a manca per colmare i molti sabati vuoti, con giornate adatte a giocare a calcio. Adesso ci si ritrova ad iniziare il torneo primaverile essendo in pieno inverno avendo a che fare con campi ghiacciati senza possibilità di allenarsi.

Diamo più valore al settore giovanile, perché in questo modo allontaniamo il calcio dai ragazzini.
Non lasciamo morire il calcio se vogliamo vedere ancora i campi sportivi pieni di bambini allora bisogna trovare un sistema migliore. So che non sarà facile ma almeno bisogna provarci.
Marco Casella

"Diamo più valore al settore giovanile, perché in questo modo allontaniamo il calcio dai ragazzini.
Non lasciamo morire il calcio se vogliamo vedere ancora i campi sportivi pieni di bambini allora bisogna trovare un sistema migliore. So che non sarà facile ma almeno bisogna provarci.
Marco Casella "

Mi soffermo solo su queste ultime righe, le societa' dilettantistiche devono dare piu' valore al settore giovanile, non conta fare squadre di categoria e spendere un mare di soldi solo per il gusto di dire: " io faccio la prima, io faccio la promozione"" ...Bisogna costruire la propria categoria "in casa" senza essere "dipendenti" di estranei che giustamente prentendono soldini!!

Forse con il perdurare della crisi economica qualcosa iniziera' a muoversi verso questa situazione, speriamo!!!

buona giornata.
.
.
SEGNALA ALLO STAFF QUESTO POST RISPONDI

pio roccaforti
commento del 20/01/2013 alle 19:38 in risposta a
ispanico
Ti rispondo anche se devo dire che non è piacevole non sapere con chi sto parlando... e una tua firma sarebbe gradita!
guarda sono d'accordo sul discorso del custode, e di sospendere ma SOLO E QUANDO davvero si rischia di rovinare il campo in modo drastico per tutto il resto della stagione, però credo che il regolamento in tal caso parli chiaro: è l'arbitro che deve decidere in loco se il campo è praticabile oppure no! detto questo trovo anche assurdo che una federazione decida di ufficio e spesso senza nemmeno visionare i campi di sospendere le partite per una presunta perturbazione che probabilmente poi non ci sarà!!! cosa che quest'anno è già avvenuta un paio di volte!!!
poi il mio discorso era più legato all'assurdità di far giocare una partita di seconda categoria al mercoledì pomeriggio...
cmq io rimango dell'idea che il calcio è uno sport che va praticato all'aperto e questo vuol dire anche giocare con freddo, neve e quel che ci passa il convento(ovviamente basta che il campo sia praticabile...) e devo constatare invece che negli ultimi anni si cerca sempre più di evitare di prender freddo, con sospensioni a tavolino troppo spesso affrettate!
per non parlare dei settori giovanili(e qui tiro in ballo soprattutto i genitori...) dove sembra che fare allenamento all'aperto in inverno sia da criminali(incredibile ma è così... basta coprirsi bene fare una bella sudata e poi una bella doccia calda e vedrai che anche i ragazzini si divertiranno come i matti... altro che 25 bambini nei 20mtx50mt in palestra dove 10 giocano e gli altri guardano e dove semmai non si puo' nemmeno fare la doccia uscendo poi belli sudati e di conseguenza ammalati!!!)
forse sto diventando troppo vecchio ma io il calcio dilettantistico lo vedo così senza offesa per nessuno, però se uno non vuol prender freddo di discipline sportive indoor ce ne sono una valanga...
cmq ciao a tutti e buon week end... a sciare!!!

incredibile, stavolta vecchio caprone sono pienamente d'accordo con te.
.
SEGNALA ALLO STAFF QUESTO POST RISPONDI

makkinho87
commento del 20/01/2013 alle 17:46

TRATTO DA SPORTPIACENZA.IT (non solo a Reggio la gestione dei calendari è cervellotica)

Calcio - L'intervento: i calendari delle giovanili

Ci sarebbe da riorganizzare un pochino tutto a livello organizzativo per quanto riguarda le date di inizio dei campionati sia invernali e primaverili, soprattutto per le categorie degli Esordienti e Pulcini.
Il campionato invernale è iniziato il 29 settembre 2012 ed è terminato il 10 novembre 2012, con 3 gironi de 7 squadre.

Un campionato brevissimo che non è servito a nessuno, con società costrette a fare salti mortali per organizzare amichevoli a destra e a manca per colmare i molti sabati vuoti, con giornate adatte a giocare a calcio. Adesso ci si ritrova ad iniziare il torneo primaverile essendo in pieno inverno avendo a che fare con campi ghiacciati senza possibilità di allenarsi.

Diamo più valore al settore giovanile, perché in questo modo allontaniamo il calcio dai ragazzini.
Non lasciamo morire il calcio se vogliamo vedere ancora i campi sportivi pieni di bambini allora bisogna trovare un sistema migliore. So che non sarà facile ma almeno bisogna provarci.
Marco Casella
.
SEGNALA ALLO STAFF QUESTO POST RISPONDI

ispanico
commento del 18/01/2013 alle 18:08 in risposta a
kx
Il pelo sullo stomaco, se si gioca in una giornata come domenica, lo deve avere soprattutto il custode del campo quando si troverà lunedì a cercare di rimettere a posto un campo devastato da una partita che si può benissimo giocare più avanti. Il primo intervento è andato troppo oltre, ma la via dimezzo ci sta tutta. Settembre e ottobre sono mesi da sfruttare con 2/3 turni infrasettimanali. Idem per metà marzo/ fine aprile.
Ti è corsa voce che i comuni non hanno un soldo da spendere sui campi? O vivi all'estero? Quindi le società non possono sobbarcarsi anche le mancanze dei comuni. Quindi tu pensi sia giusto giocare quasi sempre su campi di merda. Oltre al pelo sullo stomaco bisogna avere anche sale in zucca, sapere delle problematiche delle società e fare in modo che un po' di gente possa venire allo stadio senza morire di freddo. Tutto questo in federazione è qualcosa di sconosciuto.....

Ti rispondo anche se devo dire che non è piacevole non sapere con chi sto parlando... e una tua firma sarebbe gradita!
guarda sono d'accordo sul discorso del custode, e di sospendere ma SOLO E QUANDO davvero si rischia di rovinare il campo in modo drastico per tutto il resto della stagione, però credo che il regolamento in tal caso parli chiaro: è l'arbitro che deve decidere in loco se il campo è praticabile oppure no! detto questo trovo anche assurdo che una federazione decida di ufficio e spesso senza nemmeno visionare i campi di sospendere le partite per una presunta perturbazione che probabilmente poi non ci sarà!!! cosa che quest'anno è già avvenuta un paio di volte!!!
poi il mio discorso era più legato all'assurdità di far giocare una partita di seconda categoria al mercoledì pomeriggio...
cmq io rimango dell'idea che il calcio è uno sport che va praticato all'aperto e questo vuol dire anche giocare con freddo, neve e quel che ci passa il convento(ovviamente basta che il campo sia praticabile...) e devo constatare invece che negli ultimi anni si cerca sempre più di evitare di prender freddo, con sospensioni a tavolino troppo spesso affrettate!
per non parlare dei settori giovanili(e qui tiro in ballo soprattutto i genitori...) dove sembra che fare allenamento all'aperto in inverno sia da criminali(incredibile ma è così... basta coprirsi bene fare una bella sudata e poi una bella doccia calda e vedrai che anche i ragazzini si divertiranno come i matti... altro che 25 bambini nei 20mtx50mt in palestra dove 10 giocano e gli altri guardano e dove semmai non si puo' nemmeno fare la doccia uscendo poi belli sudati e di conseguenza ammalati!!!)
forse sto diventando troppo vecchio ma io il calcio dilettantistico lo vedo così senza offesa per nessuno, però se uno non vuol prender freddo di discipline sportive indoor ce ne sono una valanga...
cmq ciao a tutti e buon week end... a sciare!!!
.
SEGNALA ALLO STAFF QUESTO POST RISPONDI

kx
commento del 18/01/2013 alle 14:46 in risposta a
antico guerrero
beh se devo essere onesto, su alcune cose concordo sulla sparata di Cui sopra, e devo ammettere che spesso la federazione ha colpi(o meglio colpe...) di genio davvero difficili da capire e che mettono in difficoltà giocatori e dirigenti che sovente fanno puro volontariato(ad esempio mettendo recuperi infrasettimanali invernali alle 14:30... quindi secondo loro un tesserato dovrebbe perndersi 4\5 ore di permesso per disputare un recupero di una partita di calcio DILETTANTISTICA!!!... aggiungerei che ahimè sovente per ragioni meteo salta pure il recupero e a volte il recupero del recupero.... quindi le ore di permesso per assurdo salirebbero a 12\15...)!!
devo però fare una personale considerazione: il giuoco del calcio è bello perchè si tiene all'APERTO e questo vuole dire che si puo' e si DEVE giocare anche in condizioni atmosferiche avverse, ahimè invece negli ultimi anni sin dai ragazzini si cerca di evitare in ogni modo possibile di far sport all'aria aperta, sperperando suon di euro alla ricerca di sintetici, palestre e via di seguito, col risultato che i giovani, ma non solo, hanno perso quella straordinaria senzazione che è RESPIRARE L'ARIA GELIDA MA PULITA E "MANGIARE" L'ERBA FREDDA O GELATA CHESSIA!!! insomma abbiamo perso un po' tutti quell'aspetto romantico del calcio all'aperto(col sole, il caldo, il ferddo, l'acqua e la neve...)e se devo essere onesto abbiamo perso anche un bel po' DI PELO SULLO STOMACO divenendo un po tutti e un po troppo dei PANTOFOLAI!!!
SCUSATE HO DIMENTICATO LA FIRMA:
ispanico!!!

Il pelo sullo stomaco, se si gioca in una giornata come domenica, lo deve avere soprattutto il custode del campo quando si troverà lunedì a cercare di rimettere a posto un campo devastato da una partita che si può benissimo giocare più avanti. Il primo intervento è andato troppo oltre, ma la via dimezzo ci sta tutta. Settembre e ottobre sono mesi da sfruttare con 2/3 turni infrasettimanali. Idem per metà marzo/ fine aprile.
Ti è corsa voce che i comuni non hanno un soldo da spendere sui campi? O vivi all'estero? Quindi le società non possono sobbarcarsi anche le mancanze dei comuni. Quindi tu pensi sia giusto giocare quasi sempre su campi di merda. Oltre al pelo sullo stomaco bisogna avere anche sale in zucca, sapere delle problematiche delle società e fare in modo che un po' di gente possa venire allo stadio senza morire di freddo. Tutto questo in federazione è qualcosa di sconosciuto.....
.
SEGNALA ALLO STAFF QUESTO POST RISPONDI

Faga1
commento del 17/01/2013 alle 16:17 in risposta a
parere
buone idee alcune , ma come fai a dire partite fisse infrasettimanali?

la gente , come ricordato da te lavora , non tutti possono permettersi di prendere ferie e permessi per essere alle 7.30 al campo (che magari dista un'ora da casa).

Secondo me basterebbe anticipare l'inizio del campionato di 2 settimane... giocare sempre (tranne la settimana da natale a capodanno) tempo permettendo.


Concordo in pieno. Per fare un esempio, se dovessimo essere al campo di ligonchio alle 8 per inizare la partite dovremmo partire almeno 2/2.30 ore prima. I lavoratori non riescono visto che già non riescono ad arrivare puntuali ad allenamento.
So che non tutti i campi sono a ore di distanza però credo che mantenere la partita alla domenica sia anche un rito che tutti fanno volentieri.
Ottima però l'idea di anticipare e sospendere quando effettivamente i campi siano impraticabili
.
SEGNALA ALLO STAFF QUESTO POST RISPONDI

parere
commento del 17/01/2013 alle 12:23

buone idee alcune , ma come fai a dire partite fisse infrasettimanali?

la gente , come ricordato da te lavora , non tutti possono permettersi di prendere ferie e permessi per essere alle 7.30 al campo (che magari dista un'ora da casa).

Secondo me basterebbe anticipare l'inizio del campionato di 2 settimane... giocare sempre (tranne la settimana da natale a capodanno) tempo permettendo.

.
SEGNALA ALLO STAFF QUESTO POST RISPONDI

mister66
commento del 17/01/2013 alle 11:48

Leggo ora l'argomento inserito, devo dire che quello che si e' scritto sono tt cose che se vogliamo sono giuste, il calcio in questi anni e' stato molto coccolato da una parte, ma d'altra gestito in maniera autorevole senza che le societa' abbiano potuto imporre la propria opinione oppure senza che sia stato chiesto qualcosa alle societa'.
PROBLEMA TESSERAMENTO:
siamo burocraticamente troppo burocrati, si vede dalle piccole cose quotidiane, se un bimbo o ragazzo che sia nato o no in italia potrebbe solo e soltanto dare il proprio documento e basta, con semmai soggiorno di permesso. Nient'altro.....
PROBLEMA CAMPIONATI GIOVANILI
Gli spostamenti al pomeriggio dovrebbero sempre e soltanto essere concordati con anche le societa' e non buttare a proprio piacimento una partita di recupero perche' in effetti oggigiorno....dobbiamo conservarci prima il lavoro, concordo pienamente sull'esposizione...perche' in tanti devono chiedere permessi che non sempre riescono ....ad avere. (piu' testolina..da parte della FIGC?..)...
PROBLEMA CAMPIONATI DILETTANTISTICI.
Ecco qui dico che sono d'accordo con ISPANICO, anche se devo dire che ci vorrebbe del buon senso ogni tanto, far giocare in inverno pieno non e' quasi mai piacevole (ho giocato anche io...), e in effetti giocare infrasettimanlmente diventa un problema (come sopra) di lavoro..e non tutti riescono oppure si va a giocare con poca voglia.

La FEDERAZIONE penso che faccia sempre il suo meglio, ma a volte oltre al proprio meglio dovrebbe essere un po' piu' sensibile...chissa' se prima o poi qualche societa' "forte" si fara' sentire per queste cose e anche per altre cose che non vanno benissimo.

saluti a tutti.
.
SEGNALA ALLO STAFF QUESTO POST RISPONDI

antico guerrero
commento del 17/01/2013 alle 10:17 in risposta a
antico guerrero
beh se devo essere onesto, su alcune cose concordo sulla sparata di Cui sopra, e devo ammettere che spesso la federazione ha colpi(o meglio colpe...) di genio davvero difficili da capire e che mettono in difficoltà giocatori e dirigenti che sovente fanno puro volontariato(ad esempio mettendo recuperi infrasettimanali invernali alle 14:30... quindi secondo loro un tesserato dovrebbe perndersi 4\5 ore di permesso per disputare un recupero di una partita di calcio DILETTANTISTICA!!!... aggiungerei che ahimè sovente per ragioni meteo salta pure il recupero e a volte il recupero del recupero.... quindi le ore di permesso per assurdo salirebbero a 12\15...)!!
devo però fare una personale considerazione: il giuoco del calcio è bello perchè si tiene all'APERTO e questo vuole dire che si puo' e si DEVE giocare anche in condizioni atmosferiche avverse, ahimè invece negli ultimi anni sin dai ragazzini si cerca di evitare in ogni modo possibile di far sport all'aria aperta, sperperando suon di euro alla ricerca di sintetici, palestre e via di seguito, col risultato che i giovani, ma non solo, hanno perso quella straordinaria senzazione che è RESPIRARE L'ARIA GELIDA MA PULITA E "MANGIARE" L'ERBA FREDDA O GELATA CHESSIA!!! insomma abbiamo perso un po' tutti quell'aspetto romantico del calcio all'aperto(col sole, il caldo, il ferddo, l'acqua e la neve...)e se devo essere onesto abbiamo perso anche un bel po' DI PELO SULLO STOMACO divenendo un po tutti e un po troppo dei PANTOFOLAI!!!

beh se devo essere onesto, su alcune cose concordo sulla sparata di Cui sopra, e devo ammettere che spesso la federazione ha colpi(o meglio colpe...) di genio davvero difficili da capire e che mettono in difficoltà giocatori e dirigenti che sovente fanno puro volontariato(ad esempio mettendo recuperi infrasettimanali invernali alle 14:30... quindi secondo loro un tesserato dovrebbe perndersi 4\5 ore di permesso per disputare un recupero di una partita di calcio DILETTANTISTICA!!!... aggiungerei che ahimè sovente per ragioni meteo salta pure il recupero e a volte il recupero del recupero.... quindi le ore di permesso per assurdo salirebbero a 12\15...)!!
devo però fare una personale considerazione: il giuoco del calcio è bello perchè si tiene all'APERTO e questo vuole dire che si puo' e si DEVE giocare anche in condizioni atmosferiche avverse, ahimè invece negli ultimi anni sin dai ragazzini si cerca di evitare in ogni modo possibile di far sport all'aria aperta, sperperando suon di euro alla ricerca di sintetici, palestre e via di seguito, col risultato che i giovani, ma non solo, hanno perso quella straordinaria senzazione che è RESPIRARE L'ARIA GELIDA MA PULITA E "MANGIARE" L'ERBA FREDDA O GELATA CHESSIA!!! insomma abbiamo perso un po' tutti quell'aspetto romantico del calcio all'aperto(col sole, il caldo, il ferddo, l'acqua e la neve...)e se devo essere onesto abbiamo perso anche un bel po' DI PELO SULLO STOMACO divenendo un po tutti e un po troppo dei PANTOFOLAI!!!
SCUSATE HO DIMENTICATO LA FIRMA:
ispanico!!!
.
SEGNALA ALLO STAFF QUESTO POST RISPONDI

antico guerrero
commento del 17/01/2013 alle 10:14

beh se devo essere onesto, su alcune cose concordo sulla sparata di Cui sopra, e devo ammettere che spesso la federazione ha colpi(o meglio colpe...) di genio davvero difficili da capire e che mettono in difficoltà giocatori e dirigenti che sovente fanno puro volontariato(ad esempio mettendo recuperi infrasettimanali invernali alle 14:30... quindi secondo loro un tesserato dovrebbe perndersi 4\5 ore di permesso per disputare un recupero di una partita di calcio DILETTANTISTICA!!!... aggiungerei che ahimè sovente per ragioni meteo salta pure il recupero e a volte il recupero del recupero.... quindi le ore di permesso per assurdo salirebbero a 12\15...)!!
devo però fare una personale considerazione: il giuoco del calcio è bello perchè si tiene all'APERTO e questo vuole dire che si puo' e si DEVE giocare anche in condizioni atmosferiche avverse, ahimè invece negli ultimi anni sin dai ragazzini si cerca di evitare in ogni modo possibile di far sport all'aria aperta, sperperando suon di euro alla ricerca di sintetici, palestre e via di seguito, col risultato che i giovani, ma non solo, hanno perso quella straordinaria senzazione che è RESPIRARE L'ARIA GELIDA MA PULITA E "MANGIARE" L'ERBA FREDDA O GELATA CHESSIA!!! insomma abbiamo perso un po' tutti quell'aspetto romantico del calcio all'aperto(col sole, il caldo, il ferddo, l'acqua e la neve...)e se devo essere onesto abbiamo perso anche un bel po' DI PELO SULLO STOMACO divenendo un po tutti e un po troppo dei PANTOFOLAI!!!
.
SEGNALA ALLO STAFF QUESTO POST RISPONDI

amico di maria
commento del 16/01/2013 alle 22:45 in risposta a
16
ok per alcune cose ......... ma 16 partite in due mesi, non sono proprio frutto di un colpo di genio. dai dai...

concordo con te, è una follia.

poi a parte tutto, stare in ballo da agosto al pieno giugno sarebbe da pazzi, proprio perché siamo dilettanti e non professionisti (già adesso con spareggi, play-out e play-off si finisce anche troppo tardi).

io personalmente sono per giocare sempre, se d'inverno non ci si vuole sporcare si può sempre decidere di lasciare lì con il calcio ed andare a farsi un giro in centro.
.
SEGNALA ALLO STAFF QUESTO POST RISPONDI

d'accordo
commento del 16/01/2013 alle 20:18

è giustissimo lasciare più spazio al calcio dilettanti con la bella stagione... fare più partite possibile a settembre/ottobre e aprile/maggio, che senso ha far giocare gennaio e febbraio quando puntualmente viene giù un kilometro di neve??

con che voglia la gente va a vedere una partita con 0 gradi a Budrione di Carpi, a Bagno o a San Faustino?

dai su federazione ci vuole veramente poco...
.
SEGNALA ALLO STAFF QUESTO POST RISPONDI

concordo
commento del 16/01/2013 alle 19:26

concordo ma non su tutto, per quanto riguarda le categorie c'è tutto il tempo di giocare senza fissare recuperi assurdi al mercoled. Sarebbe sufficente giocare finchè il tempo lo permette evitando pause invernali pianificate. I recuperi infrasettimanali al pomeriggio sono sicuramente problematici ma altrettanto facilmente risolvibili, generalmente si trova sempre un accordo un accordo tra le squadra. Un problema rilevante dei recuperi infrasettimanali (serali) è la distanza...giocare alle 21 quando si devono fare trasferti di un'ora e più mi sembra assurdo, suprattutto considerando che c'è tutto il tempo per farli a fine girone d'andata.
.
SEGNALA ALLO STAFF QUESTO POST RISPONDI

appassionato
commento del 16/01/2013 alle 19:15

concordo in pieno,poi aggiungerei anche che se un ragazzino straniero è in Italia da meno di un anno non lo puoi far giocare,esperienza personale,per delle assurde regole quando al csi può giocare subito,oppure se un ragazzo extracomunitario perde il lavoro in estate non lo puoi tesserare per la stagione successiva...
puoi anche partire all'inizio di settembre ma devi inserirci le coppe e lo stesso problema ce l'hai a maggio quando devi fare gli spareggi e i play off che roma vuole siano finiti tutti entro la fine di maggio.
sui recuperi infrassetimanali hai ragione,andrebbero fatti di sera oppure sfruttare i buchi del calendario come lo scorso fine settimana
.
SEGNALA ALLO STAFF QUESTO POST RISPONDI

16
commento del 16/01/2013 alle 18:32

ok per alcune cose ......... ma 16 partite in due mesi, non sono proprio frutto di un colpo di genio. dai dai...
.
SEGNALA ALLO STAFF QUESTO POST RISPONDI

tifoso dilettante
commento del 16/01/2013 alle 18:16

concordo in pieno!!
.
SEGNALA ALLO STAFF QUESTO POST RISPONDI
carica anche tutti gli altri commenti di questo forum fino al primo scritto






Oggi: 1 partita
Domani: 28 partite
#edicolaedintorni
CHIAPPINI FRANCESCO '97
CALCIO
Società
Campionati
Coppe
Torneo della Montagna
Comunicati FIGC
Calendario Partite
Archivio Storico
CALCIO E WEB
Comunicati società
Mercato
Tabella Promo-Retro
News
Forum
Figli di Un calcio Minore
91 minuto
Photogallery
MONDO CR
App
Facebook
Stadi
Oscar di calcioreggiano
Schedilettantina
Fantacalcio
Siti Amici
CALCIOREGGIANO
Utenti
Lavora con Noi
Risultati di CR sul tuo sito
Chi Siamo
Contatti
Mappa del Sito
Privacy Policy